BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Wilkommen bei Bergamo”, l’erroraccio sul cartello non è stato ancora corretto

Basterebbe un colpo di clic sul computer che programma il cartello elettronico luminoso, eppure a una settimana dalla denuncia del capogruppo della Lega Alberto Ribolla la scritta di benvenuto sbagliata non è stata corretta. Stiamo parlando del cartello posizionato in pieno centro, sul Sentierone, dal distretto urbano del commercio.

Più informazioni su

Basterebbe un colpo di clic sul computer che programma il cartello elettronico luminoso, eppure a una settimana dalla denuncia del capogruppo della Lega Alberto Ribolla la scritta di benvenuto sbagliata non è stata corretta. Stiamo parlando del cartello posizionato in pieno centro, sul Sentierone, dal distretto urbano del commercio.

Ora Ribolla chiede (di nuovo) spiegazioni con un’interrogazione: “In data 19 aprile ho segnalato tramite Facebook il clamoroso e banale errore di traduzione nel display elettronico posto davanti al Comune di Bergamo. In particolare il tabellone installato su suolo pubblico dal Distretto del Commercio del Comune di Bergamo riporta, tra le altre, la scritta “Wilkommen bei Bergamo” quando invece la dicitura corretta sarebbe “Willkommen in Bergamo” (doppia L e IN al posto di BEI, che significa “nei pressi di”). Ad oggi, dopo una settimana, l’errore è ancora in evidenza, quando per la correzione basterebbero pochissimo tempo. Ho ricevuto numerose segnalazioni in tal senso, l’ultima lo scorso venerdì, quando una signora ha segnalato l’errore alla guardiola di Palazzo Uffici, mentre ero presente. Considerato che fra pochissimi giorni inizia l’Expo non è certamente un bel segnale, sia per i turisti che per i cittadini, che su un display elettronico pubblico ci sia un errore così elementare. Interroghiamo l’amministrazione comunale per sapere se sia a conoscenza della questione e se non intenda agire affinché gli organi preposti correggano immediatamente il suddetto errore e controllino le traduzioni nelle altre lingue”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da aalessandro riva

    Confermo la mia totale assoluta personale responsabilità .. ho utilizzato web translate per dare benvenuto anche con anche riscontri positivi.Ma ho anche sbagliato avete ragione .. non è un click perché i pannelli ora non sono connessi da remoto, Ora sto sentendo ambasciate per non fare errori…Spero di non aver offeso nessuno se no mi scuso personalmente.Vi ringrazio per la disponibilità. Auguro a tutti buon lavoro. Cordialmente
    Alessandro Riva

  2. Scritto da Geppo

    Non inporta la traduzione…..valutiamo invece l’utilità di quel pietoso cartello. Vorrei sapere il costo.

    1. Scritto da MAURIZIO

      Se il cartello è pietoso e inutile, lo è perché la traduzione è sbagliata. La pubblica amm. vive sul linguaggio della retorica. Essa non ha alcun interesse 1. a occuparsi delle cose utili del presente e 2. a fare bene quelle cose utili. La qualità non è un vocabolo conosciuto. I partiti politici e le istituzioni italiane soffrono di questa psicopatologia: se un’atto è pubblico, è automaticamente utile e ben fatto.
      Questo delirio ha fatto fallire l’Italia.

  3. Scritto da giggi

    Coraggio, che se continuiamo così il posto di capitale europea dell’INcultura non ce lo leva nessuno…
    Scommettiamo che all’autore a fine anno pagheranno gli incentivi per “raggiungimento dell’obbiettivo”?

  4. Scritto da kurt Erdam

    In 29/11/2011 è stato fatto un bando per la promozione del formaggio pecorino toscano (scadeva il 20/12)ed assegnato all’Università di Firenze andate a cercarlo ed a vedere come è andata a finire.Il dover correggere una preposizione su un pannello non è nulla in confronto.

  5. Scritto da Silvia A.

    L’unica cosa che mi rammarica è quella di poter leggere solo commenti negativi nei confronti di chi si mette in gioco per tutta la città senza nulla chiedere in cambio. Voglio andare in controtendenza ringraziando l’ing. Alessandro Riva per il tempo che dedica alla città di Bergamo ed ai suoi cittadini. Silvia A.

  6. Scritto da Roberto

    Pensiamo agli erroracci dei giornalisti che scrivono in Italiano, quando invece si permettono di deridere chi ha voluto scrivere in tedesco: “Benvenuti nei pressi di Bergamo”.

  7. Scritto da Poggi.olini

    Anche la scritta in Portoghese e`sbagliata.
    Chi hanno preso per tradurre? Gli amici degli amici?

  8. Scritto da Marino

    Sono troppo impegnati, hanno troppo da fare. Con tutti i disoccupati che ci sono, è una bella notizia che il “digitatore” del display sia sommerso di lavoro e non abbia tempo per correggere il testo sbagliato