BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La persona con sindrome di down… una risorsa” Incontro in università

Lunedì 11 maggio il dipartimento di scienze umane e sociali dell'Universitòà degli Studi di Bergamo promuove un incontro sul tema "La persona con sindrome di down... una risorsa - Il lavoro di Aipd (Associazione italiana persone down): dal sogno alla realtà".

Lunedì 11 maggio il dipartimento di scienze umane e sociali dell’Universitòà degli Studi di Bergamo promuove un incontro sul tema "La persona con sindrome di down… una risorsa – Il lavoro di Aipd (Associazione italiana persone down): dal sogno alla realtà". L’appuntamento è dalle 16 alle 18 nella sala conferenze della sede di Sant’Agostino, in Bergamo Alta, e si propone come un’opportunità per conoscere e diffondere percorsi di integrazione delle eprsone con sindrome di down, anche mediante esperienze di inserimento lavorativo.

All’iniziativa intervengono:

– la professoressa Giuliana Sandrone (Università degli Studi di Bergamo), su ltema "Il tirocinio di eccellenza con Aipd Bergamo: Ragioni di un percorso";

Mirella Genini, vicepresidente dell’Associazione italiana eprsone down – Aipd Bergamo, che illustrerà la storia e le finalità di questa realtà sociale;

Mara Moraschini (psicologa Aipd Bergamo) e Giulia Pesenti (studentessa tirocinante), sul tema "Integrazione: un processo in circolo";

Simonetta Isella (genitore e membro Cda-Aipd Bergamo) e Alessia Pasini (studentessa tirocinante), sul tema "Lavoratori in corso";

Ruben Ugarte (formatore per Alfaparf group), sul tema "Progetto ‘Bellezza in tutte le sue forme’”).

Per gli studenti dell’università, la partecipazione al Seminario è riconosciuta ai fini delle ore di formazione per il tirocinio curricolare dei corsi di studi in scienze dell’educazione e in scienze pedagogiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.