BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Expo, Malvestiti: “Pronti a mostrare al mondo le nostre capacità”

Paolo Malvestiti, presidente della Camera di commercio di Bergamo, alla vigilia di Expo Milano 2015 assicura che sarà un successo per l'economia bergamasca.

Più informazioni su

Sarà che l’ottimismo e la fiducia sono i pilastri per il successo di un’impresa che Paolo Malvestiti gioca su entrambi i registri assicurando che l’Expo 2015 a Milano sarà un’occasione formidabile per Bergamo.

Il presidente della Camera di commercio orobica ci tiene subito a rimarcare con orgoglio delle "400 aziende bergamasche hanno lavorato per Expo".

La parola crisi non viene mai evocata. Quasi fosse un capitolo da chiudere per guardare oltre. Dove? Forse nello spiraglio del sipario che si sta aprendo venerdì 1° maggio sull’esposizione universale a Milano.

Presidente Malvestiti, Bergamo è pronta per l’Expo?

"Sì, non c’è dubbio. Abbiamo oltre 400 aziende che hanno lavorato per Expo e poi c’è una rete che a Bergamo ha saldamente lavorato per questo appuntamento mettendo in collegamento oltre alla Camera di commercio, il Comune e l’Università di Bergamo. La piattaforma è Bergamo Experience ha raccolto tantissime iniziative come la proposta di Forme, l’iniziativa che punta a valorizzare tutti i formaggi Dop della provincia di Bergamo. A questo si aggiungono anche altre iniziative, dal gelato al vino".

Bergamo punta tutto sul cibo?

"No, non solo cibo. Oltre alle iniziative sul territorio bergamasco, noi saremo nel cuore di Expo: a Palazzo Italia. Bergamo avrà una postazione all’interno del padiglione italiano e per 130 giorni mostreremo al mondo, a tutto il mondo la nostra terra, i nostri prodotti, il nostro manifatturiero. Tutte le associazioni economiche di Bergamo avranno a disposizione sale per incontri che consideriamo strategici per lo sviluppo del patrimonio imprenditoriale bergamasco".

Su quali fronti si punta?

"Su due fronti, il primo è mostrare al mondo le nostre capacità, le nostre imprese, il nostro saper fare sia nella cornice di Expo sia sul nostro territorio. Il secondo è cogliere l’opportunità di lanciare Bergamo sul fronte turistico con la sua proposta. E questo avverrà anche grazie all’aeroporto di Orio al Serio e a tutte le strutture ricettive che vanno dalla città ai colli, dalle nostre montagne ai laghi. Abbiamo un’offerta vastissima che sapremo mostrare con orgoglio cogliendo tutti i vantaggi di un biglietto da visita formidabile che è la terra bergamasca".

All’interno di Palazzo Italia che cosa presenterete?

"Grazie all’Università di Bergamo è stato realizzato un video che mostra tutte le sfaccettature di Bergamo. Un filmato che verrà riproposto 46 volte al giorno ai milioni di visitatori di Expo. Inoltre dal 25 settembre ai primi di ottobre organizzeremo una settimana di iniziative all’interno del padiglione italiano. Bergamo sarà protagonista di questo appuntamento proprio nel cuore di Expo. Questa manifestazione rappresenta per tutta l’economia italiana, e in particolare quella bergamasca, un’occasione strategica per guardare a nuovi mercati e stringere nuove alleanze commerciali. Un’opportunità che sapremo cogliere. Ne sono convinto e sono certo che i risultati non mancheranno". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Scettico

    Le sfaccettature di Bergamo,chissà se spiegano anche lo spirito d’accoglienza che caratterizza la provincia verso i profughi. Penso che a livello internazionale ne sarebbero entusiasti. Ammesso ovviamente che il padiglione Italia sia pronto.

  2. Scritto da vade retro

    L’EXPO non è che un gran bel castello di carte che alla fine dell’estate svanirà.
    Sarà una costosa cattedrale vuota nel caos del traffico del Nord …. a meno che non venga destinata come casa ai Migranti (AH AH AH AAAAAAH)

  3. Scritto da gimmi

    mostreremo con orgoglio che treni vecchi abbiamo per coprire un tragitto di 50 KM, Tutti parlano ma di fatti non se ne vedono, dove sono i decantati 63 TRENI NUOVI ? BASTA PROMESSE VOGLIAMO I FATTI SVEGLIATEVI

    1. Scritto da Narno Pinotti

      È davvero sorprendente che qualcuno sia convinto che si possano ordinare 63 treni la mattina e averli nel pomeriggio, come se fossero michette dal panettiere. Faccia così, gentile Gimmi: appena le viene l’uzzolo di fare una crociera in solitaria intorno al mondo, vada all’Ansaldo e ordini un transatlantico per la settimana prossima. C’è il ponte del primo maggio, ma per martedì o mercoledì dovrebbe esser pronto.

      1. Scritto da milly67

        Guardi che non è da ieri l’assegnazione dell EXPO….magari organizzarsi prima ??!!

  4. Scritto da willer

    Arriva in ritardo …. già dimostrate durante la preparazione dei vari padiglioni..sia per quanto riguardo i tempi… e diciamo l’amministrazione economica !

  5. Scritto da Luigi

    Lo sappiamo che per far scena siamo campioni. È che in Italia ora servirebbe la sostanza (lavoro).