BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Gianni Morandi premier” I fan al contrattacco dopo gli insulti su Facebook

In un paio di giorni la pagina Facebook “Gianni Morandi premier” ha già raccolto quasi duemila seguaci: è la risposta dei fan del cantante ai pesanti insulti che gli sono stati rivolti sotto ad un post pubblicato dopo la strage di migranti nel canale di Sicilia.

Dopo la strage del 19 aprile nel canale di Sicilia, quando morirono centinaia di migranti, un post sulla sua pagina Facebook aveva scatenato l’inferno: Gianni Morandi, attivissimo sul social network, era stato sommerso da 14mila messaggi, pochi di sostegno e tanti di insulti.

La sua colpa? Aver paragonato i flussi migratori dall’Africa all’Italia con quelli che, nel secolo scorso, avevano visto proprio gli italiani come protagonisti nei loro spostamenti verso America, Germania, Australia e Canada con la speranza di trovare lavoro e un futuro migliore per i propri figli.

Sempre cordiale, Gianni Morandi ha risposto quasi a tutti, detrattori e non: “Sono sorpreso dalla quantità di messaggi al mio post – ha commentato – Forse non mi aspettavo che più della metà di questi messaggi facesse emergere il nostro egoismo, la nostra paura del diverso e anche il nostro razzismo. A parte gli insulti, che sono ormai un’abitudine sulla rete, frasi come ‘andrei io a bombardare i barconi’ o ‘sono tutti delinquenti e stupratori’ oppure ‘vengono qui solo per farsi mantenere’ mi hanno lasciato senza parole. Magari qualcuno di questi messaggeri ha famiglia, figli e la domenica va anche a messa. Certamente non ascolta, però, le parole di Papa Francesco”.

La sua presa di posizione pubblica sui migranti lo ha esposto alle critiche e i suoi fan hanno deciso di prendere le sue difese, rilanciando in grande stile: “Gianni Morandi premier” è la pagina nata subito dopo, sempre su Facebook, e che ha già raggruppato quasi duemila seguaci.

Una provocazione, certo, ma con tanto di logo elettorale, programma e presentazione: “Un presidente solidale, gentile, talentuoso: con Morandi presidente nessun italiano resterà senza risposta. Scriviamo insieme il suo programma”.

C’è anche una bozza del primo manifesto: “Riandremo a cento all’ora”, promette Gianni da una piazzola di sosta dell’autostrada mentre guarda le auto in corsa. “La gentilezza è rivoluzionaria. Vota”: anche lo slogan d’impatto è pronto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.