BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piazzabile.it, il portale per disabili nato dall’idea di una bergamasca

L'idea è di Monica Gavazzeni, ispirata dalla cugina affetta da distrofia muscolare: un sito su cui è possibile vendere, comprare, scambiarsi, regalare tutti gli strumenti - e le competenze - che potrebbero tornare utili alle persone disabili. "Il nostro motto è: condividere moltiplica le attività"

"All’inizio volevo costruire una casa grande, tutta a vetri, perché i ragazzi disabili potessero vedere senza fatica albe e tramonti. Poi, ho ridimensionato l’ambizione, ed è nato Piazzabile": Monica Gavazzeni, 43 anni, è un’informatica bergamasca, con il compagno e la cugina, 34enne affetta da distrofia muscolare ("la mia fata", la chiama Monica) hanno dato vita a un portale dell’usato per disabili, come racconta sul sito Piazzabile.it.

Vendita, scambio e regalo di tanti strumenti utilissimi alle persone disabili ma spesso molto costosi: "Comprare tutto ciò che serve può essere una bella spesa: la mia famiglia lo sa bene, e le problematiche sono note. Così, è nata l’idea di una piattaforma per lo scambio di materassi antidecubito, sedie a ruote, apparecchi acustici".

Ma on line si trovano in vendita anche auto mediche, ambulanze, mezzi per il trasporto dei disabili; chi cerca, invece, cerca soprattutto assistenti familiari e babysitter: "Siamo nati lo scorso novembre e ogni giorno abbiamo annunci nuovi, da tutta Italia: ci piacerebbe, un giorno magari non troppo lontano, diventare un punto di riferimento". Nel sito, anche la sezione ‘In regalo’: letto con sponde, collarini, tutori, sollevatori idraulici manuali: "Non siamo un sito di e-commerce, tutt’altro: siamo una bacheca a disposizione. Molte persone si appoggiano su di noi per donare gratuitamente: un gesto solo apparentemente piccolo, ma che per alcuni fa la differenza".

I gestori del sito non prendono nessuna commissione: Monica, semplicemente, controlla che i prezzi – e gli annunci – siano coerenti, poi acquirente, che prima si deve registrare sul sito, e venditore si mettono d’accordo direttamente. "Se Piazzabile.it dovesse funzionare bene, magari potremmo inserire spazi pubblicitari, cominciare a stringere accordi con qualche azienda. In questo modo, daremmo vita al secondo step del progetto: comprare noi direttamente attrezzature. Penso alle sedie a ruote da mettere a disposizione nelle spiagge, bagni per disabili da posizionare ai concerti. Bagni che, per esempio, potremmo donare alle associazioni: tornerebbero utili per il concerto di Vasco, prima, e per la serata della pizzica, poi, per esempio. Ci piacerebbe aiutare a realizzare i sogni: magari aiutare un pittore disabile a esporre, oppure sostenere una squadra di ragazzi disabili nell’organizzazione di un torneo. Il nostro motto è: condividere moltiplica le attività".

Ispiratrice del progetto, la cugina di Monica: "Lei è la nostra consulente. Lei c’è, sempre. Mi continua a ripetere: ‘se fossi stata una fotomodella non ti sarebbe venuto in mente niente, invece, così, guarda che bella cosa hai creato’. E ha ragione, perché nella vita non conta solo il profitto. Una mano tesa, spesso, vale molto di più".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.