BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vuelta al Bidasoa: Martinelli leader degli sprint intermedi

La prima frazione, di 107,1 chilometri da Irun a Irrisari Land (Igantzi), subito impegnativa con due Gpm di 3a categoria, uno dei quali posto sulla linea d’arrivo, è stata vinta dal colombiano Steven Calderon della Gomur – Liebana 2017. Molto bene gli atleti del Team Colpack.

Inizia con l’ottavo posto di tappa del giovane Filippo Zaccanti e la leadership di Davide Martinelli nella classifica degli sprint intermedi la nuova avventura spagnola del Team Colpack alla 43/a Bidasoa Itzulia – Vuelta al Bidasoa, corsa a tappe in programma sulle strade dei Paesi Baschi da mercoledì 6 maggio a sabato 9 maggio. La prima frazione, di 107,1 chilometri da Irun a Irrisari Land (Igantzi), subito impegnativa con due Gpm di 3a categoria, uno dei quali posto sulla linea d’arrivo, è stata vinta dal colombiano Steven Calderon della Gomur – Liebana 2017.

Buon piazzamento per Zaccanti che però ha dovuto faticare e non poco per rientrare nel gruppo dei migliori prima dell’ultima salita a causa di una foratura. Stesso discorso vale per Umberto Orsini coinvolto invece in una caduta. Nell prime fasi di gara si è fatto vedere il ligure Oliviero Troia andato all’attacco, senza troppa fortuna, in compagnia dello spagnolo Antonio Portela, dopo una ventina di chilometri dal via, ma soprattutto il bresciano Davide Martinelli che a fine tappa ha vestito la maglia di leader della classifica dei traguardi volanti avendo conquistato un secondo posto al primo traguardo e vinto lo sprint del km 73 a Elizondo. A una ventina di chilometri dalla conclusione si sono avvantaggiati otto corridori che hanno guadagnato mezzo minuto, sono stati proprio i ragazzi della Colpack a mettersi davanti al gruppo a tirare per andare ad annullare il tentativo al chilometro 95. Tutto si è deciso sulla salita finale con il successo di Calderon. Zaccanti ottavo a 14”, Edward Ravasi sedicesimo a 21”, Umberto Orsini 22° a 30”, Simone Bettinelli e Fausto Masnada rispettivamente 24° e 25° entrambi a 35”. Più indietro Martinelli e Troia che avevano lavorato parecchio nella prima parte di corsa.

Giovedì seconda tappa da Hendaia – Hondarribia di km 126,4.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.