BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aeroporto, bocciato il vincolo che bloccava Orio e Azzano per 1 km a lato della pista

Niente più vincoli stringenti sulle aree a lato della pista dell'aeroporto di Orio al Serio. Il tribunale amministrativo del Lazio ha accolto il ricorso presentato dai Comuni di Orio al Serio e Azzano San Paolo contro la delibera approvata da Enac nel 2011 con l'obiettivo di ampliare la zona di tutela.

Niente più vincoli stringenti sulle aree a lato della pista dell’aeroporto di Orio al Serio. Il tribunale amministrativo del Lazio ha accolto il ricorso presentato dai Comuni di Orio al Serio e Azzano San Paolo contro la delibera approvata da Enac nel 2011 con l’obiettivo di ampliare la zona di tutela. Il vincolo non era di pochi metri, ma addirittura di mille: un chilometro di stop ai piani urbanistici e a semplici migliorie come l’installazione di pannelli solari o l’ampliamento di un fabbricato. Di fatto le limitazioni non consentivano ai sindaci di gestire in completa libertà la programmazione urbanistica del territorio, come previsto dalla legge. E’ su questa base che i giudici hanno deciso di bocciare la delibera di Enac relativa al vincolo laterale.

Con la sentenza del Tar le amministrazioni possono tirare un sospiro di sollievo: “Sono molto soddisfatto – spiega il sindaco di Orio al Serio Alessandro Colletta -. La delibera di Enac bloccava anche le semplici ristrutturazioni e impediva manutenzioni. Non abbiamo più questa spada di Damocle sulla testa. Anche i nostri cittadini potranno portare avanti interventi, dove concesso, senza le precedenti restrizioni”. Contenta anche Simona Pergreffi, sindaco di Azzano San Paolo: “Il vincolo, nel nostro caso, riguardava soprattutto l’area industriale, in cui era molto difficile installare anche semplici pannelli solari. Sono soddisfatta dell’esito favorevole della causa”.

LEGGI QUI LA SENTENZA DEL TAR

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da usiamo il cervello

    Berlino Tempelhof (che aveva meno problemi ambientali di Orio) lo hanno chiuso e hanno realizzato un parco. L’anno prox chiderà anceh Berlino Tegel e il nuovo aeroporto lo hanno fatto a 30 km. dalla città. Noi fra un po’ lasceremo che gli aerei decollino da Porta Nuova (evitando di paasare sopra città alta, mi raccomando, lì abitano i VIP

  2. Scritto da Luigi

    E mi raccomando, lamentatevi del rumore!

  3. Scritto da poera Italia

    Calma, c’è ancora il Consiglio di Stato. Certo che siamo proprio il paese di Pulcinella, provate a vedere in Europa cosa succede e quali sono i vincoli aeroportuali…

    1. Scritto da aris

      in europa non fanno aeroporti a 3km dal centro città

      1. Scritto da Paolo

        Infatti Amsterdam e Londra non hanno aeroporti in città, ma per piacere!

        1. Scritto da aris

          ad amsterdam schipol è 20 km fuori. Londra ha un City Airport con voli limitati in numero e dimesioini aerei .T utti gli altri sono a 20-30 km fuori. C’ è solo una differenza: Londra ha un’ estensione 1000 volte più grande di BG e il city airport è a 6 km dalla City fatto ad inizi anni 80. Orio era un micro aeroporto militare fino a 15 anni fa. Documentati prima di scirvere per piacere

          1. Scritto da Paolo

            A me sembra che Schiphol si trovi a 5-10km dal centro di Amsterdam, tanto da avere una traiettoria sopra Amsterdam Zuid, quartiere densamente popolato e dove passano aerei del calibro dell’A380. Inoltre il City Airport non ha voli limitati, ovviamente non può servire tutto il traffico di Londra, ma sicuramente ospita tra le più grandi compagnie, tra cui Alitalia Orio 15 anni fa non era militare,mi dispiace contraddirti,ma Alitalia bloccava lo sviluppo perché aveva in gestione lo scalo

  4. Scritto da andrea

    quindi ora potete costruire dove volete, ricordatevi però che poi potete lamentarvi dopo!!

  5. Scritto da Luciano Avogadri

    Mi sembra una grande idea. Così potranno costruire anche sotto le ali degli aerei, e organizzare un sacco di manifestazioni di protesta con gli ambientalisti contro i rumori molesti.

  6. Scritto da milady

    Poi magari ci scappa qualche nuova lottizzazione..