BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si tappano le buche sulla Villa d’Almé-Dalmine “Strada in emergenza”

Negli ultimi giorni sono state tappate le buche sulla provinciale Villa d'Almè-Dalmine, una delle direttrici in condizioni più critiche. “Nonostante i tagli drammatici sul bilancio della provincia, si cerca di far qualcosa per arginare l'avanzare delle buche".

Più informazioni su

“Nonostante i tagli drammatici”. Ormai tutte le comunicazioni, formali e informali, in arrivo dalla Provincia di Bergamo si aprono con questa frase. L’ultimo colpo al bilancio è stato dato martedì, quando sono stati ufficializzati i tagli definitivi per via Tasso: nel 2015 dovrà rinunciare a 37,5 milioni di euro contro i 36 preventivati. Con risorse così scarse è difficile garantire i servizi essenziali come l’asfaltatura delle strade. La Provincia fa il possibile.

Negli ultimi giorni sono state tappate le buche sulla provinciale Villa d’Almè-Dalmine, una delle direttrici in condizioni più critiche. “Nonostante i tagli drammatici sul bilancio della provincia, si cerca di far qualcosa per arginare l’avanzare delle buche – scrive il consigliere delegato all’Urbanistica Jonathan Lobati -. Nella foto i lavori di questa notte per mettere in sicurezza la ex ss 470 dir con intervento di somma urgenza”. E conclude con una battuta, sotto forma di hashtag, rivolta al presidente del Consiglio Matteo Renzi: “‬‪#‎conlaereodistatolebuchenonsisentono‬”.

Il presidente Matteo Rossi qualche giorni fa ha lanciato l’operazione strade sicure, rivolta ai parlamentari, al governo e a tutti i partiti politici. Per ora però non ci sono state molte risposte: “Se non si interverrà in tempi rapidi  sulla situazione di degrado in cui versano strade e ponti – recita il documento -, sarà necessario impegnare per il ripristino delle infrastrutture ben più risorse di quelle oggi necessarie”.“La situazione delle nostre strade, oltre a non essere degna di un Paese civile è paradossale perché da un lato la riforma Delrio individua nella viabilità una delle nostre funzioni fondamentali – spiega il presidente Rossi – ma allo stesso tempo la legge di stabilità ci impone tagli e obiettivi finanziari che di fatto impediscono alla Provincia di garantire tali funzioni fondamentali, e che hanno come unico obiettivo il risanamento dei conti dello Stato a spese dei territori”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Ma che buche!? Era solo asfalto deteriorato! Andassero a sistemare la superstrada verso che da orio va a cassinone che è tutta a dossi! E poi quando piove esce sempre una polverina bianca dal sottofondo stradale, mi piacerebbe sapere cosa hanno sotterrato!

  2. Scritto da Alberto

    E’ tipico del pentolaio: annuciare tagli senza precisare che si tratta nella realtà di tagli alle detrazioni (quindi più tasse) e tagli agli enti locali (quindi peggioramento dei servizi ai cittadini).

  3. Scritto da Remo

    era ora Renzi scuci i soldi che di tasse qui al Nord ne paghiamo e TANTEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    1. Scritto da Romolo

      Perchè, le toppe le hanno riparate con soldi scuciti da Renzi?