BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il 730 precompilato: eh no ora posso fare le modifiche, ma salvarle è proibitivo

Claudio Cremaschi, l'insegnante e preside di Bergamo che sta "testando" il 730 precompilato già dal 15 aprile, il giorno dell'avvio della novità fiscale, racconta a Bergamonews la sua odissea, giunta ora alla terza puntata, dopo l'impossibilità ad accedervi e...

Più informazioni su

Claudio Cremaschi, l’insegnante e preside di Bergamo che sta "testando" il 730 precompilato già dal 15 aprile, il giorno dell’avvio della novità fiscale, racconta a Bergamonews la sua odissea, giunta ora alla terza puntata, dopo l’impossibilità ad accedervi (leggi) e il secondo tentativo (leggi).

Riassunto delle puntate precedenti:

dopo aver aggirato l’impossibilità di entrare sul sito usando il mio vecchio PC, dopo aver superato alcune perplessità sulla logica con cui il programma è impostato, il 16 aprile ho stampato il 730 pre-compilato, e sono rimasto a contemplarlo in attesa che dal 1° maggio scattasse la possibilità di apportare modifiche.

Bene, il momento è arrivato.

Entro nel sito, inserisco i codici, scelgo l’opzione "modifica il 730", apporto le poche modifiche necessarie (CF del coniuge, fati sostituto di imposta, importo delle spese mediche detraibili, scelta dell’8 e del 5 per mille..): la procedura è semplice e immediata.

Visualizzo il mio 730 modificato, lo stampo… però prima di inviarlo all’Agenzia delle Entrate voglio prendermi qualche giorno per controllare bene tutto, non si sa mai, perché una volta inviato non è più possibile modificarlo online, occorre rivolgersi al CAF o a un commercialista.

Stampato e verificato, torno al sito.

La schermata iniziale mi propone "Visualizza il 730 pre-compilato".

Clicco, guardo… ohibò, le mie modifiche non ci sono, il 730 che vedo a schermo è ancora quello predisposto dall’agenzia.

Ci sono altre due opzioni, "modifica quadro E", che è quella che ho utilizzato già, e "Modifica altri quadri", che non mi serve.

Ne deduco di aver commesso qualche errore, probabilmente non ho salvato i dati, strano, ma possibile.

Mi rimetto da capo, con pazienza, reintroduco tutte le modifiche, arrivo al passo finale "controlla e invia". Io controllo, ma non voglio inviare, preferirei essere sicuro e rivedere con calma il nodello stampato. Ma non c’è un tasto "SALVA".

Torno al menu principale, consulto le FAQ, non c’è alcuna indicazione.

Provo a controllare, nel menu iniziale "Visualizza il 730 pre-compilato": nulla da fare, è sempre il modello predisposto dall’agenzia.

E allora cosa ci sta a fare l’opzione "ripristina il 730 pre-compilato", se quello modificato non c’è?

Non mi resta che rivolgermi all’assistenza telefonica dell’Agenzia. Faccio il numero e una voce cortese mi avvisa che ci sono 30 telefonate prima di me, dovrò attendere in linea per almeno dieci minuti (il numero non è "verde", ma a pagamento!).

Finalmente parlo con un operatore, espongo il problema, riscontro un certo stupore. Il cortese giovane all’altro capo della linea prova a entrare nel sito, ripete le operazioni che ho fatto, verifica, smanetta, mi conferma che non si raccapezza, che qualcosa non funziona, mi chiede il numero di telefono mi richiamerà dopo essersi consultato.

In effetti mi richiama dopo meno di un’ora, prova a spiegarmi che l’impostazione del programma prevede che per vedere le mie modifiche devo scegliere l’opzione "Modifica anche altri quadri" e man mano confermare i quadri modificati". Ah, sì? e da cosa si capisce, visto che "gli altri quadri" non li devo modificare? Ma tra gli altri quadri c’è anche il "prospetto di liquidazione".

Sarà, ma bene, entro nell’opzione "modifica anche altri quadri", ripeto le mie modifiche, le confermo, arrivo come sempre allo step finale, ma mi fermo prima di inviare il 730 all’agenzia.

Torno all’inizio (usando il browser, il programma non contiene opzioni per tornare indietro, non c’è un menu che ti faccia capire dove ti trovi), torno all’opzione "visualizza il 730 pre-compilato": niente da fare, qui c’è solo il 730 originale predisposto dall’Agenzia.

Le mie modifiche però sono state registrate, solo che per vederle devo ripetere il percorso fatto per introdurle ("Modifica anche altri quadri").

Il mio interlocutore concorda con me che la logica del programma non è il massimo, ci sono alcune incoerenze, siamo in una fase sperimentale, segnalerà le mie osservazioni, serviranno a migliorare…

Bene, spero di essere stato utile.

Però… E’ così difficile impostare un programma (che certo non è costato pochi spiccioli) con le classiche funzioni che incontriamo in ogni programma di uso comune (Salva, modifica, torna al menù…)? A proposito di semplificazione…

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da piero

    Ad oggi il problema non è stato risolto. Devo portare la dichiarazione al CAF con quella di mia moglie perchè non è disponibile la dichiarazione congiunta precompilata, ed in più sono costretto apportare le modifiche a MANO. Se facessi fare titto al CAF la spesa è di 200 Euro, ma anche portando la dichiarazione compilata la spesa è di 50 Euro (fino all’anno scorso era gratuito). In più la documentazione (scontrini, ricevute ecc) va portate in DUPLICE COPIA.

  2. Scritto da Paola

    Anch’io ho compilato il quadro E per la detrazione delle spese mediche. Ho riscontrato che non è possibile stampare in via provvissoria il 730. Bisogna solo inviarlo direttamente all’agenzia delle Entrate.
    Paola

  3. Scritto da Carlo

    Ho letto il commento di Claudio Cremaschi. comprensibile il suo stupore e disappunto. bastava mettere un tasto salva. I realtà la procedura di salvataggio esiste ed è presente nel momento in cui si preme su “Controlla e Invia”. Solo dopo i dati sono salvati ,a non ancora inviati. Infatti si ha la possibilità di controllare ancora una volta prima di spedire. Non abbiate paura a premere su “Controlla e Invia”.

  4. Scritto da Monica

    Sono capitata per sbaglio in questa discussione e provo ad approffittarne… sono l’unica a cui mi dice a percorso concluso “Si è verificato un errore tecnico, contattare l’assistenza. Il tuo 730 presenta degli errori di compilazione e non può essere inviato al momento.”?!?!?!
    Ho solo inserito il codice fiscale di mio marito, spese mediche, interessi mutuo e le scelte 8, 5, 2 per mille…
    Grazie a chi mi risponderà….

    1. Scritto da Luca

      Ciao Monica,
      è esattamente quello che è successo a me e da cui ancora ne devo uscire. Ho chiesto lumi (con una mail) all’agenzia delle entrata di pertinenza e spero mi possano aiutare :( certo che… viva la semplificazione italiana

  5. Scritto da antonio

    Claudio grazie per aver descritto le tue esperienze, ho riscontrato da tempo il tuo stesso problema e cercavo in rete aiuto in merito. PMI.it come poi leggere scrive cose che non conosce a fondo “•oltre 920mila i contribuenti che hanno fatto accesso online alla propria dichiarazione;
    •122.295 le dichiarazioni già inviate;
    •106.666 i modelli 730 pronti per essere trasmessi all’Agenzia (si tratta delle dichiarazioni dei redditi salvate dai contribuenti ma non ancora inviate);

  6. Scritto da alessandro

    veramente non capisco, ho corretto i dati e ho inserito quelli mancanti, poi ho stampato il 730 e l’ho già inviato.
    il tutto in 15 minuti ora apetto la ricevuta. personalmente mi è sembrato tutto molto elementare e non capisco il disfatttismo dell’articolo.

    1. Scritto da ELISA

      confermo che la compilazione è andata via veloce e senza intoppi, è davvero comodo. Rispetto alle disavventure informatico-gestionali che ho avuto con diversi privati, banche comprese, mi sembra che stavolta con la P.A.ci siamo. Credo che sia ora di finirla con il luogo comune e prendere atto che il pubblico è nella direzione corretta.

    2. Scritto da ayoub

      sono perfettamente d’accordo. tutto molto elementare.

    3. Scritto da Guido478

      Non è disfattismo, è una giustissima critica all’inettitudine di chi ha ideato un software mancante dell’opzione SALVA. Uno è liberissimo di modificare, stampare ed inviare: io, in queste cose, preferisco pensarci 3 volte per non pentirmi dopo di un clic avventato!

      1. Scritto da Antonio

        Perfettamente daccordo con Guido 478 e tanti altri commentatori che hanno espresso le loro perplessità ma soprattutto la sacrosantissima critica alla mancanza della possibilità di “Pre-Salvare” il proprio 730 prima di inviarlo definitivamente senza avere avuto la possibilità di rileggerlo più di una volta una volta apportate le modifiche…

    4. Scritto da Claudio

      È’ vero che è semplice la procedura di immissione – e l’ho scritto. Ho evidenziato che se non si invia immediatamente il 730 corretto, e i dati da immettere e verificAre non sono pochissimi, diventa tutto più oscuro, perché non c’è una semplice funzione che consente di salvare le modifiche effettuate e poi recuperarle in modo elementare, e continuare. È una questione di banale progettazione informatica. Insomma l’idea è ottima, ma la realizzazione del software contiene vistose lacune

      1. Scritto da Alessandro Gradenigo

        Ho provato anch’io a inserire i dati mancanti, tipo spese mediche e installazione pannelli fotovoltaici ma non si riesce a salvare i dati in maniera provvisoria e tutti i dati vengono persi.
        Per l’inserimento delle spese interventi di recupero patrim edilizio tipo pannelli fotovoltaici non va compilata la colonna 2?
        grazie

  7. Scritto da mauro

    taxonline ha un ottimo software (più completo di quello del caaf) per la compilazione peccato che da quest’anno è a pagamento!
    io stavo iniziando oggi e mi sono fermato perché non trovo la funzione per salvare le modifiche senza inviarle e cercando sono capitato qui. per ricapitolare vorrei chiedere se quindi compilando tutti i campi (anche senza scrivere nulla) alla fine si salvano in automatico le modifiche. grazie

  8. Scritto da Paolo

    Perché non possiamo ribellarci fisicamente (con qualche ceffone) a burocrati e tecnici strapagati che fanno di tutto per complicarci la vita? Perché dobbiamo continuare a subire queste sottili violenze e frustrazioni? Ma chi si credono di essere? Oltre che pago, mi vuoi pure vedere in ginocchio sui ceci? Ma la polizia non interviene? Questa è violenza sui contribuenti!

  9. Scritto da sergio

    come volevasi dimostrare :
    anch’io ho provato col 730 online, dopo 2 tentativi ho lasciato perdere .
    si vede lontano 1 km che la p.a è ferma a carta, penna e calamaio.
    se vedessero i software in uso in qualsiasi az. del sett. privato direbbero che sono cose da extraterrestri , quando invece son proprio loro gli extra.

  10. Scritto da LC

    Ho provato anch’io e non trovo modo di salvare le modifiche senza sottomettere. Io intendevo inserire i due o tre numeri mancanti, stampare il tutto e poi presentarlo tramite CAF (che si sarebbe trovato gia’ tutto pronti) cosi’ mi timbrano e convalidano i documenti. Cosi’ invece e’ appena un po’ meglio del PDF editabile degli altri anni (so anche i calcoli in anticipo)

  11. Scritto da Lucky

    Poveri noi, dilettanti allo sbaraglio!