BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Albini entra in Elite Il programma della Borsa per i nuovi mercati

Salgono a 271 le Piccole e medie imprese che fanno parte di Elite, il programma di Borsa Italiana con l'obiettivo di "avvicinare" le aziende ai mercati finanziari. Tra i 26 nuovi ingressi italiani figura anche il Cotonificio Albini.

Salgono a 271 le Piccole e medie imprese che fanno parte di Elite, il programma di Borsa Italiana con l’obiettivo di "avvicinare" le aziende ai mercati finanziari. Tra i 26 nuovi ingressi italiani figura anche il Cotonificio Albini. I settori di specializzazione delle Pmi in Elite sono i più disparati e la moda ha, dal lancio della piattaforma, un peso di rilievo. Lo scorso novembre sono entrate realtà come Golden Goose a Antony Morato mentre in passato ne hanno fatto parte nomi come Duvetica, Harmont & Blaine, Kiton e Twin-Set.

Ora è la volta del tessile bergamasco di Albini, ma anche di Uno Maglia, azienda di Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo, che realizza abbigliamento in jersey maschile e femminile.

Almax è nota agli addetti ai lavori del fashion retail perché è tra i leader internazionali nella produzione di manichini.

"Elite è un programma di grande successo che, partendo dall’Italia, ha saputo creare un modello di eccellenza dedicato alle Pmi di tutta Europa – afferma Raffaele Jerusalmi, ceo di Borsa Italiana e direttore dei Capital Markets di London Stock Exchange Group -. Siamo felici di dare oggi il benvenuto ad aziende provenienti da numerosi Paesi europei che supporteremo nel proprio percorso di crescita. Il futuro dell’Europa è, infatti, strettamente collegato alla capacità di valorizzare quello delle sue aziende più virtuose e il programma gioca un ruolo cruciale nel raggiungimento di questo obiettivo. Siamo certi che Elite diventerà un punto di riferimento per le società che attraverso questa piattaforma potranno trovare ulteriori stimoli di crescita".

Nel corso dell’evento, in contemporanea a Milano e a Londra, il numero delle new entry è arrivato a 67: 26 aziende italiane, 16 inglesi e il resto da altri 15 Paesi europei. Le realtà che entrano a far parte del progetto hanno accesso a numerose opportunità di finanziamento, come spiegano da Piazza Affari, in più possono migliorare la loro visibilità e attrattività, oltre a creare contatti con potenziali investitori.

Il management viene affiancato in un percorso "di cambiamento culturale e organizzativo".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.