BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aperitivo e film: giovedì 7 maggio serata con l’Anpi giovani di Dalmine

Di anno in anno aumentano i giovani tesserati Anpi, merito di una sezione come la “Natale Betelli” di Dalmine che negli ultimi anni ha lavorato sodo organizzando eventi, mostre, ma soprattutto mettendo un notevole impegno nel comunicare e ricordare cosa è stata la Resistenza in Italia, spiegando chi erano i Partigiani e narrando la storia di alcuni di loro all’interno delle scuole medie del territorio.

Di anno in anno aumentano i giovani tesserati Anpi, merito di una sezione come la “Natale Betelli” di Dalmine che negli ultimi anni ha lavorato sodo organizzando eventi, mostre, ma soprattutto mettendo un notevole impegno nel comunicare e ricordare cosa è stata la Resistenza in Italia, spiegando chi erano i Partigiani e narrando la storia di alcuni di loro all’interno delle scuole medie del territorio. La sensibilizzazione è davvero importante in particolare per un’associazione come l’ANPI che, con il passare del tempo, rischia talvolta di non essere compresa a fondo dalle nuove generazioni nonostante l’attualità del suo impegno antifascista.

Anpi Dalmine al passo con i tempi vuole ulteriormente lanciare un nuovo progetto ANPI PER I GIOVANI che vede coinvolti in prima persona i più giovani tesserati, che avranno la possibilità di organizzare eventi ed iniziative.

Perchè rivolgersi ai GIOVANI OGGI? Perchè spesso bisogna fare un passo indietro per comprendere a fondo il presente, per non dimenticare che i giovani di 70 anni fa hanno lottato e alcuni hanno dato la vita per la nostra libertà; per far sì che la memoria resista a quei capitoli di storia che spesso tendono a ripetersi; per essere giovani consapevoli e attivi, pronti al confronto, antifascisti e antirazzisti sempre.

Per iniziare proponiamo un’APE-FILM, aperitivo in compagnia, a seguire ci sarà la visione di un Film legato al tema della Resistenza in Italia: “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti. L’evento è gratuito e aperto a tutti i giovani iscritti ma anche ai più grandi che con il loro entusiasmo e la loro esperienza fanno vivere oggi l’associazione. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.