BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Iterchimica di Suisio L’asfalto intelligente in missione in Albania

Tra le 110 imprese italiane che partecipano alla missione in Albania organizzata dall'Ance e dall'Ice c'è anche la bergamasca Iterchimica Srl di Suisio specializzata in pavimentazioni stradali ecologiche.

Iterchimica Srl di Suisio sarà la portabandiera bergamasca tra le 110 imprese italiane che partecipano alla missione in Albania organizzata dall’Ance e dall’Ice. Fondata nel 1967 a Suisio da Gabriele Giannattasio Iterchimica produce e commercializza additivi chimici per le pavimentazioni stradali. Iterchimica – dal latino iter "chimica della strada" – è oggi attiva in oltre 30 Paesi del mondo: dal Qatar al Venezuela.

A guidare le 110 imprese italiane in missione in Albania è Gerardo Biancofiore, presidente Gruppo Pmi Internazionale Ance: “Tante le opportunità da cogliere, dai trasporti al turismo, all’energia all’ambiente, a strutture sociali come scuole e ospedali. Abbiamo in calendario centinaia di incontri BtB per avviare rapporti concreti di collaborazione con i colleghi albanesi”.

Conoscere e approfondire i programmi del governo albanese e delle autorità locali nel settore delle costruzioni. Rafforzare la cooperazione con gli imprenditori locali con un’iniziativa strutturata che prevede centinaia di incontri BtB. Sono queste le finalità prioritarie della Missione Albania “Italy & Albania – Building Together”, promossa dall’Ance per mercoledì 13 e giovedì 14 maggio. Saranno più di 110 le imprese italiane a partecipare alla Missione, guidata dal Presidente del Gruppo Pmi Internazionale dell’Ance, Gerardo Biancofiore, e dal Coordinatore delle Iniziative di Promozione all’estero e Consigliere Diplomatico dell’Ance Massimo Rustico.

“L’Albania è un mercato di grande interesse per le aziende del nostro comparto – dichiara Gerardo Biancofiore – non solo per la vicinanza territoriale e le affinità culturali. La nostra iniziativa nasce soprattutto dalle opportunità rilevanti che derivano dalla programmazione in atto in quel paese da qui alla fine del decennio. Dalle infrastrutture di trasporto e turistiche a quelle energetiche strategiche come oleodotti e gasdotti, all’ambiente con la prevista costruzione di acquedotti e impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti. Per non parlare dei programmi in materia sociale, a cominciare dalla realizzazione di strutture scolastiche e ospedaliere”.

La delegazione italiana dell’associazione dei costruttori di Confindustria sarà accolta dall’Ambasciatore d’Italia a Tirana, Massimo Gaiani, e dal Direttore dell’Ufficio locale dell’Ice, Gabriella Lombardi.

“Abbiamo programmato con rigore l’agenda dei lavori – sottolinea Biancofiore – per consentire a tanti nostri imprenditori di poter avviare rapporti concreti di collaborazione con i colleghi albanesi. Sono previsti centinaia di incontri BtB. Per noi, infatti, l’iniziativa non si esaurisce nella due giorni ma è fatta di impegno quotidiano, sia nella fase precedente che a valle della missione albanese”.

Oltre agli incontri BtB con gli operatori albanesi del settore, sono in programma tavoli settoriali e corner con studi legali, rappresentanze governative, organismi internazionali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da kappa

    Un consiglio spassionato, visto lo stato delle nostre provinciali, penso che in Albania troverete meno lavoro che qua : AIUTATECI !!!!