BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Verdello, è stato sistemato il parcheggio disabili che fermava il deambulatore

Dopo un lungo tira e molla e la denuncia su BgNews, il Comune di Verdello ha sistemato la pavimentazione del parcheggio disabili di via Giuseppe Vitali riempiendo di cemento i buchi che impedivano alle ruote del deambulatore di muoversi.

Più informazioni su

Mancano ancora gli ultimi dettagli ma il posto riservato ai disabili di via Giuseppe Vitali a Verdello ora dovrebbe essere a prova di deambulatore: il condizionale è ancora d’obbligo, perchè la signora Antonietta non ha ancora potuto sperimentare la nuova pavimentazione, ma la colata di cemento che gli operai incaricati dal Comune hanno posato ha riempito i buchi che “intrappolavano” le ruote del carrellino.

Antonietta ha scoperto da poco di avere una malattia invalidante che la costringe a muoversi con l’ausilio di un deambulatore: suo marito Mario, in pensione e anche lui con un’invalidità al 55%, si era rivolto a Bergamonews per fare un appello al Comune di Verdello, dopo che per mesi la questione si era trascinata senza che si trovasse una soluzione.

La richiesta era, in sostanza, quella di avere un parcheggio riservato vicino a casa o, quantomeno, che venisse modificata la pavimentazione del posto auto per i disabili che si trova dall’altro lato della strada.

Ed è questa la soluzione che ha scelto l’amministrazione comunale: “Il 17 aprile sono andata con mio marito Mario in Comune – racconta Antonietta – All’appuntamento con il vicesindaco ci siamo presentati con la copia dell’articolo apparso su Bergamonews e abbiamo spiegato ancora una volta la nostra situazione: ci è stato detto che, dopo i necessari tempi tecnici, il parcheggio sarebbe stato sistemato e così hanno fatto. Il 24 aprile gli operai del Comune si sono messi al lavoro e ora manca solamente la segnaletica orizzontale”.

“Era la cosa più semplice da fare – conclude Antonietta – ma ora siamo abbastanza sollevati: devo ancora provare la nuova pavimentazione, spero che i buchi così riempiti col cemento mi permettano di muovermi e che tra qualche mesi non si ci si trovi di nuovo punto e a capo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    …bene, ci voleva tanto? chissà perchè per far valere le proprie ragioni bisogna sempre denunciarle pubblicamente…

    1. Scritto da tempesta

      Concordo e aggiungo.Presto ci sarà da risolvere una questione viabilistica che stranamente nessun amministratore e organi preposti vedono La via Marconi al mattino è uno schifo, tanti segnali di divieto di sosta ma nessuno li rispetta.Non si vede mai un vigile passare, così pure in via Donizetti. Poi ritardi qualche minuto in Piazza Mons. Chiodi e trovi la multa. Perchè questa incoerenza? Quali negozi bisogna favorire? Viabilità totalmente fuori controllo.

      1. Scritto da Tasslehoff

        Vogliamo parlare di via Cavour di fronte all’autoscuola dove c’è un perentorio DIVIETO DI FERMATA eppure puntualmente la sera c’è sempre una bella coda di auto ferme che bloccano il traffico?
        Oppure della “illuminata” chiusura di via don Giavazzi la mattina che blocca la viabilità verso la stazione ferroviaria (unica infrastruttura nei pressi di Verdello) con la scusa dell’apertura delle scuole elementari (per altro dotate di generoso piazzale frontale e di un’area infinita sul retro).

        1. Scritto da tempesta

          …e parliamo anche del parcheggio interrato che viene occupato giornalmente da cittadini non residenti. Basterebbe mettere un tichet a ore e far pagare .A fine anno l’amministrazione potrebbe avere un buono introito da spendere per la sistemazione della viabilità.