BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Foto del ladro su Facebook Lui decide di restituirla: “L’ho presa per fare un giro”

La potenza dei social network. E' tornata al suo posto l'auto rubata venerdì a Capriate San Gervasio e protagonista di uno dei post più condivisi degli ultimi giorni.

La potenza dei social network. E’ tornata al suo posto l’auto rubata venerdì a Capriate San Gervasio e protagonista di uno dei post più condivisi degli ultimi giorni. Il proprietario aveva deciso di pubblicare alcuni fotogrammi del video in cui si vedeva chiaramente un ladro entrare nell’auto e portarla via.

Oltre ventimila condivisioni in pochi giorni hanno permesso di diffondere il messaggio in tantissime bacheche. Probabilmente anche a quella del malvivente, che ha deciso di restituire il maltolto di sua spontanea volontà. Ha perfino lasciato un curioso biglietto: “Ti chiedo scusa Silvio, ho restituito la tua auto, l’ho presa solo per fare un giro. Non farti problemi. Togli giù tutto, grazie”.

Molto felice e anche un po’ sorpreso il proprietario dell’auto, che ringrazia le tante persone che hanno deciso di condividere il suo messaggio: “UN ENORME GRAZIE ed è per le vostre +20.000 condivisioni che l’auto è tornata al suo posto. Le forze dell’ordine l’hanno ritrovata poco fà abbandonata con un CURIOSO BIGLIETTO che ho condiviso! Adesso spero che le indagini continuino il loro corso e i colpevoli vengano identificati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario59

    Se le immagini che io non ho visto, sono anche poco definite, per il ladro c’è il rischio che qualcuno lo riconosca e spifferi il suo nome, ecco perchè ha restituito il maltolto e ha chiesto all’autore di togliere il messaggio da FB
    Tuttavia con le leggi che ci sono in Italia, se venisse individuato, potrebbe chiedere un risarcimento danni per violazione della privacy..nessuno può pubblicare foto che ritraggono persone private, senza il loro consenso..sembra assurdo ma la legge è chiara

  2. Scritto da Rainaudo

    “AIUTATEMI a identificare questo individuo ……che ha rubato la mia auto……… Garantisco ricompensa!” Adesso la ricompensa dovrà andare a chi ha identificato il ladro, cioè al ladro medesimo!? Per coerenza e ….. per il paradosso di Russell, è proprio così!

  3. Scritto da PIER

    Una volta tanto i social network sono serviti a qualcosa, e non solo a pubblicare stupidate

  4. Scritto da memoria!!!!

    Dove sono finiti quelli che precedentemente avevano dubbi sulla veridicità della notizia?

  5. Scritto da Luis

    Paura di essere riconosciuto e di non poter continuare a fare il furbo, almeno in questo i social si sono rivelati utili, adesso ripristiniamo i cacciatori di taglie, sistema semplice ed efficace, vista la flagranza di reato.