BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pugno a Tonelli, German Denis squalificato cinque giornate

Stangata doveva essere e stangata è stata: il bomber argentino è stato fermato dal giudice sportivo Tosel per cinque turni. E' costato carissimo il pugno che il Tanque ha rifilato al difensore toscano (fermato per un turno) nel post-partita di Atalanta-Empoli.

Più informazioni su

Stangata doveva essere e stangata è stata: German Denis è stato squalificato dal giudice sportivo Giampaolo Tosel per cinque giornate. E’ costato carissimo, dunque, il pugno che il Tanque ha rifilato al difensore dell’Empoli Lorenzo Tonelli negli spogliatoi del Comunale al termine del lunch-match di domenica, gesto che era stato denunciato in sala stampa dal capitano dei toscani Massimo Maccarone che aveva parlato di "agguato premeditato e di naso e zigomi di Tonelli rotti".

La gravità del fatto (che resta, al di là di fratture o meno) si era ridimensionata dopo la conferenza stampa di Maccarone, con il dg nerazzurro Pierpaolo Marino che ha voluto precisare come il difensore dell’Empoli non avesse niente di rotto e con lo stesso Tonelli ripreso davanti al pullman della società toscana senza bende e cerotti. Qualche ora dopo (come riportato dal sito ufficiale dei biacazzurri, leggi QUI) Cigarini, finito assieme a Denis al centro della polemica per aver "partecipato all’agguato", ha invece chiamato Maccarone per chiarire la propria posizione, spiegando che quello compiuto dal Tanque negli spogliatoi dell’Empoli non era niente di premeditato. Poi la versione di Denis affidata al social network Instagram ("E’ stata minacciata la mia famiglia") e la battuta di Marino a RadioRai ("Ha sbagliato, è vero, ma ha obbedito al Papa", leggi QUI), seguita dall’annuncio del procuratore di Tonelli, Marco Somella, di voler sporgere denuncia per l’aggressione da parte del suo assistito.

Ora l’epilogo, con la stangata arrivata da Tosel: Denis tornerà a disposizione di Reja per la partita Atalanta-Milan del 31 maggio. Sarà l’ultima gara della stagione.

Squalificato per una giornata, invece, l’empolese Tonelli "per aver rivolto al calciatore Denis – si legge sulla sentenza del giudice sportivo – l’espressione gravemente intimidatoria ‘ti ammazzo a te e alla tua famiglia’".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da SERIO

    Inenarrabile la condotta di Marino, che invece di tacere rincara la dose citando Bergoglio.

  2. Scritto da uno qualunque

    Il presidente Percassi,visto l’intervento del suo parigrado,dovrebbe iniziare a tutelare l’immagine della società e del suo tesserato.Denis ha sbagliato e la squalifica è sacrosanta.Non si deve fare nemmeno appello,ma da qui a farsi prendere per i fondelli! Tonelli era tumefatto e fratturato invece ha un graffio.La procura riporta le esatte frasi (Maccarone per questo voleva riprenderlo davanti a tutti) e lui tira in ballo i nonni.Mezzo racconto di Maccarone, smentito dalla procura. Poi?

  3. Scritto da valter agliati

    Denis ha sbagliato. Ed ha messo in imbarazzo anche la città. Io mi aspetto e spero che Denis si scusi con tutti noi dell’enorme stupidaggine che ha compiuto.

    1. Scritto da Almagro

      Anche i tuoi commenti mettono in imbarazzo la città

  4. Scritto da nino cortesi

    Finalmente vedremo Boakyè e si spera Baselli.

  5. Scritto da Gio da PV

    Un primavera prese 10 giornate per aver dato del “vu cumprá” ad un avversario che lo aveva provocato per tutta la partita e al vu cumprà solo scuse! A Zidane 3 e Materazzi che quasi ci resta secco) 2!
    Se minacci di morte invece prendi una sola giornata! Ma se reagisci a un sopruso o ti difendi da ladri, rapinatori, da chi ti occupa la casa, etc. etc., non solo rischi anni di galera ma anche risarcimenti milionari. E’ questa è giustizia ?

  6. Scritto da Corrado

    La Società Atalanta con Percassi e Marino meritano di essere deferite.

    1. Scritto da uno qualunque

      di grazia, per qual motivo codesta castroneria?

  7. Scritto da dire

    Beh 5 a 1. Ha vinto ancora Denis. A me non sembra molto equa sta….giustizia. molto poco sportiva…

  8. Scritto da El Cid Campeador

    Ma come si fa a tirare in ballo il Papa per giustificare un gesto non solo sbagliato ma che ha a che fare con una partita di calcio? Solo una partita di calcio.

  9. Scritto da Andrea

    Quindi…per la bombacarta a Torino quanto rimarrà chiuso lo stadio? A no si tratta di Juventus…

  10. Scritto da Zanzara

    Quindi ambedue colpevoli (giusto), ma chi proferisce frasi mafiose (acquisite vista la squalifica) é meno colpevole di chi reagisce. Sentenza all’italiana. Cinque giornate per entrambi, sarebbe stato più giusto.