BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ciliegi, fiori e luci Piazzale Marconi a nuovo per l’Expo

Quattro ciliegi d'alto fusto, centinaia di fiori dalla Liguria e dai vivai del Comune di Bergamo, oltre a due nuovi lampioni. Si contano i giorni e si curano gli ultimi dettagli per Piazzale Marconi che il 30 aprile sarà consegnato alla città rinnovato grazie alle quattro vasche progettate dell'architetto portghese Ines Lobo, vincitrice della seconda edizione dell'arcVision Prize – Women and Architecture, promosso da Italcementi.

Più informazioni su

Quattro vasche di cemento candido dalle linee morbide accarezzano il nuovo piazzale Marconi. Il cantiere è ormai agli ultimi giorni: giovedì 30 aprile la nuova piazza sarà riconsegnata ai bergamaschi e sarà il nuovo biglietto da visita di Bergamo per quanti arrivano in treno in città. "Ormai ci siamo, i lavori procedono spediti e come da programma" afferma il sindaco Giorgio Gori, accompagnato per un ultimo sopralluogo dagli assessori Marco Brembilla e Francesco Valesini. "L’impresa Sergio Milesi di Gorlago sta lavorando a pieno ritmo, ormai stiamo riempiendo di terre le vasche e i nostri giardinieri stanno già mettendo a dimora le essenze che arrivano dalla Liguria e dai vivai del Comune di Bergamo – spiega Marco Brembilla, assessore ai Lavori pubblici -. Mancano i quattro ciliegi ad alto fusto che metteremo nei primi giorni di settimana prossima". Brembilla ha fatto notare come le quattro vasche progettate dall’architetto Ines Lobo, sono state realizzate sul posto con uno speciale cemento bianco di Italcementi. "Avremmo potuto utilizzare dei prefabbricati, ma avremmo corso dei rischi per le pendenze e la perfetta realizzazione dell’opera, quindi abbiamo optato per la messa in opera sul posto con dei casseri particolari. Tutte le sagome sono state realizzate con del polistirolo" conclude Brembilla. Ai margini del piazzale Marconi svettano anche due nuovi altissimi lampioni. "Sono stati aggiunti al progetto proprio per illuminare maggiormente la piazza e renderla ancora più sicura" precisa l’assessore alla riqualificazione urbana Francesco Valesini. Il secondo lotto del progetto che prevede un padiglione per le informazioni sarà invece realizzato in ottobre. "Abbiamo preferito dividere in due lotti il progetto e ultimarne una parte per essere pronti per Expo, non ci saranno altri cantieri pubblici di questo genere durante i sei mesi dell’esposizione universale di Milano, proprio per rendere più fruibile e bella Bergamo" conclude Gori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da JJ

    bene che sia pronto il piazzale.
    ma per favore smettiamola con questa favola dell’ expo.
    se arriveranno tanti turisti all’ expo, se, si fermeranno a milano, Bergamo e le altre città del nord non avranno benefici

  2. Scritto da augusto

    Credo che piazzale Marconi si potesse abbellire e meglio senza spendere quei 300 mila euro che si dice. Per abbellire il piazzale si potevano mettere dei grosso vasi con una pianta dentro. Fare la cupola per i turisti a cosa serve? Sarebbe stato più utile indicare con dei cartelli l’attuale Urban Center, a pochi metri dalla stazione, e farlo funzionare meglio. Orari più larghi per l’apertura fino a sera inoltrata e orario continuato.

  3. Scritto da cecchigori

    Stazione treni…area scarico…carico… sosta pullman ..parcheggi rapidi ..zona moderna…razionale…un po’ di verde …NOOO una foresta 4 vasche per lavaggio piedi estivo dei vari barboni e abdul… zone di facile imbosco per spaccio ( a parte la mega illuminazione a carico del cittadino che paga le tasse ) bivacco garantito. Passeggeri dei treni super veloci delle ns. FS…soffrite ancora. Ultima cosa.. ma chi va all’EXPO scende a Milano o dintorni non a Bergamo.

    1. Scritto da giggi

      cavolo, ma sai tutto tu!

      1. Scritto da Cris

        In piu ciliege gratis. E se qualcuno cade dalla pianta noi cittadini dobbiamo pagargli l’infortunio .