BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giampiero Pesenti assolto per 32 morti d’amianto “Il fatto non sussiste”

Giampiero Pesenti, 84 anni, presidente del Gruppo Italcementi, è stato assolto al Tribunale di Milano con le formule "perchè il fatto non sussiste" o "per non aver commesso il fatto". La Procura di Milano aveva indagato Pesenti e altri sette ex manager della Franco Tosi di omicidio colposo per la morte di 32 operai avvenuta per l'esposizione all'amianto.

Il tribunale di Milano ha assolto con formula piena Giampiero Pesenti e altri sette ex manager della Franco Tosi di Legnano, in provincia di Milano. La Franco Tosi è un’azienda che produce turbine.

Pesenti e i sette ex-manager erano imputati per omicidio colposo in relazione alla morte di 32 operai avvenuta per l’esposizione all’amianto. Il giudice monocratico della Vª sezione penale, Manuela Cannavale, ha assolto gli otto imputati con le formule "perché il fatto non sussiste" o "per non aver commesso il fatto".

Il pubblico ministero Maurizio Ascione aveva chiesto di condannare a sei anni di carcere per Giampiero Pesenti, 84 anni, presidente del gruppo Italcementi, in quanto fra il 1973 e il 1980 era componente del comitato esecutivo della Franco Tosi e, "avendo un ruolo di vertice", lo aveva ritenuto responsabile di una "grave carenza in relazione ai dispositivi di sicurezza per il rischio di esposizione all’amianto".

Carenza alla quale negli anni successivi si sarebbe cominciato a porre rimedio. Proprio per questo, l’accusa aveva chiesto l’assoluzione degli altri sette ex manager dell’azienda. Ma il giudice viste l’istanza ha deciso diversamente. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.