BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al Polaresco torna la rassegna teatrale indirizzata ai giovani

Allo spazio Polaresco di Longuelo si rinnovano gli appuntamenti con la rassegna teatrale primaverile indirizzata ai giovani. Una proposta di Teatro Caverna.

Più informazioni su

Per il terzo anno consecutivo Teatro Caverna propone la rassegna primaverile che raccoglie le iniziative della compagnia teatrale e dei giovani che attraversano lo spazio Polaresco di Longuelo. L’associazione culturale Teatro Caverna infatti dal 2012 gestisce tramite bando l’auditorium e la sala espositiva dello Spazio Polaresco assegnati dal Comune di Bergamo, assessorato alla coesione sociale.

Tanti infatti sono i giovani che attraversano gli spazi del Polaresco con attività ed interessi vari ed eterogenei. La rassegna nasce da uno degli obiettivi principali dell’associazione: dare la possibilità ai ragazzi di esprimersi, formarsi artisticamente e mostrare il frutto del proprio lavoro. L’attività è realizzata con il sostegno della Fondazione Cariplo e nasce in continuità con gli obiettivi dell’assessorato alla Coesione sociale – Servizio giovani e in risposta alle richieste raccolte sul territorio nel corso di questi anni di lavoro col quartiere di Longuelo.

Quest’anno gli appuntamenti in programma sono quattro a cavallo tra il mese di aprile e quello di maggio: venerdì 24 aprile si terrà all’auditorium del Polaresco il laboratorio itinerante del musicista attore, ideato e realizzato da Maria Rosa Criniti, una delle giovani che hanno negli anni partecipato ai laboratori formativi e alle attività teatrali proposte da Teatro Caverna, domenica 3 maggio sempre all’auditorium ci sarà uno spettacolo teatrale di e con Adriano Luciano Ivan e Luca Scarpellini dal titolo provocatorio “E se gli angeli fossero ricchioni?”. I due giovani, utenti che settimanalmente utilizzano l’auditorium per le loro prove teatrali, hanno realizzato questo spettacolo come riflessione sui temi dell’omofobia e delle discriminazioni di genere, alternando recitazione e lettura di testi della letteratura internazionale si interrogano e problematizzano sulla questione.

Si prosegue il 10 maggio con “Lontani” uno studio performativo di presentazione di Teatro Caverna e delle attività della compagnia: il modo di fare spettacolo, le diverse esperienze nel corso degli anni, le attività formative e laboratoriali realizzate, alcuni trucchi teatrali raccontati e proposti attraverso semplici giochi teatrali con il pubblico.

Infine, il 14 maggio si conclude la rassegna con un reading con accompagnamento musicale presso il Bar del Polaresco “Il partigiano Fenoglio” letture di testi di Beppe Fenoglio sulle sue esperienze di vita partigiana all’interno della manifestazione Un grande classico organizzata dal Comune di Bergamo per avvicinare i giovani alla letteratura.

Ecco il programma dettagliato.

– Venerdì 24 aprile alle 20 l’appuntamento è all’auditorium Polaresco con "Laboratorio itinerante del musicista attore", a cura di Maria Rosa Criniti. Partendo dalla tradizione greca degli aedi e dei rapsodi, fino ad arrivare al teatro musicale contemporaneo, il percorso proposto vuole cercare, sperimentare e infine creare un nuovo modo di raccontare suonando e di suonare raccontando. Costo 15 euro, info e iscrizioni: ledyemme@gmail.com

– Domenica 3 maggio alle 21 l’appuntamento è all’auditorium del Polaresco con lo spettacolo teatrale “E se gli angeli fossero ricchioni?”, di e con Adriano Luciano Ivan e Luca Scarpellini. Due uomini s’incontrano, casualmente, in una piccola piazzetta. Due traiettorie che per un attimo s’intrecciano, come tante in una vita. Ma questa volta decideranno di fermarsi, di non passare oltre. Si racconteranno delle storie cercando insieme quale sia il significato dell’amore. Perché in fondo è nella vita di ciascuno che questo sentimento trova la sua propria definizione. Ingresso libero.

– Domenica 10 maggio alle 21 l’appuntamento è all’auditorium del Polaresco con “Lontani” studio performativo, di Teatro Caverna. I percorsi della compagnia teatrale in una dimostrazione di lavoro aperta al pubblico dove si parlerà del modo di fare teatro, della esperienze, delle attività laboratoriali e formative, dei trucchi di alcune scene, proponendo alcuni quadri di lavoro (scene estratte da lavori, letture, brevi improvvisazioni) e coinvolgendo i presenti in alcuni semplici giochi teatrali. Ingresso libero

– Giovedì 14 aprile alle 21 l’appuntamento è al Cafè de la paix – Bar del Polaresco con reading con accompagnamento musicale “Il partigiano Fenoglio”, di Teatro Caverna. Letture con accompagnamento musicale nell’ambito delle iniziative previste per la rassegna Un grande classico organizzata dal Comune di Bergamo. Damiano Grasselli leggerà brani tratti da diversi scritti di Fenoglio legati alle sue esperienze di vita partigiana. Ingresso libero.

Per avere ulteriori informazioni: www.teatrocaverna.it – info@teatrocaverna.it – 3484535911 – FB e Twitter: Teatro Caverna

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.