BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Moltrasio: Ubi sarà Spa entro fine anno Fusioni? Non obbligatorie fotogallery video

Ubi Banca diventerà Spa entro fine anno. Lo ha detto Andrea Moltrasio, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca, al termine dell'assemblea dei soci che si è svolta sabato 25 aprile alla fiera di Bergamo. Victor Massiah, consigliere delegato di Ubi: "Fusioni o aggregazioni? Non sono obbligatorie".

"Ubi Banca sarà Spa entro fine anno". La conferma arriva al termine dell’assemblea dei soci che si è svolta sabato 25 aprile alla fiera di Bergamo. "Considerando i tempi tecnici non vogliamo arrivare all’assemblea del 2016 quando la banca sarà chiamata a rinnovare i propri vertici con la forma cooperativa – spiega l’ingegner Andrea Moltrasio, presidente del consiglio di sorveglianza di Ubi Banca -. Sarebbe un costo aggiuntivo alla banca. Entro l’autunno sottoporremo una bozza dello statuto ai soci, poi l’assemblea a Brescia per la trasformazione in Società per azioni".

Già dalle prossime settimanle i vertici del gruppo bancario inizieranno a lavorare allo statuto per la nuova Ubi Banca.

L’ipotesi è di mantenere per la gestione l’impianto duale per non stravolgere eccessivamente la struttura dell’istituto di credito. 

Victor Massiah, consigliere delegato di Ubi Banca, non si sbilancia si fusioni o aggregazioni dopo le molte voci che si sono diramate nei mesi scorsi.

"La situazione delle fusioni è ben diversa dalla stagione del 2007 – afferma Massiah -. Non sono obbligatorie e si dovranno valutare le condizioni migliori per non disperdere patrimoni e natura degli istituti di credito". 

Soddisfazione per come si è svolta l’assemblea soci 2015 è stata espressa da Andrea Moltrasio, Victor Massiah e Franco Polotti, presidente del Consiglio di Gestione di Ubi Banca. 

 

Ha funzionato bene il collegamento in remoto con le altre tre sedi collegate a Bergamo (Brescia, Milano e Cuneo), in particolare nella città piemontese si è registrata una presenza di 600 soci. "Ha funzionato molto bene anche il voto elettronico – conclude Moltrasio – e il merito va a tutto il personale della banca che si è reso disponibile alle diverse fasi di svolgimento dell’assemblea". 

L’Assemblea dei soci ha eletto anche i componenti del Collegio dei Probiviri, confermando i candidati proposti dal Consiglio di Sorveglianza, che sono Giampiero Donati, Presidente; Rodolfo Luzzana e Giuseppe Onofri, probiviri effettivi; e Attilio Rota e Pierluigi Tirale, probiviri supplenti. E approvato all’unanimità il dividento di 8 centesimi ad azione. Un’assemblea dai toni più pacati che era iniziata con tutti i soci in piedi a cantare l’Inno d’Italia nella giornata della Liberazione, il 25 Aprile. 

Guarda qui il video: 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da spa

    Gli unici ad avere tanta fretta a trasformarsi in spa. La legge da 18 mesi di tempo a partire dalle indicazioni di Banca d’Italia. Tali indicazioni non sono ancora arrivate e nonostante la tenace difesa del sistema popolare vogliono cambiare statuto prima della fine dell’anno. Misteri italiani…