BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A San Pellegrino serata tra antifascismo e antimafia con Giovanni Impastato

Martedì 28 marzo a San Pellegrino Terme è in programma "Resistenze", una serata con testimonianze di antifascismo e antimafia. Tra gli ospiti ci sarà Giovanni Impastato, fratello del giornalista e attivista Peppino, uno dei simboli della lotta alla criminalità organizzata.

A San Pellegrino Terme è in programma "Resistenze", una serata con testimonianze di antifascismo e antimafia. L’appuntamento è martedì 28 aprile alle 20.45 nella sala congressi dell’hotel "Bigio".

L’iniziativa, promossa da Tavola della pace Valle Brembana – circolo don Andrea Gallo e Peppino Impastato, unisce la Resistenza antimafia alla Resistenza antifascista partigiana, in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dalla tirannide nazifascista.

All’incontro prenderà parte Giovanni Impastato, che racconterà la Resistenza alla mafia di Peppino Impastato, suo fratello, giornalista e attivista, divenuto uno dei simboli della lotta alla criminalità organizzata. Accanto a lui, interverranno i partigiani Pierina Vitali e Giuseppe Giupponi (Fuì), che daranno testimonianza della Resistenza nelle nostre Valli, e lo scrittore Fulvio Capezzuoli, che presenterà il libro "Milano 1946, delitti a Città Studi", legato ai crimini nazisti.

Prima dell’incontro, per chi lo volesse, sarà possibile cenare in compagnia degli ospiti alle 19 al ristorante "Ca’ Bigio" di San Pellegrino Terme, con un menù a 20 euro comprensivo di: prosecco come aperitivo; crespelline al branzi e trifolata di porcini; risottino asparagi e spuma di taleggio; tagliata di vitello su patata schiacciata; caffè con piccola pasticceria del Bigio; vino e acqua compresi. Per prendere parte alla cena bisogna prenotarsi chiamando il numero 340/3541842.

All’iniziativa hanno aderito Anpi Valle Brembana, Arci Bergamo, Unità Popolare e Compagnia dei Libertari.

La serata sulle "Resistenze" si inserisce in una tre giorni che vede Giovanni Impastato impegnato in diversi incontri nelle scuole e appuntamenti pubblici del territorio bergamasco e milanese: da lunedì 27 a mercoledì 29 aprile raggiungerà migliaia di studenti per parlare di suo fratello Peppino, di legalità e di antimafia.

Le tappe orobiche del suo percorso sono:

Martedì 28 aprile

– alle 9.30 – Liceo artistico "Manzù" a Bergamo. Tutti i ragazzi del liceo sfileranno per le vie di Bergamo con una marcia per la legalità e contro la mafia, e raggiungeranno lo spazio Polaresco dove incontreranno Giovanni Impastato;

– alle 15 – Incontro all’Accademia Carrara di Belle Arti, aperto agli studenti e al pubblico;

– alle 20.45 – Incontro pubblico alla Sala congressi dell’Hotel Bigio a San Pellegrino Terme.

Mercoledì 29 aprile

– alle 8.30 – Scuola media statale a Sedrina;

– alle 11 – Istituto alberghiuero di San Pellegrino Terme.

Gli organizzatori della Tavola della pace Valle Brembana spiegano: "La sua costanza e la sua voglia di parlare ai ragazzi portano a risultati che spesso si concretizzano con il coinvolgimento dei genitori e delle famiglie. In alcuni casi le scuole (Istituto Paleocopa di Bergamo, Scuole Medie di Sant’Omobono Terme…) dopo la testimonianza di Giovanni Impastato, organizzano gite studio a Cinisi e nei luoghi che hanno visto Peppino lottare contro la mafia".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.