BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cenate Sotto, Belotti lascia Ma col bilancio tira la volata a Berbenni

L'attuale primo cittadino non si può più ricandidare e lascia spazio all'attuale presidente della Pro Loco Giosuè Berbenni che sfiderà Thomas Algeri per la fascia tricolore nel prossimo appuntamento elettorale del 31 maggio: nel bilancio degli ultimi cinque anni l'attenzione all'ambiente, lo sviluppo del territorio, un nuovo edificio scolastico, il Piano di Diritto allo Studio e gli interventi nel campo delle politiche sociali.

Cenate Sotto si prepara alle prossime elezioni amministrative del 31 maggio che non vedranno tra i candidati l’attuale primo cittadino Gianluigi Belotti: avendo esaurito il numero massimo di due mandati consecutivi consentitogli dalla legge italiana, il candidato sindaco della lista Continuità per Cenate sarà infatti Giosuè Berbenni, professore di Diritto e Presidente della Pro Loco Cenate Sotto, che sfiderà Thomas Algeri.

Belotti non si farà completamente da parte, sarà vicensindaco, mentre della lista faranno sicuramente parte Matteo Belotti, Alessio Biava, Marco Biava, Gaia Barcella, Antonello Gabbiadini, Francesco Gotti, Maria Pia Pasinetti, Michele Salvi, Michela Suardi, Camillo Travelli e Guido Zeri.

A conclusione di dieci anni di amministrazione e a sostegno della candidatura di Giosuè Berbenni, l’amministrazione Belotti ha redatto il Bilancio di fine mandato 2010-2015, come disposto dalla legge n. 150/2000: un bilancio suddiviso, al suo interno, in sette aree tematiche – rendiconto economico, ambiente, territorio, opere pubbliche, cultura – eventi e sport, politiche sociali, Unione Comunale dei Colli – che permettono al cittadino di Cenate Sotto di avere un dettagliato resoconto del lavoro svolto dall’amministrazione comunale, dello stato di attuazione dei programmi, della quantità di risorse economiche impiegate e della loro distribuzione.

Per quanto riguarda il rendiconto economico, i conti della gestione ordinaria del Comune di Cenate Sotto, negli anni dal 2010 al 2014, sono sempre risultati sotto controllo e, nel corso del quinquennio, non sono stati utilizzati oneri di urbanizzazione a finanziamento della spese corrente.

Per quanto riguarda la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente il Comune, anche grazie al coinvolgimento e alla sensibilizzazione del cittadino, ha aumentato le percentuali relative alla raccolta differenziata, dal 43% del 2005, anno di introduzione del servizio, al 71,65% del 2013). Altri interventi di politica ambientale sono stati la realizzazione di un nuovo serbatoio idrico, l’ampliamento della rete fognaria e il Piano d’azione energia sostenibile (P.A.E.S.) che ha stabilito le azioni da intraprendere per ridurre i consumi energetici e le emissioni che possono alterare il clima.

In ottemperanza alla legge regionale L.R. 12/2005 – che detta le norme di governo del territorio lombardo, disciplinando l’urbanistica generale e salvaguardando le peculiarità storiche, culturali e paesaggistiche del territorio- l’amministrazione comunale di Cenate Sotto ha presentato alla cittadinanza – marzo 2012 – il Piano Governo del territorio che contiene la visione integrata di tutti gli interventi urbanistici ed edilizi che avranno luogo sul territorio del Comune nei prossimi cinque anni.

Gli investimenti in opere pubbliche sono stati rivolti ad un maggiore sviluppo del territorio: interventi sulla viabilità sono stati effettuati per risolvere il traffico nel centro storico e per consentire la messa in sicurezza delle vie adiacenti alla Scuola Primaria; l’acquisizione dell’impianto di pubblica illuminazione da parte dell’Amministrazione comunale ha consentito la creazione di una nuova rete di illuminazione che garantisce maggior sicurezza per automobili e pedoni e una riduzione dei consumi energetici; l’edificazione di una nuova Scuola Primaria – operativa dall’anno scolastico 2011/2012 – ha offerto agli studenti spazi adeguati alla loro formazione e ai professori un luogo di lavoro ottimale.

Oltre che consegnare alla cittadinanza un nuovo edificio scolastico, l’amministrazione Belotti si è occupata anche di fornire agli abitanti del comune un’offerta formativa adeguata attraverso interventi di vario genere che hanno avuto nella famiglia il destinatario principale. E’ stato predisposto un Piano Diritto allo Studio per garantire e sostenere le attività delle strutture scolastiche, ad esempio mediante la creazione di uno sportello psicologico per alunni e genitori, o attraverso l’acquisto di un nuovo pulmino a otto posti in grado di raggiungere i luoghi più distanti del paese.

Numerosi e doverosi, soprattutto in relazione alla grave crisi economica degli ultimi anni, sono stati gli interventi in materia di politiche sociali. E’ stata potenziato il servizio di assistenza agli anziani attraverso una migliore formazione del personale, verrà aperto, in collaborazione con la Farmacia Regina Paris, un dispensario farmaceutico presso la sede del Comune e, inoltre, è stato predisposto – nel dicembre 2012- un fondo di solidarietà a sostegno delle famiglie più in difficoltà.

A partire da gennaio 2012 l’amministrazione comunale di Cenate Sotto ha sottoscritto con i comuni limitrofi – Albano Sant’Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cenate Sopra, San Paolo d’Argon, Torre dè Roveri e Gorlago – la creazione dell’Ente Comunale dei Colli. Questa unione di comuni ha soprattutto la funzione di razionalizzare le risorse economiche degli enti, migliorando il loro uso e rendendo più efficienti i servizi offerti alla cittadinanza in tutta l’area interessata.

Arnaldo Cobelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Dura Lex

    Un centinaio di righe per un candidato e mezza riga per l’altro. Siamo a meno di 45 giorni dal voto e per la legge 28/2000 tutti gli schieramenti devono avere lo stesso spazio informativo!

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Stia tranquillo… questo è il primo articolo, le elezioni sono fra più di un mese