BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più di cento piloti e pilotini per aiutare a curare Jessica

Ben 113 i piloti e pilotini che si sono presentati a Torre de’ Roveri per una giornata all’insegna della beneficenza, in cui tutti i partecipanti e spettatori hanno contribuito a questa nobile causa. L’intero ricavato delle iscrizioni, vendite di vivande, foto e lotteria sarà devoluto a Jessica e alla sua famiglia, così sarà in grado di proseguire le sue cure in Calabria

Grande successo per la giornata “2 ali per te – Enduro per Jessica”, svoltasi domenica 10 maggio.

Ben 113 i piloti e pilotini che si sono presentati a Torre de’ Roveri per una giornata all’insegna della beneficenza, in cui tutti i partecipanti e spettatori hanno contribuito a questa nobile causa.

L’intero ricavato delle iscrizioni, vendite di vivande, foto e lotteria sarà devoluto a Jessica e alla sua famiglia, così sarà in grado di proseguire le sue cure a Catania.

Marco Malanchini e Antonio Galioto sono stati gli ideatori dell’evento: dopo aver conosciuto Jessica hanno deciso di fare qualcosa per lei.

Fondamentale è stato l’aiuto dei ragazzi dell’Off Road Bèrghem che hanno concretizzato la proposta e hanno organizzato questa giornata.

Il gruppo ha predisposto un fettucciato con due opzioni: quella “estrema” con tronchi, per i più temerari, mentre per i meno esperti, una “walk of shame”, ovvero il sentiero della vergogna, decisamente più semplice.

I piloti si sono potuti sfogare dalle 9 del mattino fino alle 17, con una piccola sosta verso le 11.30 per accogliere l’arrivo di Jessica, accompagnata da mamma e papà e dal vicesindaco di Torre de’ Roveri Roberto Marchesi, che ha tenuto un discorso e ha voluto precisare che gli enduristi “non sono quelli che vanno in giro a distruggere i sentieri”, seguito da un fragoroso applauso, e ha concluso dicendo che “questa è stata una grande testimonianza di sensibilità”.

Successivamente, la mamma di Jessica, visibilmente commossa, ha voluto ringraziare i ragazzi dell’Off Road Bèrghem e l’amministrazione di Torre de’ Roveri, a cui proprio Jessica ha consegnato una targa.

Inoltre l’AD di KTM Italia, Angelo Crippa, ha omaggiato la piccola Jessica con dei gadget marchiati orange.

A seguire, una lotteria a premi, tra cui un trolley targato KTM, una gomma Metzeler e un soffiatore gentilmente offerti ancora una volta da Angelo Crippa, Gommista Patelli e Fercolor.

La gomma Metzeler è stata poi messa all’asta ed è stata portata a casa per la cifra di 60 euro dal signor Terzi.

Tutti si sono detti soddisfatti ed è stato toccante vedere la forza di questa bambina che ogni giorno lotta contro la sua malattia, l’epidermolisi bollosa.

Gli organizzatori ringraziano gli sponsor: KTM Italia, Monaci demolizioni speciali, Despe, Fercolor, Ottica Foppa, Morì gioiellerie, Carta orobica Poloni e Casealpi di Torre de’ Roveri, Dolce Pausa di Pedrengo.

Questa giornata è stata la prova che l’enduro, quello degli appassionati, è anche altruismo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.