BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

International Jazz Day dell’Unesco di Bergamo: gran finale in città

Mercoledì 29 e giovedì 30 aprile in città si svolgono gli ultimi due concerti promossi dall'Unesco di Bergamo per l'International Jazz Day.

Entra nel vivo la manifestazione dell’UnescoBergamo per l’International Jazz Day promossa dal CDpM con due concerti di rilievo.

Il primo si terràmercoledì 29 aprile alle 21 sul Sentierone al Balzer con il chitarrista maltese Sandro Zerafa ospite del quintetto della vocalist Paola Milzani Ellingtones con Gabriele Comeglio al sax alto, Claudio Angeleri al piano Rhodes, Marco Esposito al basso e Vittorio Marinoni alla batteria.

Zerafa è un chitarrista di talento da diversi anni trasferitosi a Parigi. Ha collaborato con Chico Buarque, ManuKatchè, Laurent Coq suonando in Brasile, Germania, Polonia, Austria, Inghilterra, Corea. Il suo cd The Bigger Picture è stato accolto molto favorevolmente dalla critica internazionale: "50 minutes of grittily elegant contemporary jazz…" Robert Shore (JazzWise, UK), "Highly reminscent of Jim Hall in his warmth of tone and sense of space, Zerafa nurtures a certain notion of ‘cool’, strongly poetic and deserving our attention…" Vincent Bessieres (JazzNews, France).

Il giorno successivo giovedì 30 aprile si svolgerà il concerto conclusivo al centro congressi Giovanni XXIII con la partecipazione di 50 musicisti di Bergamo e del nord Italia con inizio alle 21. Sarà presente il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori per i saluti istituzionali. Il jazz sarà presentato nelle diverse declinazioni di oggi dalla musica di ricerca, alla fusion, al mainsteam, allo ska che si aggiunge al cartellone internazionale del jazz day celebrato in 196 paesi sotto la guida del leggendario pianista Herbie Hancock.

La manifestazione, dedicata a Paolo Arzano, conclude un folto cartellone inaugurato a gennaio al Blue note di Milano e proseguito con gli incontri con le scuole durante Bergamo Jazz con più di 2000 studenti delle scuole di Bergamo e Provincia, incontri didattici all’Università degli Studi di Bergamo e seminari di approfondimento con Marcello Piras e Maurizio Franco.

Ecco l’elenco dei musicisti in ordine alfabetico: Roberto Ambrosioni, Andrea Andreoli, Claudio Angeleri, Valerio Baggio, Gianni Bergamelli, Stefano Bertoli, Elena Biagioni, Stefano Bosio, Alessandro Bottacchiari, Claudia Buzzetti, Riccardo Capelli, Francesco Chebat, Giovanni Colombo, Gabriele Comeglio, Rudy Corbetta, Gabriele Cortinovis, Giuseppe D’Avino, Marco Esposito, Alessandro Fabiani, Dario Faiella, Roberto Frassini Moneta, Marco Gamba, Giuseppe Generoso, Michele Gentilini, Marco Gotti, Patrizia Gregis, Martha J, Emilio Maciel, Paolo Manzolini, Bunny Marciali, Vittorio Marinoni, Gabriella Mazza, Gendricson Mena, Matteo Milesi, Paola Milzani, Ermanno Novali, Sergio Orlandi, The Orobians, ThomasPagani, Simone Pagani, Martin Pennacchio, Pancho Ragonese, Roger Rota, Alfredo Savoldelli, Alessandro Vaccaro, Luca Vezzoli, Giulio Visibelli, Sandro Zerafa. Sarà invece assente l’annunciato Gianluigi Trovesi per indisposizione.

Partner di Bergamo per l’international Jazz Day sono: Consiglio Notarile di Bergamo, Fondazione Credito Bergamasco, Comune di Bergamo Assessorato alla Cultura e Assessorato alla Formazione, Festival Notti di Luce – Camera di Commercio di Bergamo, Festival Internazionale della Cultura di Bergamo, Turismo Bergamo, Fondazione Istituti Educativi, Fondazione Mia, Conard High School Usa, Malta International Jazz Festival, Domus Bergamo, Università degli studi di Bergamo Dipartimento delle Scienze Umane e Sociali, Balzer, Fondazione Ikaros, Studio Bernardini.

I concerti sono a ingresso libero. Per avere ulteriori informazioni è possibile inviare un’e-mail a: info@cdpm.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.