BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Freschi, leggeri, prelibati Al mercato sbocciano i fiori di zucchina

Al mercato ortofrutticolo sono i fiori di zucchina i protagonisti della settimana: freschissimi e prelibati, si possono trovare appena raccolti dai produttori locali a un notevole livello di qualità. E d'ora in avanti la ricetta della settimana con l'ortaggio di stagione sarà a cura di due simpatiche e bravissime cuoche bergamasche, Carola e Stefania, curatrici del blog "amichesciroppate".

Sono i fiori di zucchina i protagonisti della settimana al mercato ortofrutticolo: freschissimi e prelibati, si possono trovare appena raccolti dai produttori locali a un notevole livello di qualità. Gustosi, leggeri e capaci di conquistare anche i palati più fini, sono l’ingrediente “doc” da inserire nei propri carrelli e nelle buste della spesa.

Distinti da buone proprietà diuretiche, contengono una fonte di vitamina A e C (antiossidanti) e apportano fitormoni ad azione energizzante, ricostituente e tonificante per l’organismo. Apprezzati da grandi e piccini, in cucina si possono adoperare in svariati modi: per condire primi piatti, dopo essere stati passati in padella con poco olio e pepe nero, oppure per arricchire sfiziosi sformatini al forno.

Inoltre, si possono farcire con un mix di ricotta di capra, un battuto di prezzemolo e un’acciuga dissalata, e cuocere al forno con un filo d’olio (e in questa versione, possono aiutare a prevenire gli sbalzi pressori). Utilizzati anche per preparare delicate e appetitose torte salate o tarte tatin, spesso sono cucinati ripieni oppure, più semplicemente, fritti come da tradizione gastronomica italiana.

Al mercato oppure dal proprio fruttivendolo, rimanendo tra gli ortaggi offerti dai produttori locali, spiccano molti altri ingredienti preziosi per la propria tavola: il basilico fresco, freschissimo e caratterizzato da un profumo intenso e inconfondibile; i rapanelli; le erbe aromatiche; insalate a cespo e non, per finire con la comodità delle insalate pulite, lavate e confezionate pronte all’uso.

Più in generale, le temperature miti, il clima prettamente primaverile, la quasi assenza di precipitazioni in questa settimana hanno decisamente favorito il consumo di prodotti ortofrutticoli.

In particolare evidenza, l’arrivo delle prime albicocche, vere e proprie new entry di questa stagione: su scaffali e cassette si possono trovare le prime varietà, precoci, con provenienza quasi esclusivamente spagnola e con prezzi importanti, destinati però a diminuire con l’aumentare dell’offerta.

Per gli amanti del genere, poi, dal fruttivendolo in questi giorni si possono trovare le “escargot”, le lumache fresche: è infatti questo il periodo dell’anno dove oltre al prodotto refrigerato si possono trovare lumache fresche, vive confezionate nei tipici sacchi a rete.

Da registrare, voltando pagina, un considerevole aumento dell’offerta di pesche e nettarine: mentre in calo l’offerta della merce di origine nord-africana, sta crescendo quella di provenienza spagnola, con qualità e pezzatura dei frutti in sensibile aumento. Invece, resta ancora marginale e poco significativa la disponibilità di prodotto nazionale.

Quantitativi in evidente aumento e prezzi in diminuzione caratterizzano la settimana delle nespole, principalmente spagnole: per caratteristiche organolettiche sino a che non migliorano le condizioni di acquisto per le albicocche, la nespola è e rimane un buon surrogato.

Aumenta l’offerta delle angurie, che per ora rimangono provenienti da Spagna, Marocco e Sicilia. Oltre alla tipologia classica, grande, pesante e ingombrante, da questa settimana si può trovare anche quella più piccola, “baby”, ugualmente buona, ma più comoda da trasportare anche se, naturalmente, siamo solo agli inizi della stagione. In evidente aumento anche l’offerta di meloni, anche se la disponibilità di prodotto siciliano non è ancora incisiva come si sarebbe potuto immaginare. Da annotare che, nella massa, la qualità del prodotto evidenzia un grado zuccherino e una pezzatura in netto miglioramento.

Vale la pena di ricordare, poi, che rimangono decisamente favorevoli le condizioni di acquisto per asparagi e fragole.

Per concludere, è scarsa l’offerta dei peperoni gialli e rossi, con referenze italiane, spagnole e olandesi, che sono disponibili in quantità ridotte: la qualità è buona, ma i prezzi risultano sostenuti.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA

Prima di suggerirvi un piatto a base di fiori di zucchina, cari lettori, vi annunciamo l’avvio della collaborazione tra Bergamonews e in particolare questa rubrica dedicata all’ortofrutta e un blog curato da due simpatiche bergamasche, Carola e Stefania, bravissime in cucina. Si chiama amichesciroppate (amichesciroppate.com). Ogni venerdì, seguendo il loro motto che è: la cucina è poesia, loro vi proporranno la ricetta che ha come protagonista il prodotto fresco della settimana: lo preparano appositamente seguendo passo passo con le immagini la realizzazione della gustosa pietanza. Seguitele, qui e sul loro blog (anche su Facebook): vi faranno venire l’acquolina in bocca   

RISOTTO AI FIORI DI ZUCCHINA PROFUMATO AL BASILICO

Ingredienti per 4 persone

360 g. di riso

200 g. di fiori di zucchina

200 g. di zucchine verdi piccole

1 manciata di foglie di basilico

1 scalogno

60 g di burro

un litro di brodo vegetale

una bustina di zafferano

70 g di parmigiano grattugiato

Pepe q.b.

Allacciate il grembiule…

Si parte!!!

Preparazione

Pulite i fiori eliminando il gambo alla base e togliendo delicatamente il pistillo interno.  Tagliateli a strisce non troppo sottili.

Lavate le zucchine e tagliatele a dadini di circa mezzo cm.

Rompete le foglie di basilico grossolanamente con le mani.

Ora iniziamo con la cottura: prendete una casseruola e fateci appassire lo scalogno in una noce di burro. Aggiungete poi le zucchine, un terzo dei fiori e il riso.

Fate tostare il riso, poi continuate la cottura aggiungendo via via il brodo.

Quando mancheranno pochi minuti alla fine, unite il resto dei fiori di zucca, il basilico e lo zafferano.

Spegnete il fuoco con il riso ancora al dente e mantecate con il burro rimasto e il parmigiano.

Una spolverata di pepe…

Il risotto è pronto, a tavola!! Buon appetito!! 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.