BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mobilità sostenibile: la polizia locale di Curno sceglie Sarco Toyota

Il comando di polizia locale di Curno sceglie Sarco Toyota per una mobilità sempre più sostenibile. Nella mattinata di giovedì 7 maggio è stata consegnata la nuova Auris Hybrid.

Più informazioni su

Il comune di Curno ha acquistato dalla concessionaria Sarco Toyota di Curno e Treviglio la nuova Auris Hybrid. A consegnare ufficialmente l’autovettura al Comandante della Polizia Locale di Curno Domenico Lamagna nella mattinata di giovedì 7 maggio è stato Pierluigi Terzi della concessionaria Sarco Toyota di Curno e Treviglio.

Presente alla consegna anche il sindaco di Curno Perlita Serra.

Dal comfort ottimale, compatta, silenziosa e maneggevole, l’automobile ecologica di ultima generazione della casa automobilistica giapponese appartiene alla categoria dei veicoli ibridi termico-elettrici. La scelta del Comando di Polizia Locale di Curno di affidarsi alla concessionaria Sarco Toyota per l’acquisto della vettura ibrida è senza dubbio vincente dal punto di vista dell’eco sostenibilità e della riduzione dei consumi.

Il sistema Full Hybrid della nuova Auris Hybrid grazie all’utilizzo alternato di un motore elettrico e di un motore termico a benzina, unitamente al cambio a variazione che seleziona il miglior rapporto di trasmissione possibile, incrementa notevolmente il rendimento del carburante, con conseguenti minori emissioni di CO2 nell’atmosfera. Valori di emissioni bassissimi, una notevole economia nei consumi, performance migliori sia in fase di accelerazione sia nella sosta a motore acceso e una sorprendente silenziosità sono le principali caratteristiche della vettura, derivanti dall’impegno e dalla ricerca di casa Toyota, primo marchio automobilistico a credere ed investire su questo genere di propulsione. Ma non finisce qui, perché le caratteristiche tecniche del sistema e l’assenza di elementi necessari nelle automobili tradizionali (come la frizione), rendono più economica la manutenzione rispetto ad una vettura a benzina di pari cilindrata. Il bollo, inoltre, viene calcolato tenendo conto della potenza del solo motore termico e non della potenza complessiva dell’auto, grazie alla normativa in vigore dal 2014. In alcune regioni italiane i possessori di una vettura ibrida sono totalmente esenti dal pagamento del bollo e possono usufruire anche di altri vantaggi riservati a determinati comuni italiani, come il parcheggio gratuito sulle strisce blu, l’accesso alla ZTL o parcheggi a tariffa agevolata.

Il Comune di Bergamo, ad esempio, consente la possibilità di parcheggiare gratuitamente, previa compilazione della modulistica necessaria scaricabile all’indirizzo web www.comune. bergamo.it, nelle aree di sosta della città delimitate dalle strisce blu, ad eccezione delle aree dove è previsto il pagamento diretto ai parcheggiatori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da formager

    Meglio l´auto ibrida che i fucili a pompa e l`elicottero scelti da altre amministrazioni……………….

  2. Scritto da Giorgio

    Da cittadino italiano ritengo che l’utilizzo della bandiera italiana meriti un po’ più di rispetto.Se ogni sindaco per celebrare ogni acquisto crede opportuno esibire la bandiera, i cittadini con il tempo matureranno un pensiero distorto e irrispettoso della bandiera e tutto quello che correttamente deve rappresentare.Il sindaco ha commesso una caduta di stile, spero per i suoi concittadini che non sia una cosa ricorrente. Svilisce il nostro tricolore per una ricerca della visibilità mediatica

  3. Scritto da incompreso

    Reitero la domanda, che mi sembra lecita: questo contenuto è da considerare un redazionale? Nel caso non lo sia, prenderò atto che non lo è. Nel caso lo fosse, credo sarebbe opportuno segnalarlo. Grazie :)

  4. Scritto da Alberto

    Sostenibile o meno, questi sono soldi pubblici che vanno a foraggiare case costruttrici straniere invece di acquistare veicoli prodotti negli stabilimenti italiani da operai italiani. Stessa cosa quando si vedono in giro le forze dell’ordine in auto di grossa cilindrata tedesche.

    1. Scritto da nico

      …e quali sarebbero i veicoli prodotti negli stabilimenti italiani da operai italiani di pari caratteristiche?

      1. Scritto da A n d r e w

        Hai detto giusto.. non c’è nessuna autovettura italiana che possa esser paragonabile a quelle straniere .. FCA ha prodotto la 500 elettrica ma solo per il mercato Californiano
        Tuttavia singolare la scelta del comune d’installare una colonnina di ricarica per auto elettriche ed acquistare ancora un auto inquinante con motore endotermico

  5. Scritto da gina

    però si mantengono bene?