BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al via la Summer School dedicata al Romanico, un patrimonio da scoprire

L’Università Cattolica di Milano, in collaborazione con l’Antenna Europea del Romanico, promuove all’interno della prestigiosa cornice di San Tomè una Summer School dedicata al Romanico, patrocinata da Fai e Touring Club Italiano.

Una preziosa opportunità per conoscere, e quindi apprezzare, i numerosi monumenti ed edifici romanici della Bergamasca e della Lombardia. È questo l’obiettivo della Summer School promossa dall’Università Cattolica di Milano, in collaborazione con l’Antenna Europea del Romanico e con il patrocinio di Fai e Touring Club Italiano.

Il programma propone cinque giornate, dal 24 al 28 giugno alla sede dell’Antenna Europea del Romanico di Almenno San Bartolomeo, sul tema “Leggere il Romanico. Strumenti archeologici e storico-artistici per la conoscenza del Romanico lombardo”.

A spiegarlo è il presidente di Antenna Europea del Romanico, Alberto Barzanò, che evidenzia: “La proposta è tesa a diffondere e valorizzare la conoscenza dell’enorme patrimonio artistico e architettonico rappresentato dai tanti edifici e monumenti romanici. Il territorio orobico, in città e in provincia, annovera numerosi esemplari da riscoprire e salvaguardare, che possono rappresentare preziose attrattive per cittadini, turisti e visitatori. Ed è una dimensione significativa sia in occasione di Expo sia oltre l’esposizione universale”.

Dello stesso avviso il capo delegazione del Fai di Bergamo Claudio Cecchinelli, che osserva: “L’iniziativa offre l’opportunità di apprezzare la bellezza di capolavori che talvolta non sono adeguatamente conosciuti. Molto positivo anche il lavoro di rete, ossia il coinvolgimento e la collaborazione di diversi enti e istituzioni per la realizzazione del progetto”.

Il corso intende introdurre alla conoscenza delle testimonianze romaniche presenti in tanti centri del territorio lombardo (chiese, castelli, lacerti di edilizia civile) attraverso i metodi propri dell’archeologia dell’architettura e della storia dell’arte. Marco Sannazaro, docente di archeologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano e a Brescia, sottolinea: “La Summer School è rivolta a studenti universitari, che nel proprio percorso formativo si sono confrontati con discipline archeologiche, storico-artistiche e architettura; insegnanti e professionisti del settore; ma anche guide e appassionati”.

I partecipanti (massimo 60) potranno prendere parte a lezioni di inquadramento e seminari, sopralluoghi e visite guidate. I laboratori consentiranno un approfondimento metodologico e l’analisi di dettaglio di alcuni specifici monumenti di ambito bergamasco. Le tematiche affrontate saranno: conservazione e valorizzazione; il romanico: quadro introduttivo; edilizia religiosa romanica nel bergamasco; i metodi dell’archeologia dell’architettura; i metodi della storia dell’architettura medievale; apparati decorativi: affreschi e arredi; tecniche di rilievo: documentazione e conoscenza; laboratori di approfondimento; visita guidata ai monumenti di Almenno San Bartolomeo e Almenno San Salvatore; visita guidata a Bergamo romanica e medievale (giornata intera); visita ed esame di due casi esemplificativi (la chiesa di San Pietro a Spinone al Lago e il borgo e castello di Bianzano).

Per partecipare è necessario far pervenire all’Università Cattolica del Sacro Cuore – Segreteria Summer School Leggere il romanico la propria candidatura presentando il curriculum vitae e una lettera motivazionale.

Per ulteriori informazioni, visualizzare le quote di partecipazione e per iscriversi è possibile contattare l’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in via Carducci, 30 chiamando lo 0272345701, inviando un fax allo 0272345706, un’e-mail a romanico.summerschool@unicatt.it o consultando il sito www.unicatt.it/romanico

Il termine inderogabile per presentare domanda di partecipazione è fissato per il 24 maggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.