BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Amichevole tra dominicani di Desio e Bergamo finisce in rissa: 4 in ospedale

Maxi rissa a Desio tra due squadre di softball di dominicani, una locale e una arrivata da Bergamo: a scatenarla, probabilmente, una scommessa non mantenuta. Quattro feriti in ospedale, decine di fermati.

Più informazioni su

Doveva essere una partita di softball amichevole tra due squadre di dominicani, i padroni di casa del Santo Domingo Desio e gli ospiti arrivati da Bergamo, ma si è trasformata in una maxi rissa che ha causato numerosi feriti, quattro dei quali finiti in ospedale.

L’appuntamento era fissato per domenica 4 maggio al campo di via Bozzi a Desio dove solitamente la squadra locale disputa le proprie partite casalinghe tra musica, grigliate e birra: la Santo Domingo è una delle migliori formazioni di softball in Italia e, per rendere più interessante il match, decide di fissare una scommessa che, pare, prevedesse tre casse di birra per i vincitori.

Il clima amichevole inizia a inclinarsi al termine della partita, vinta a sorpresa dai dominicani bergamaschi: sembra che i padroni di casa abbiano ritrattato sulla scommessa proposta, facendo leva sul fatto che gli avversari non l’avessero accettata chiaramente.

Un futile motivo dal quale si è invece scatenata una maxi rissa, alimentata da parole grosse che hanno acceso la miccia: calci e pugni, qualcuno impugna anche la mazza. Al termine del parapiglia, interrotto solo dall’intervento massiccio dei Carabinieri di Desio, i feriti sono tanti di cui quattro gravi che finiscono in ospedale: due al San Gerardo di Monza Brianza, uno a Desio e uno al Niguarda di Milano.

Tra i tanti fermati dagli uomini dell’Arma anche tre uomini che avevano rubato il telefonino a una donna che stava filmando la rissa.

Non è la prima volta che la società Santo Domingo balza agli onori della cronaca per episodi simili: nel 2011 un’altra rissa era scoppiata nel parcheggio adiacente, nata da una discussione banale e presto degenerata. In quell’occasione qualcuno aveva pubblicato il video in rete e aveva fatto il pieno di visualizzazioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sara

    Veramente è stato un fatto molto grave e deve essere punito,ma non bisogna fare di tutta l’erba un fascio..sono dominicana abito in italia ormai da 20 anni e fino adesso mi sono comportata molto bene come tanti altri stranieri che ci sono.fa pena che nel 2015 ci siano ancora questi pregiudizi.

  2. Scritto da Sére

    Già averlo pensato è un grave reato, cui si aggiungono le aggravanti dell’averlo scritto e addirittura pubblicato: ERGASTOLO! +condanna “alla goccia”. Tò, ciàpa e pòrta a cà!!!

  3. Scritto da Alberto

    Imbarcarli tutti sul primo aereo in partenza per la Repubblica Dominicana e via.

    1. Scritto da raffy

      Certo che quando si parla di noi stranieri voi siete sempre pronti a giudicare! Prova a giudicare quello che gli italiani hanno fatto a Milano un danno da codardi e non è che voglia difendere i dominicani però mamma mia quando dovete giudicare non avete pietà tutti siamo uguali che coglio……..

    2. Scritto da Nancy

      COmplimenti … Se la pensi cosi allora iniziamo a chiudere gli stadi ecc ecc ecc… ma di che stiamo a parlare. Non giustifico la violenza, la giustizia deve assolutamente punire questi episodi, ma dare giudizi del genere e proprio da IGNORANTI…. e con questo ti saluto, sperando che tu non venga mai a visitare il nostro splendido paese!!

    3. Scritto da G. Lebowski

      É si… Ma poi cosi sarebbe Natale tutto l’anno!

    4. Scritto da peter

      immagino che non applicherai lo stesso ragionamento (si fa per dire) sulle risse settimanali che avvengono dentro e fuori gli stadi di calcio…

      1. Scritto da Alberto

        Solo se i farabutti che devastano stadi e mondo del calcio fossero stranieri, altrimenti la tua provocazione (si fa per dire) non avrebbe alcun senso.

        1. Scritto da pablo

          continui a differenziare e giudichi le persone per la provenienza anzichè per le loro azioni. chettelodicoaffà