BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

25 aprile a Bergamo con Salvo Parigi e Gori, tutti a cantare “Bella ciao”-Foto fotogallery

"Bella ciao", l'inno della Liberazione: cantiamolo insieme chiede Carlo Salvioni, presidente provinciale Anpi appena raggiunto il palco e appena verificato che sono in migliaia e migliaia a partecipare al 25 Aprile cittadino, a Bergamo

Più informazioni su

 "Bella ciao", l’inno della Liberazione: cantiamolo insieme chiede Carlo Salvioni, presidente provinciale Anpi appena raggiunto il palco e appena verificato che sono in migliaia e migliaia a partecipare al 25 Aprile cittadino, a Bergamo. "Cantiamolo insieme a Salvo Parigi", il simbolo della resistenza, finalmente tornato al "suo" posto. E sul palco con Salvioni e Parigi il sindaco Giorgio Gori, il ministro Maurizio Martina, parlamentari Elena Carnevali, Pia Locatelli, Antonio Misiani, Giovanni Sanga, il presidente della Provincia Matteo Rossi... intonano l’inno. E sotto il palco a scandirlo e cantarlo a squarciagola… tutti.

Poco prima il corteo, accompagnato dalle musiche ormai tradizionali della banda e dall’inno nazionale suonato dalle campane, aveva sfilato lungo tutto viale Papa Giovanni XXIII, per arrivare in piazza Vittorio Veneto dove è avvenuto l’omaggio alla Torre dei Caduti e al Monumento del Partigiano, ed è stato intitolato il nuovo monumento "Giardini 25 aprile".

In fondo al corteo, un gruppo di antagonisti di circa 500 persone, soprattutto giovani, durante l’omaggio ha continuato a suonare musica punk a tutto volume, disturbando volutamente la cerimonia. Al termine, gli antagonisti hanno poi proseguito con una sflitata fino a piazzetta Santo Spirito, per rendere omaggio alla lapide che ricorda il partigiano Ferruccio Dell’Orto, ucciso 17 anni, dove è stato deposto un mazzo di rose rosse.  

Nel frattempo sul palco di piazza Vittorio Veneto sono intervenute alcune delle autorità presenti. A partire da Carlo Salvioni, che ha espresso solidarietà al sindaco di Dalmine, Lorella Alessio, "sottoposta a un’aggressione politica per la sua disponibilità ad aiutare i profughi". Salvioni ha anche raccontato che la scorsa notte, proprio a Dalmine, sono state disegnate alcune svastiche in paese.

Il sindaco Gori ha evidenziato come "la festa del 25 aprile è la festa di tutta l’Italia. E che i profughi che ora raggiungono il nostro Paese, cercano la libertà che noi abbiamo trovato più di 60 anni fa".

Il presidente della Provincia Rossi, ha parlato della recente sentenza contro i poliziotti intervenuti al G8 di Genova, "come simbolo contro le ingiustizie e a favore di una libertà di pensiero che tutti noi dobbiamo avere".

Alla cerimonia è intervenuta anche la consigliera regionale della Lega Silvana Saita, che ha partecipato alla deposizione della corona d’alloro al monumento al partigiano ma non ha cantato "Bella ciao" (al contrario di quanto da noi scritto), anzi, così spiega lei stessa: "Sono salita sul palco. Stava parlando Rossi e e mi sono pentita di essere salita, ma ho voluto ascoltarlo sino in fondo. Un intervento becero contro la Lega, nulla sul 25 aprile, forse non conosce la storia e gli è stato più facile trovare un nemico. Ho ascoltato con stupore e con una crescente indignazione per la spregevole strumentalizzazione di una festa nazionale che dovrebbe essere di tutti. Interventi che dopo 70 anni, invece di pacificare gli animi rinnovano rancori non son educativi. Peccato! La politica è ‘altro’ e molti giovani politici non sanno rispettare le istituzioni. Se si è in piazza per comizi si può parlare e sparlare, ma se si interviene a nome di una istituzione resta il dovere di parlare a nome di tutti i cittadini e quindi con il rigore che una carica politica esige".

Guarda la prima galleria fotografica QUI

Guarda la seconda galleria fotografica QUI

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bg monarchica

    La Bergamo “monarchica” canta Bella Ciao.
    Tutto quanto fa spettacolo!

  2. Scritto da nino cortesi

    Salvo Parigi e Salvioni che centrano con il Pd distruttore della Costituzione ed annientatore d qualsiasi dignità.
    Ditemi un po’….
    Vedo che non avete visto bene.
    Però c’era il M5*, molto più dignitoso.
    Ricordare il 25 Aprile non si fa col minestrone.

    1. Scritto da giggi

      la costituzione non vuole il vincolo di mandato: come si pone il 5s? dai cortesi, avanti di maalox!

      1. Scritto da nino cortesi

        Devi così correre per essere felice come lo sono io.
        Fai passare aria in bocca. Il non vincolo di mandato non rispetta l’elettore. Il tuo vincolo di mandato produce Razzi e Scilipoti.
        Siete la vergogna per la Costituzione.
        Stasera 3 ore di ballo liscio all’Amadeus con un fior di ballerina.

  3. Scritto da giorgio

    Giusto NON dimenticare, ma sono sicuro che nel 2045 in occasione del Centenario della Liberazione, quando l’ Italia esisterà solo sugli atlanti, ormai invasa da cinesi e romeni, senza più un’economia, con l’età media di 75 anni, ci saranno ancora le bandiere rosse dei comunisti a sbraitare contro i Fascisti ed il pericolo antidemocratico…

    1. Scritto da Imbianchino

      L’altra italia che piace a te invece cosa fa ? O ti basta sparare fregnacce qualunquistiche ?

    2. Scritto da cabaret

      Hai ragione. Che palle con questi antifascisti. Però ogni anno che passa diventano sempre più macchiette.
      Vedrai, tutto si ridurrà a cabaret tipo sorelle bandiera

    3. Scritto da Federico

      Sventolerà quella della Padania!!

  4. Scritto da MAURIZIO

    Dobbiamo liberarci di coloro che sono rimasti fermi ad una guerra civile di 70 anni fa o non avremo mai un futuro.

    1. Scritto da Alà Barlafüs

      Invece tu che sei “avanti” e possiedi il “verbo” sei sicuro che dimenticando la conquista delle libertà democratiche avremo un grande futuro , ho capito bene ? E se provassi ad aprire almeno le imposte alla mattina quando ti alzi ? Fuori c’è il mondo e la vita , rendersene conto aiuta. Puoi farcela.

      1. Scritto da Gino

        Che c’entra il pd attuale con le libertà democratiche? Ha promosso la creazione dei moderni schiavi del lavoro sottopagati e ricattabili con contratti settimanali, continua a depenalizzare reati e strizza l’occhio a ricchi e potenti, fa del Parlamento una questione di famiglia (con Boschi e papà, Madia, Napolitano, tutti in famiglia allegramente)…. “La democrazia a modo mio”

        1. Scritto da Federico

          Il papà della Boschi è in parlamento? Prova a leggere il Fatto Quotidiano con un po’ di senso critico.

    2. Scritto da giggi

      e magari tenerci quelli della repubblica veneta. mavalàààà

  5. Scritto da MAURIZIO

    Dobbiamo liberarci di coloro che sono rimasti fermi ad una guerra civile di 70 anni fa o non avremo mai un futuro.

    1. Scritto da daniele perotti

      Vai a scuola e prendi qualche ripetizione di storia
      Somaro!

      1. Scritto da Cavrones

        Bravo. A scuola spiegano solo la tua di storia. Cavrones

        1. Scritto da Buffones

          La versione dell’altra sponda, quella di HITLER per intenderci, spiegacela tu . Bestial .

  6. Scritto da Duliamo Ergassia

    Diversi interventi dal furgone, striscioni, slogan e in ultimo il discorso della partigiana Cocca sotto la lapide di Ferruccio Dall’Orto ma voi preferite scrivere che la musica punk ha disturbato…che giornalismo…

  7. Scritto da rota bruno

    c’è qualche persona anziana quanto basta per spiegarmi cosa ci sia in comune con un canto partigiano ed il pd di oggi ?

    1. Scritto da Nicola

      Infatti, gli basta far baldoria con qualsiasi pretesto. Intanto i disoccupati crepano e loro giochicchiano con le leggi elettorali.

      1. Scritto da Sentiamo

        Qualche idea ? Siamo tutt’orecchi.

        1. Scritto da Fregnacce

          Piantatela con queste fregnacce che magari qualche idea viene pure a voi (tra l’altro siete al governo)

          1. Scritto da Sentiamo

            Vedo che sei rimasto a zero . Più facile discutere al bar , neh ?

  8. Scritto da Irene Bruscolo

    Geniali gli antagonisti che non rispettano l’omaggio alla Resistenza e poi vanno a loro volta ad omaggiare un partigiano…
    Cosa cavolo hanno capito degli ideali di libertà, democrazia e rispetto? Temo assai poco. Che tristezza!

    1. Scritto da tom

      Sig. Irene invece lei ha capito tutto. Infatti è rimasta li a ascoltare quelli che stanno rottamando la costituzione nata dalla resistenza. cosa mai lei avrà capito degli ideali di libertà, democrazia e rispetto? Temo assai poco. Si vergoni almeno al posto di fare prediche ridicole.