BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tutti a tavola, l’arte è servita: a Romano mostra per la Caritas

Il Circolo di Ricreazione Artistica “Il Romanino”, in occasione del suo 40esimo anno di attività, propone la realizzazione di una mostra temporanea a sostegno delle tematiche affrontate dall’Expo 2015: “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”.

Il Circolo di Ricreazione Artistica “Il Romanino”, in occasione del suo 40esimo anno di attività, propone la realizzazione di una mostra temporanea a sostegno delle tematiche affrontate dall’Expo 2015: “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. L’evento, organizzando in collaborazione con il Comune di Romano di Lombardia, si propone di approfondire in maniera originale il tema del cibo nelle diverse arti: pittura, fotografia, cinema e infine il corpo come opera stessa.
L’obiettivo è quello di offrire un’opportunità ai fruitori di avvicinarsi al mondo dell’arte, di riflettere su tematiche socio-culturali e coinvolgerli in una vera e propria esperienza sensoriale.
Uno degli obiettivi principali è quello di dare il via ad una raccolta di alimenti a lunga conservazione da destinarsi alla Caritas di Romano.
La mostra vuole essere accessibile a tutti e quindi di grande impatto sociale. Proprio per questo è l’unico evento della bassa bergamasca ad aver ottenuto il Patrocinio del Padiglione Italia di Expo 2015.

La mostra prevede la divisione in quattro sezioni:
1. CibArte. Itinerario del cibo nell’arte.
Verrà creato un percorso storico-artistico nel quale faranno da protagonisti gli artisti che si sono serviti, nel tempo, del cibo per le loro composizioni artistiche. Questo sarà creato tramite un’installazione artistica, precisamente un “cubo di legno interattivo”, dal quale verranno proiettate, su una parete della sala, le opere. L’interazione da parte del pubblico, tramite lo sfioramento di un tasto, farà attivare il cubo. I quadri selezionati, i quali seguono un precisa cronologia dal moderno al contemporaneo, saranno nove. Tra questi: Canestra di frutta (Caravaggio), Natura morta con mele e arance (Cézanne), Ultima Cena (Leonardo da Vinci), I mangiatori di patate (Van Gogh), Vucciria (Renato Guttuso), Campbell’s Soup Cans (Andy Warhol), ecc.
2. Il cibo fra risorsa e spreco.
Questa sezione intende dare importanza alla sensibilizzazione del “cibo come diritto”. “Lunatics Production”, gruppo videomaking indipendente di Martinengo (BG), creerà appositamente per l’esposizione un cortometraggio a tema sociale che verrà proiettato e usufruito durante il percorso. Il video ha come tematica principale la trasformazione del significato di cibo, passando dalla materia prima alla lavorazione in cucina e all’essere servito e consumato, sottolineando l’utilizzo degli “avanzi” come risorsa e condivisione e non come uno spreco.
3. Nutrire i sensi.
Partendo dall’olfatto, la vista, il tatto, udito e gusto il visitatore si troverà coinvolto nelle opere come un vero e proprio performer a divenire soggetto stesso della rappresentazione. Per questo si è pensato a un percorso sensoriale in cui l’opera d’arte sarà il corpo stesso, un viaggio alla scoperta degli alimenti dei vari Paesi del mondo, per toccarli con mano, annusarli e, perché no, gustarli. Il cibo utilizzato in questa sezione sarà gentilmente offerto dall’ “Associazione dei negozi di Romano”.
4. StreetFood Click.
La sezione è composta da una raccolta fotografica riguardante il cibo di strada. A seguito di un contest aperto, da marzo ad aprile, sia a fotografi amatoriali che professionisti abbiamo selezionato le fotografie in base a dove sono state scattate: in Italia o all’estero.

Periodo: dal 1 al 10 Maggio 2015
Location: Castello della Rocca, Romano di Lombardia, Bergamo
Inaugurazione: Venerdì 1 Maggio ore 18
Orari: da Lunedì a Venerdì dalle 15 alle 19
Sabato e Domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 20
Possibili aperture straordinarie la mattina, durante la settimana, per gruppi scolastici
Curatrici: Francesca Ceribelli (Presidente Circolo di Ricreazione artistica il Romanino) e Marina Caruso

BIOGRAFIA “IL ROMANINO”
Il circolo di Ricreazione Artistica “Il Romanino” è un’associazione di artisti, sia professionisti che amatoriali, nata nel 1975 a Romano di Lombardia con lo scopo di offrire occasioni di incontro a chi volesse avvicinarsi al mondo dell’arte, organizzando iniziative di promozione artistica, mostre, concorsi, corsi di disegno e pittura. La sede attuale si trova a Romano di Lombardia, in via Mottini n.14.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.