BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Capaci di EXPOrsi Il pane quotidiano da dividere con giustizia

Il Segretariato Attività Ecumeniche - Gruppo SAE di Bergamo in collaborazione con l’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Bergamo e la Comunità cristiana evangelica Chiesa Valdese di Bergamo propone una serie di incontri di riflessione a partire dal tema dell’Esposizione universale EXPO Milano 2015 “Nutrire il Pianeta - Energia per la Vita” (www.expo2015.org/it), mercoledì 22 aprile e mercoledì 13 maggio prossimi, ospitati nel salone del Centro Culturale Protestante, in via Tasso 55 al primo piano, sul tema: “Capaci di Exporsi. ‘Dacci oggi il nostro pane quotidiano’ per condividerlo secondo giustizia”

Il Segretariato Attività Ecumeniche – Gruppo Sae di Bergamo in collaborazione con l’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Bergamo e la Comunità cristiana evangelica Chiesa Valdese di Bergamo propone una serie di incontri di riflessione a partire dal tema dell’Esposizione universale EXPO Milano 2015 “Nutrire il Pianeta – Energia per la Vita” (www.expo2015.org/it), mercoledì 22 aprile e mercoledì 13 maggio prossimi, ospitati nel salone del Centro Culturale Protestante, in via Tasso 55 al primo piano, sul tema: “Capaci di Exporsi. ‘Dacci oggi il nostro pane quotidiano’ per condividerlo secondo giustizia”.

L’iniziativa nasce da una considerazione di partenza: come “ci poniamo” noi cristiani, di fronte a un grande evento come l’Expo e soprattutto di fronte al tema che presenta. Non possiamo evitare di interrogarci, ponendoci le domande e tentando di interpretare il tema, “leggendolo” e “traducendolo” secondo ispirazione cristiana, con lo sguardo al prossimo e a quanto ci circonda.

Ovvero il tema o i temi affrontati vorrebbero far riflettere su interrogativi che non possiamo non porci, circa l’esigenza, e la prospettiva “da cristiani”, in quanto cristiani, e perciò ci invita a “esporci”, a essere parte attiva e consapevole per essere “capaci” di condividere secondo giustizia il pane quotidiano, testimoniando la nostra fede, cercando insieme come sia possibile farlo. Al di là di quanto verrà detto sull’alimentazione, sull’ambiente, sulla situazione mondiale, vorremmo guardare l’uomo, partire dalla persona e soprattutto farlo riconoscendoci attori e non spettatori. Nutrire bene il pianeta è l’obiettivo, sapendo però anche che “l’essenziale” o meglio “l’indispensabile necessario per vivere” è “invisibile” e manca su quante tavole, in quanti luoghi del mondo? Quindi nutrire “bene” vuol dire innanzi tutto in modo “giusto”, secondo equità e giustizia.

Entrambi gli incontri sono sul tema “Capaci di Exporsi – ‘Dacci oggi il nostro pane quotidiano’ per condividerlo secondo giustizia”.

Il primo incontro è mercoledì 22 aprile 2015, ore 20,45. Interviene il direttore dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Bergamo, don Cristiano Re (con introduzione al tema e una riflessione a partire da un punto di vista antropologico, proponendo una prima risposta in quanto cristiani).

Il secondo incontro è mercoledì 13 maggio 2015, sempre nel salone del Centro Culturale Protestante in via Tasso 55, ore 20,45. Intervengono don Davide Rota, superiore del Patronato San Vincenzo di Bergamo, e il dott. Salvatore Ricciardi, pastore della Chiesa Valdese, proponendo testimonianze e riflessioni sul tema approfondendo l’aspetto “Pane spezzato, pane condiviso”.

Il secondo incontro parte dal piano delle esperienze, personali, di chiesa e locali, comprendendo naturalmente i punti di vista evangelico e cattolico. Anche qui con uno spazio di confronto che possa generare un dialogo sul tema "pane spezzato, pane moltiplicato, pane condiviso". Quindi il cristiano, la Chiesa, la condivisione fraterna, l’accoglienza, la carità… Ci ritroviamo inevitabilmente insieme, non solo sulla stessa Terra ma operando sullo stesso “terreno”, di fronte alla stessa realtà, per le stesse persone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.