BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Google cambia algoritmo, siti bergamaschi ottimizzati? Comune e Provincia no

Google ha cambiato le carte in tavola e i siti internet dovranno adeguarsi. Il più popolare motore di ricerca della Rete ha annunciato l'introduzione di un nuovo algoritmo che penalizza chi non ha la versione mobile, cioè ottimizzata per la visione da smartphone. I siti internet delle istituzioni bergamasche sono “sul pezzo”?

Più informazioni su

Google ha cambiato le carte in tavola e i siti internet dovranno adeguarsi. Il più popolare motore di ricerca della Rete ha annunciato l’introduzione di un nuovo algoritmo che penalizza chi non ha la versione mobile, cioè ottimizzata per la visione da smartphone. Di solito Google cambia le regole senza avvertire nessuno, stavolta invece la rivoluzione è tale che si è preferito avvertire gli sviluppatori. Il “mobilegeddon”, così come è stato ribattezzato, è scattato il 21 aprile.

I siti internet delle istituzioni bergamasche sono “sul pezzo”? Molti no. Il Comune di Bergamo ha solo la versione desktop anche se è atteso a breve il lancio del nuovo portale che sicuramente sarà al passo con i tempi. Anche la Provincia di Bergamo non è mobile, così come l’ospedale Papa Giovanni, la Camera di Commercio, l’aeroporto. Le istituzioni nazionali non sono messe meglio: Governo.it risulta non essere adeguato perché «il testo è troppo piccolo da leggere, i link sono troppo vicini l’uno all’altro e l’area visibile su dispositivi mobili non è impostata”.

Pollice in su invece per Confindustria Bergamo, l’accademia Carrara, Ubi Banca e Credito bergamasco. Google ha messo a disposizione un tool, a questo indirizzo, per verificare se un sito è pronto o no per il mobile.

STORIFY

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da baz

    si vabbeh se ad una ricerca “Comune di Bergamo” il signor Google non mostrerà più il sito del Comune come primo risultato, sarà lui a perderci, quindi voglio proprio vedere cosa farà….

  2. Scritto da aaa

    Benissimo. ALlora i Deficienti di BergamoNews, unici a non aver ancora la versione mobile, saranno tagliati fuori.

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      No, delizioso signor aaa. Noi la versione mobile l’abbiamo da tempo. E’ il suo smartphone che non è aggiornato (probabilmente in sintonia con la sua educazione)