BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Piazzale della stazione Giusto rifare il lavoro, ma chi ha sbagliato pagherà?” fotogallery

La storia infinita del piazzale della stazione sta per arrivare alla conclusione. Il cantiere procede senza intoppi e tra pochi giorni il progetto dell'architetto Ines Lobo, donato da Italcementi, potrà essere svelato a bergamaschi e pendolari. L'ex sindaco di Arcene Michele Luccisano plaude la decisione dell'amministrazione di rifare il piazzale e si chiede chi ha sbagliato pagherà.

Più informazioni su

La storia infinita del piazzale della stazione sta per arrivare alla conclusione. Il cantiere procede senza intoppi e tra pochi giorni il progetto dell’architetto Ines Lobo, donato da Italcementi, potrà essere svelato a bergamaschi e pendolari.

L’amministrazione ha deciso di rimetterci mano perché la “piazza rossa”, spoglia ed essenziale, non ha conquistato nessuno. Il progetto è stato realizzato da alcuni tecnici comunali: una scelta che non si è rivelata felice.

L’ex sindaco di Arcene Michele Luccisano plaude la decisione dell’amministrazione di rifare il piazzale e si chiede chi ha sbagliato pagherà. “Sono d’accordo sulle buone ragioni di rifare completamente Piazza Stazione a Bergamo e aspetto che i lavori in corso siano conclusi per capire se la nuova realizzazione sia meglio di quella finita qualche mese fa. Ma mi chiedo se quanti – progettisti e direttori dei lavori esterni e amministratori e dirigenti interni al Comune – hanno sbagliato nel realizzare quell’obbrobrio originario deceduto anzitempo che è costato centinaia di migliaia di euro dei contribuenti bergamaschi buttati nel cestino, saranno chiamati a rispondere delle loro mediocrità e, soprattutto, del loro scarso amore per i luoghi della città”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Se tra 4 anni cambia sindaco altri soldi per la piazza?
    Ma non ci sono stati tagli da non riuscire ad andare avanti?
    Ci sono ancora soldi per le cose importanti e urgenti?
    Quanti sprechi e nessun politico o super pagato viene mandato a casa. Eppure ora c’è il licenziamento anche senza giusta causa. Non vale per politici, amministratori e tecnici amici dei politici?!!?!?

  2. Scritto da Patrizio

    Se tra 4 anni cambia sindaco altri soldi per la piazza?
    Ma non ci sono stati tagli da non riuscire ad andare avanti?
    Ci sono ancora soldi per le cose importanti e urgenti?
    Quanti sprechi e nessun politico o super pagato viene mandato a casa. Eppure ora c’è il licenziamento anche senza giusta causa. Non vale per politici, amministratori e tecnici amici dei politici?!!?!?

  3. Scritto da Gipeto

    Perché non andava bene come era stato fatto? Era davvero necessario rifarlo ancora? Chiedo davvero, qualcuno me lo spiega??

  4. Scritto da Andrea

    Qualche tecnico illuminato dalla propria professionalità (!) ha pensato di prevedere un po di spazio in più’ per la fermata delle auto per il carico e scarico dei passeggeri? Se non si gestisce il flusso degli utenti e’ meglio far fare il progetto al giornalaio o al fruttivendolo iscrivendoli all’albo dei progettisti. Ogni treno che arriva crea una bolgia di auto che non sanno dove mettersi.
    Adesso e’ una bolgia. Abbiate pietà’: non spiegatemi che le auto non devono accedere alla stazione.

    1. Scritto da Narno Pinotti

      Ho in mente svariate stazioni medie o medio-grandi, in Germania Olanda e Regno Unito, dove è precisamente così: le auto possono sfilare a un centinaio di metri dall’ingresso o dai binari, e in ogni caso i parcheggi così vicini sono a) pochi b) costosi c) di durata massima fra i 15 e 120 minuti. Per inciso, la bolgia di auto avvantaggia solo chi abita a Bergamo: tutti gli altri usano piedi, bici, bus, tram.

    2. Scritto da Matteo

      Concordo pienamente! Non condivido la tendenza degli ultimi decenni di volere negare l’esistenza delle automobili, come se fosse possibile farne a meno, come se rallentarne il transito sia di beneficio alla città o se il servizio pubblico fosse sufficiente a sostituirle.
      Forse che coloro i quali prendono le decisioni viaggino con l’austista e quindi non vivano il problema quotidiano del transito e del parcheggio con l’auto?

      1. Scritto da Nicola

        Chiedere a Nunziante Consiglio e la sua TEB! Il piazzale stazione è strutturato per indurre all’uso della TEB e non dell’auto ai residenti in Valseriana

  5. Scritto da pino

    soldi gettati al vento, creato il giardino per i beduini

  6. Scritto da sepp

    ma dai… era in fondo l´unica opera concretamente realizzata da Mister ZERO REALIZZAZIONI, ovvero da quell´enorme simbolo del vuoto assoluto che abbiamo avuto come sindaco fino a qualche anno fa… e ora gli tolgono anche questa… meglio cosí!

  7. Scritto da marco

    E quindi che risposta date??? Scritto così l’articolo non serve a molto – lo pensiamo tutti che chi sbaglia deve pagare …

    1. Scritto da dark

      Già. Solo che sbagliano alcuni (tecnici, politici?) e il pagatore è certo: I CONTRIBUENTI, noi che paghiamo le TASSE e sempre di più.
      Ps. non mi può interessare di meno chi fa la domanda e con quale eventuali secondi fini. Lasciamo le dietrologie e stiamo sul punto.

  8. Scritto da dark

    DOMANDA ECCELLENTE: Chiedo una risposta da parte di chi di dovere, ad esempio l’attuale amministrazione, se non la precedente. C’è da rimarcare che SONO SOLDI NOSTRI? PUBBLICI?
    Ps. Bravo bgnews

    1. Scritto da Eolo

      DOMANDA GRATUITA : si paga se ci sono dei reati , fare cose brutte non è reato , è la semplice espressione di chi siamo.

  9. Scritto da pluto

    Discorso qualunquista da parte di un segretario comunale che sa benissimo come vanno (storte) le cose nei comuni. Dove per “democrazia” può essere votato di far visitare una partoriente da un ortopedico perchè…. costa di meno. Oltretutto mi pare che le modifiche attuali non “demoliscano” il vecchio ma siano sostanzialmente delle “aggiunte”

  10. Scritto da mario66

    Mi sfugge qualcosa: la notizia è sul dubbio che attanaglia l’ex-sindaco di Arcene ?
    Eppure ce ne sono di cose più importanti da dire ….

  11. Scritto da L'ignorante

    Me lo sono chiesto anch’io, passando ieri sulla piazza. Di soldi ne sono stati buttati tanti.