BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gomez imprendibile, Maxi sempre vivo Poi basta Pinilla-gol

Il Papu si rende protagonista di un'altra prestazione assolutamente positiva, così come Moralez che è ormai diventato il vero trascinato dell'Atalanta. Dietro la lavagna finiscono Benalouane, Dramè e uno Zappacosta che non ha convinto come faceva fino a qualche settimana fa.

Più informazioni su

Sportiello 6.5: una parata difficile e decisiva, nel primo tempo su Succi, che impedisce al Cesena di trovare un vantaggio che avrebbe cambiato la partita. Super, come sempre.

Bellini 6: sulla destra fa il suo dovere senza sbavature.

Benalouane 5: prima il solito giallo con più di metà partita ancora da giocare, poi il fallo da rigore su Defrel che, con un intervento più pensato e meno irruento, poteva evitare.

Masiello 6: senza fare troppi complimenti, va dritto al sodo e sbaglia poco o nulla, lavorando benissimo prima su Succi e poi su Rodriguez. Molto bene anche al centro.

Dramè 5: quando avanza non riesce mai a servire i compagni con cross interessanti e dietro mette in evidenza i solito grossi limiti, come in occasione del gol del 2-1 di Carbonero che, nella sua zona, ha avuto tutto lo spazio possibile per aggiustarsi la palla e trovare il destro vincente.

Zappacosta 5.5: spinge poco e si fa trovare spesso fuori dal gioco. Non è il miglior Zappacosta, quello che si vedeva spesso e volentieri con Colantuono (21′ st D’Alessandro 6.5: il suo ingresso porta quella vivacità sulla destra che il compagno sostituito non era riuscito a dare. Suo il sinistro che ha poi regalato – dopo un rimpallo – l’assist involontario ma decisivo a Pinilla).

Cigarini 6: a fasi alterne in mezzo al campo, fa sentire la sua presenza con le verticalizzazioni che sono da sempre il suo marchio di fabbrica. Da applausi il lancio che smarca Gomez dopo pochi minuti nell’area del Cesena (33′ st Migliaccio S.V.).

Carmona 6.5: il solito trattorino che lavora nell’ombra senza farsi vedere ma che risulta spesso decisivo nei momenti più importanti.

Gomez 7: il Papu ci ha messo un po’ a carburare, a capire com’è l’ambiente bergamasco e quella realtà chiamata Atalanta, ma ora è arrivato. Come si dice, meglio tardi che mai. Sulla sinistra è un vero e proprio incubo per un Perico che alla fine della gara ha i capelli bianchi a causa dei suoi dribbling, delle sue inziative, dei suoi spunti. Questo Gomez sarà una delle carte da cui ripartire l’anno prossimo (30′ st Bianchi S.V.).

Maxi Moralez 6.5: si muove molto ed è sempre un punto di riferimento per i compagni quando c’è da attaccare. Molto bene anche lui, come da un po’ di tempo a questa parte.

Pinilla 8: quando si dice "essere decisivi". Pochi palloni giocati, tante sportellate col diretto avversario e due gol – uno da rapinatore d’area, uno da grande campione – che regalano all’Atalata il punto (forse) più importante della stagione.

 

Reja 5.5: può tirare un grosso sospiro di sollievo. Già, perché dopo la prodezza di Carbonero il tecnico goriziano – e i tifosi bergamaschi con lui – hanno perso qualche anno di vita. Poi la rovesciata di Pinilla ha riportato la serenità, persa infine per il poco altruismo (da centravanti, s’intende) di un Bianchi ancora in cerca del primo gol stagionale. La litigata in campo col centravanti bergamasco non farà di certo bene a un ambiente che di turbamenti quest’anno ne ha vissuti fin troppi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da grrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

    Ma con tutte le alternative che abbiamo come esterno basso a destra, dobbiamo continuamente vedere ancora Bellini?

  2. Scritto da nino cortesi

    Sportiello 7, Bellini 4, Benalouane 7 (non l’ha toccato sul rigore anche se non doveva andarci), Masiello 6,5, Dramè, 5,5; Zappacosta 6 (è un terzino fluidificante), Cigarini 7, Carmona 7, Gomez 7, Moralez 7, Pinilla 7 (oltre al goal splendido ha giocato una partita da boxeur). Reja 4.
    I cambi assurdi.

  3. Scritto da robi

    Dare 5,5 a Reja solo perchè ha (giustamente) litigato con Bianchi è fin troppo ridicolo!
    Mi sembra che la cura Reja inizi a dare i suoi frutti a livello di gioco; manca un po’ di equilibrio complessivo (la difesa forse è un po’ scoperta) ma almeno si vede giocare a calcio!
    Bianchi dopo la caz…ta di questa sera farebbe bene a sparire da Bergamo una volta per tutto