BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La verità di Tonelli: “Mai minacciato Denis 3 pugni, Cigarini mi teneva”

Come annunciato, Lorenzo Tonelli ha raccontato la sua verità in conferenza stampa dopo l'episodio di domenica 26 aprile allo stadio di Bergamo quando è stato ferito negli spogliatoi da German Denis, attaccante atalantino che a sua difesa ha accusato Tonelli di aver minacciato di morte lui e la sua famiglia.

Come annunciato, Lorenzo Tonelli ha raccontato la sua verità in conferenza stampa dopo l’episodio di domenica 26 aprile allo stadio di Bergamo quando è stato ferito negli spogliatoi da German Denis, attaccante atalantino che a sua difesa ha accusato Tonelli di aver minacciato di morte lui e la sua famiglia.

Il centrale dell’Empoli ha dichiarato ai giornalisti: "Sono entrato nello spogliatoio nervoso e arrabbiato per come era andata la partita. Dopo venti minuti mi sento chiamare da Denis, esco pensando che volesse parlarmi, così gli vado incontro e lui mi dà a tradimento un cazzotto sullo zigomo. Poi provo di nuovo ad avvicinarmi: Cigarini mi ha bloccato, Denis mi ha tirato altri due pugni in testa. A quel punto si sono spente le luci e Denis è scappato".

E sulle minacce: "Chi ha detto che ho minacciato Denis davanti a suo figlio mi ha lanciato gravi e false accuse. Denis tra l’altro era intervistato da Sky. Mi chiedo come il procuratore possa avere detto che io ho detto quelle cose sul figlio. Non è assolutamente vero. Sono io la vittima in questa storia".

Ricordiamo che per l’episodio Denis è stato squalificato per cinque giornate, Tonelli per una.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da seiduemila

    L’Atalanta resterà in serie A e sarà anche la squadra di calcio del Paradiso….
    Doni stipendio regolarmente pagato sino all’ultimo giorno di contratto,
    Masiello stipendio e reintegrato in rosa perchè e’ pentito ed ha fatto opere di bene,
    Ultras perdonati e rimessa querela perchè lavoreranno per la Caritas per espiare le colpe,
    Denis ha seguito semplicemente i consigli del Papa ( Marino dixit..)
    Amen!

  2. Scritto da Ste

    Cigarini , Denis, Tonelli…avete tutti del gran buon tempo, beati voi.

  3. Scritto da Cesare Dolci

    Certamente l’accaduto non fa onore al calcio,che già mi sembra una finzione soprattutto in Italia.Ma la vera colpa di queste tensioni che poi esplodono si dovrebbero cercare nel permissivo lasciar correre su certi falli e nella non efficace tutela di giocatori con un pò di classe.Condanno decisamente Denis e Cigarini stesso,ma auspico che quando un giocatore si fa espellere per reiterate proteste o per altro venga multato pesantemente,forse allora la nostra Atalanta ne beneficerebbe.

  4. Scritto da uno qualunque

    Curioso. Terza versione dei fatti in tre giorni. A parte che è magicamente sparito il naso rotto e pure il taglio è miracolosamente quasi sparito, vorrei far notare come nemmeno Maccarone abbia riferito cotanta vile e premeditata dinamica. Nemmeno il DS empolese! Tuttavia Maccarone nella denuncia dice che è a conoscenza (riferitogli da Denis) di una provocazione tale da meritare che il capitano riprenda Tonelli di fronte a tutta la squadra. Come mai questo fatto sparisce dal racconto?

    1. Scritto da francesca

      Ce ne vuole adesso a giustificare come normale un’aggressione a pugni senza motivo. uno qualunque : senza nome né parte.

  5. Scritto da Andrea

    Basta. Finiamola qui. Se no e’ come se il nostro cervello avesse ricevuto 10 cazzotti non da Denis ma in stile Messi. Ha fatto bene l’Atalanta a non commentare.

  6. Scritto da SERIO

    La posizione di Cigarini è davvero spiacevole. Nella migliore delle ipotesi non ha fatto nulla per evitare che Denis colpisse. E forse è Cigarini ad averla scampata la sanzione.

    1. Scritto da uno qualunque

      Quindi anche gli ispettori federali e il direttore sportivo empolese sono collusi con il vile assalto e non hanno denunciato il complice? Se Cigarini fosse colpevole di non aver fatto nulla per evitare il fatto, cosa dovremmo dire di tutte le altre persone presenti (atalantine, empolesi, federali ecc)? Tutti complici? Suvvia, sia serio…

  7. Scritto da SERIO

    Mettere sullo stesso piano quello verbale e fisico è demenziale. Nessuno puo’ dire chi abbia offeso prima l’altro verbalmente, quel che è certo è che passare alla violenza fisica non è mai giustificato.

  8. Scritto da alex

    E Marino faceva il palo…e il mister spegneva la luce…per piacere. Domenica il suo capitano dice che Ciga lo chiama e Denis da dietro gli sferra un pugno.. oggi cambio radicale di versione. Premesso che Denis ha sbagliato ma Tonelli visto i precedenti non è assolutamente una persona seria quindi era giusto squalificarli entrambi 5 giornate

    1. Scritto da pablo

      in nessuna delle versioni, fornite da entrambe le parti in causa, viene detto che Tonelli abbia usato violenza. magari non sarà una persona seria, come dice lei, ma dare 5 giornate a tutti e due sarebbe una follia: se Tonelli merita 5 giornate, Denis ne merita 10.

      1. Scritto da uno qualunque

        La squalifica di Denis è sacrosanta, guai se l’atalanta facesse ricorso. Tuttavia, questo individuo meriterebbe ben più di una giornata. Trovo francamente difficile credere che Maccarone e gli ispettori si siano inventati l’antefatto. Come trovo strano che un giocatore esperto, che non ha precedenti del genere, di punto in bianco impazzisca e vada a prendere a pugni un altra persona. Non è che forse forse qualcosa di vero e grave c’è? Strano anche il gran numero di versioni empolesi…

  9. Scritto da Patrizia

    Giocatori pagati troppo? ecco la causa di tanta ingenuità e poca ragionevolezza, unità a una grande dose di infantilismo, Giocatori di calcio siete solo degli eterni bambini

  10. Scritto da Una mamma

    Denis.mi figlio ti vedeva come un suo modello, parlava e viveva in tua simbiosi … ci hai tradito ! Ora, per colpa tua, mio figlio avrà una visione distorta dello sport, persone come te, vanno allontanate da qualsiasi campo, sei un esempio negativo.Mi vergogno per te !!!

    1. Scritto da abc

      Dovrebbe essere lei a dare una visione corretta della sport. Se suo figlio dipende direttamente da ciò che vede e sente in TV mi vergogno io per lei. Il suo commento è lampante della (non)cultura sportiva che ci pervade.

      1. Scritto da attilio v.

        concordo con abc. Se subappaltiamo l’educazione dei nostri figli alla tv ed ai “modelli” dello sport, siamo fritti. Un bambino ha come modello suo padre !

        1. Scritto da uno qualunque

          Quoto! L’educazione e i modelli si devono costruire in famiglia, non certo allo stadio, al cinema o in televisione.

  11. Scritto da mario59

    Dunque stando alle dichiarazioni di Tonelli, Denis non meriterebbe la squalifica, ma di essere internato come soggetto pericoloso per la società, perché solo un pazzo prende a pugni una persona senza motivo… Pota Tonelli… tu dirai quello che ti pare…ma non mi convinci per niente…detto ciò, non giustifico comunque in alcun modo, la reazione violenta di Denis.
    Fossi io il giudice sportivo, avrei inflitto ad entrambi le 5 giornate di squalifica.

    1. Scritto da SERIO

      “solo un pazzo prende a pugni una persona”
      Prova a fermarti a queste tue stesse parole. Ti dice qualcosa?

      1. Scritto da mario59

        Si.. effettivamente interpretando la mia frase senza la parte finale…induce a pensare che ogni reazione violenta, possa essere giustificata solo come folle reazione …Con ciò non intendo giustificare il comportamento di Denis, ma nella vita anche se raramente a volte possono accadere fatti, che fanno reagire con violenza anche una persona di indole pacifica.

  12. Scritto da Franco

    Che Denis abbia sbagliato ormai credo sia pacifico, ma che un giocatore come lui che in tanti anni di carriera non s’è mai reso protagonista di episodi simili, dubito fortemente che sia impazzito senza motivo. Una provocazione ci sarà stata di sicuro, anche se comunque vista la reazione è giusto che paghi.

  13. Scritto da redeyetie

    non male… terza versione dei fatti in tre giorni… e in spregio agli uomini della procura federale, che per ammissione di sarri erano presenti. ricapitolando l’ultima versione: cigarini teneva tonelli che veniva scazzottato da denis e successivamente veniva scaraventato a terra da un dirigente atalantino. il referto presentato alla procura federale è falso e inventato e redatto sotto dettatura da marino. è tutto un complotto e il povero tonelli è vittima innocente. mah… qualche dubbio…