BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Val Gandino si apre al mondo: nuovo info point, app e sito multilingue

Apre ufficialmente domenica 3 maggio il nuovo Info Point Turistico della Val Gandino, nella Sala Ferrari di Piazza Vittorio Veneto a Gandino: l'app “Visit Val Gandino” e un nuovo sito turistico tradotto in 8 lingue per dare il benvenuto ad Expo e attirare nuovi visitatori.

Domenica 3 maggio 2015 alle 11 apre ufficialmente il nuovo Info Point Turistico della Val Gandino, realizzato nella Sala Ferrari di Piazza Vittorio Veneto grazie alla sinergica collaborazione fra il Comune di Gandino, il Distretto de “Le Cinque terre della Val Gandino” e Promoserio.

Si tratta di un nuovo importante passo che conferma la determinazione della Valle rispetto al rilancio e alla promozione territoriali, in coincidenza con Expo Milano 2015 dove l’eccellenza del Mais Spinato di Gandino è ufficialmente presente, in particolare al Cluster Cereali e Tuberi, dove lunedì 4 maggio alle 10 il progetto di valorizzazione sarà ufficialmente presentato.

“Il nuovo ufficio – spiega Guido Fratta, presidente di Promoserio – fa parte della rete IAT Valseriana e Val di Scalve e punta ad offrire un adeguato servizio di accoglienza e informazione per i turisti. Per la Val Gandino è una novità assoluta e nel corso del mese di maggio orari e disponibilità di personale e volontari andranno a regime, pronti al periodo caldo di giugno e luglio, quando sono attesi i maggiori flussi di visitatori ad Expo 2015”.

“Sappiamo di essere una goccia nell’Oceano – sottolinea Antonio Rottigni, delegato al turismo del Comune di Gandino – ma è d’obbligo ricordare come il Mais Spinato abbia favorito progetti locali, nazionali e collaborazioni con Bolivia, Messico, Zimbabwe, USA, Rep Domenicana. E’ lo spirito di Expo: tutti coesi per condividere le proprie esperienze e far crescere lo sviluppo sostenibile certi che è solo attraverso la cooperazione che si avrà il vero progresso. Progetti che, come il nostro, sono ambasciatori di solidarietà e crescita tra i popoli. Puntiamo quindi a lavorare nel sito espositivo milanese, garantendo nel contempo un supporto adeguato e inedito sul territorio, grazie anche all’appoggio dei comuni di Leffe, Casnigo, Cazzano S.Andrea e Peia”.

La nuova app

Oltre alla novità dell’Info Point, la Val Gandino presenta importanti novità nel mondo digitale, pronta ad offrire ai turisti i necessari strumenti per scoprire eccellenze (davvero tante!) artistiche, culturali, naturali ed enogastronomiche del territorio. “Visit Val Gandino” è la nuova APP disponibile gratuitamente sugli stores digitali Android ed Apple ed è uno strumento interattivo con centinaia di pagine con informazioni utili, mappe, fotografie e tracciati GPS.

Coordinata da Giambattista Gherardi, responsabile promozione del Distretto “Le Cinque terre delal Val Gandino” e realizzata dallo staff di Moma Comunicazione, Visit Val Gandino esalta le bellezze artistiche, i percorsi naturalistici e le attività commerciali di Gandino, Leffe, Casnigo, Peia e Cazzano S.Andrea. Grazie ad una struttura semplice ed intuitiva consente di disporre di tutti i dati anche in modalità offline, senza cioè la necessità di essere sotto copertura internet.

L’idea alla base della APP (disponibile anche in inglese) è quella di una pratica guida turistica, ma anche un prezioso strumento a disposizione dei residenti che possono fornire descrizioni adeguate ai propri ospiti in Valle. Per ciascun punto di attrazione c’è una scheda dettagliata con foto, riferimenti storici e artistici, la possibilità di attivare il navigatore per essere guidati in auto oppure a piedi da un luogo all’altro, una serie di contatti utili e links di approfondimento con video e brochures scaricabili.

Visit Val Gandino è strumento di immediata consultazione per chi cerca un negozio oppure un esercizio pubblico: sono circa 200 le attività che dispongono di una propria scheda geolocalizzata, pronte a rispondere ad ogni necessità. La App consiglia una serie di itinerari a tema nel centro storico di Gandino, fra i luoghi dell’epopea tessile della Valle oppure alla scoperta di arte e fede in chiese e santuari. Un occhio di riguardo è riservato all’enogastronomia, ai poli museali (Museo della Basilica, Museo dei Presepi e Museo delle Orsoline a Gandino, Museo del Tessile a Leffe) e alla Traversata tra i Pizzi, un anello in quota di oltre 30 chilometri suddiviso in sette tappe. All’interno della APP è disponibile il tracciato GPX dell’intero percorso della Traversata. Aggiornata in tempo reale è infine la sezione dedicata agli eventi, che gruppi e associazione della Valle propongono a getto continuo per la gioia di moltissimi turisti.

Anche russo, cinese e arabo nel nuovo sito multilingue

Expo Milano 2015 è ormai realtà e …la Val Gandino c’è. In questi anni il Distretto ha lavorato con passione per aprire nuovi orizzonti. Il "biglietto da visita" de Le Cinque terre della Val Gandino è da oggi in otto lingue. Uno specifico opuscolo e soprattutto le pagine web del sito internet www.lecinqueterredellavalgandino.it racconto con testi, foto e video le bellezze della valle in italiano, inglese, francese, spagnolo o tedesco, con gli ideogrammi cinesi, i simboli cirillici russi e l’arabo. Il nuovo e ricco allestimento del sito è stato curato da Lino Olmo Studio di Onore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.