BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Registro delle unioni civili Ora (quasi) tutti a favore, 8 anni fa era un sacrilegio

Sarà portato in aula entro poche settimane il regolamento per l'istituzione del registro delle unioni civili. La maggioranza sta lavorando al documento da mesi, ora sembra che tutte le tessere (legali e normative) siano andate al loro posto.

Più informazioni su

Sarà portato in aula entro poche settimane il regolamento per l’istituzione del registro delle unioni civili. La maggioranza sta lavorando al documento da mesi (leggi qui), ora sembra che tutte le tessere (legali e normative) siano andate al loro posto. Il sindaco Giorgio Gori ha deciso di affrontare nel primo anno di mandato quello che molti ritengono un ostacolo insormontabile, soprattutto in una città come Bergamo, terra di grande tradizione cattolica. “Meglio metterci la testa subito, piuttosto che rischiare critiche a ridosso delle elezioni” – deve aver pensato il primo cittadino. La pressione politica delle associazioni e di alcuni consiglieri (su tutti Simone Paganoni del Patto civico) ha fatto il resto. Il regolamento con cui verrà istituito il registro delle unioni civili sarà discusso in commissione e subito dopo verrà preso in esame dal Consiglio comunale. L’obiettivo è arrivare all’approvazione entro il 17 maggio, giornata mondiale contro l’omofobia.

Abbastanza scontato il voto favorevole degli esponenti di Pd, Patto civico, Sel e lista Gori. Come voteranno invece i consiglieri di opposizione? Non tutti sono contrari. Il Movimento 5 Stelle è favorevole, la Lega Nord potrebbe astenersi, così come alcuni consiglieri di Forza Italia. Andrea Tremaglia di Fratelli d’Italia dovrebbe seguire la linea nazionale, quindi voto contrario. Lo stesso vale per la lista Tentorio.

Per questo genere di argomenti è prassi lasciare libertà di coscienza. Ed è proprio il voto “libero” che, nel 2007, condannò la maggioranza guidata dall’allora sindaco Roberto Bruni a una spaccatura storica. Non solo il registro delle coppie di fatto fu bocciato, ma il centrosinistra bergamasco si ritrovò in una profonda crisi di identità. Impossibile non ricordare l’intervento del consigliere Fulvio Paparo, lista Bruni: “Allora come si sceglie l’identità sessuale così si deve poter scegliere il modello di convivenza che soggettivamente si riconosce come più confacente. Tra quelli disponibili nessuno dovrebbe di principio essere escluso, nemmeno per quanto l’ipotesi possa essere triviale: quello promiscuo uomo-animale, così come l’incesto, la poligamia, la pedofilia”. Quello che sette anni fa era considerato un sacrilegio, ora verrà approvato in Consiglio comunale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco Arlati

    Quello che sette anni fa era considerato un sacrilegio, ora verrà approvato in Consiglio comunale, grazie soprattutto al lavoro eccezionale che le associazioni hanno svolto in questi 6 anni, soprattutto Arcigay Bergamo CIVES che da subito è stata in prima linea e ha fatto nascere il tavolo contro l’omofobia nella passata giunta e ha fatto approvare ad un’unanimità l’adesione alla giornata Internazionale contro l’Omofobia. è importante avere tutto il consiglio unito su questi temi!

  2. Scritto da Alberto

    E di cosa ci stupiamo? A forza di rincitrullirci con queste litanie omologatrici, media e lobby hanno convinto molta gente che non sa ragionare per conto proprio.

  3. Scritto da Francesco Rampinelli

    Il registro delle unioni civili è una ridicola carnevalata, in cui il semplice buon senso è sacrificato per placare gli isterismi della casta sodomitica e dei loro sodali. Ma la sinistra è così, buffa insulsa e pericolosa. Mi auguro che la Lega non legittimi col silenzio queste risibili meschinità da fine impero.

    1. Scritto da Sère

      Francesco Rampinelli: HAI PERFETTAMENTE RAGIONE! E la ragione te la darei anche solo per la soddisfazione di andare contro a quella assurda mentalità, che vuole essere omologante e discriminatoria allo stesso tempo. Quella propinataci dalla CASTA SODOMITICA: la versione italiana della c.d. “lobby gay”. Un lessico che sa essere caustico e irriverente, senza essere volgare. BRAVO RAMPY!

      1. Scritto da Tasslehoff

        Siete uno spasso! Oggi ho avuto una giornata molto dura ma le vostre assurdità mi hanno fatto tornare il sorriso, grazie!
        Anzi, da domani mi sveglierò più felice pensando che più passa il tempo e più gente retrograda e intollerante come voi continuerà a rosicare sempre più, dato che il medioevo cattolico è finito, la gente si è svegliata, è un processo irreversibile che sta trasformando la nostra teocrazia in uno stato un po’ più libero e laico.
        Domani sarà una grande giornata!

        1. Scritto da Tio pepe

          Dalla barbarie che il cristianesimo trasformò in età di mezzo, stupore d’arte,pensiero, riorganizzazione sociale che qui fa convergere la riflessione e l’ammirazione di tutto il mondo, per uno degli ineluttabili vichiani ricorsi storici, rieccoci accanto chi si gode compiaciuto e saputo, il lento smottare nell’antica fangosa gariga di servitù scelte e subite, d’endorfine, morfine e affini smorfine. Ah, la beocrazia!

      2. Scritto da incompreso

        Vedo che anche lei individua precise responsabilità nella diffusione di una “mentalità assurda (…) omologante e discriminatoria allo stesso tempo”. La casta sodomitica, o lobby gay che dir si voglia: dalla sicurezza con cui ne afferma la responsabilità, intuisco che anche lei sia in grado di indicare nomi e cognomi di esponenti di questo gruppo di potere occulto. Sarebbe così cortese da fare qualche esempio?

        1. Scritto da Sére

          Il poco spazio qui disponibile, mi indurrebbe a risponderti con una battuta, ma pur non avendo l’illusione di cambiare la tua opinione, ti propongo un link, ultimo tra i tanti che direttamente o collateralmente trattano questi casi: lo puoi trovare tra le notizie recenti, mettendo nel motore di ricerca “ATTENTI AL GAY POWER”. Buona lettura.

          1. Scritto da incompreso

            La laconicità della sua risposta è del tutto eloquente. Grazie.

          2. Scritto da Blu bell

            Laconicità……fa riferimento alle prassi d’accoglienza e formazione dei giovani spartani nelle caserme? L’inconscio, questo eloquente incompreso!

          3. Scritto da Sère

            Se ti sei preso, rivolgendomi a te in seconda persona singolare, il disturbo di esplorare i link che si aprono mettendo l’esplorazione sulla frase che ho indicato, dovresti trovare articoli apparsi nei giorni scorsi su un caso che è di interessante dibattito. Quindi, io ho avuto rispetto per la tua obiezione, girandoti una risposta breve, ma tutt’altro che laconica. Se ti prenderai il disturbo di leggere, anche senza condividere, magari comprenderai il perché di una opinione ben diffusa.

          4. Scritto da incompreso

            Di fonti e opinioni sull’esistenza di una “lobby gay” sono piene la rete e il cicaleccio. Le potrei fornire altrettante fonti e opinioni di altro tipo, o invitarla a cercarsele. La domanda che le facevo era più precisa: ha degli esempi di nomi e cognomi di esponenti della casta sodomitica?

          5. Scritto da Mkg

            A meno che d’opportunismo faccia l’incompreso, della “casta malavitosa” in circolazione, ossia della N’drina, N’drangheta, Stidda, Mafia, Sacra Corona Unita, Triade, Mano Nera, Nuova P2, Banda della Magliana ecc. , chi ci può dire un po’ di nomi e cognomi, se non lei che sfida gli altri a declinarglieli, suppostamente accreditandosi verificatore competente?

          6. Scritto da incompreso

            Non pretendo di verificare alcunché: sto cercando di capire. Della mafia possiamo citare Riina? Per la P2 Gelli? Per la Magliana Enrico De Pedis? Nessuna sfida per nessuno: solamente, un invito a estendere la discussione.

          7. Scritto da fkg.c

            Ah, sarebbero Riina, De Pediis, quelli che può citare come nomi in circolazione della casta malavitosa? E Gelli, della Nuova P2? Come esaminatore, mi pare sia un po’ in arretrato sui tempi. Per estendere la discussione sulla lobby omosessuale, potrebbe anche lei trovare chiarificatore il Washington Post di alcuni giorni fa su Seattle e …….aspetto!

    2. Scritto da incompreso

      Non sapevo dell’esistenza di una casta sodomitica. E’ in grado di fare qualche esempio di nomi di appartenenti a questo gruppo?

      1. Scritto da Latitiamo

        Casta sodomitica…… è una contraddizione in termini…. che so, come dire, donna adamitica, pianura dolomitica, credulità scientifica o compreso ….. l’incompreso. Comprende?

  4. Scritto da pablo

    scommettiamo che arriveranno le sentinelle in piedi a spiegarci che non va bene?

    1. Scritto da kurt Erdam

      Dipende,se l’aria che tira porta voti ai partiti interessati i comportamenti e le reazioni si adeguano.Io mi ricordo berlusca amante dei cani,difensore dei gay ecc…ecc…..
      Che poi ci si creda è un’altra storia,qui in Italia(soprattutto per chi fa politica)un conto sono le cose che si ritengono giuste e favorevoli per gli italiani un conto quelle che portano voti e cadreghe.Una per tutte,la lega fortemente contro gli extracomunitari (porta voti) che compra titoli in Tanzania.

    2. Scritto da FLAVIO

      Cari amici,

      Il Santo Padre nella Bolla “Vultus Misericordiae” (Il Volto della Misericordia), con la quale ha indetto il Giubileo, ha voluto indicare i punti fondamentali di un cammino di conversione.

      “La misericordia è l’architrave che sorregge la vita della Chiesa…
      E’ la via che unisce Dio e l’uomo, perché apre il cuore alla speranza di essere amati per sempre, nonostante il limite del nostro peccato”.

  5. Scritto da Leo

    Il registro non ha alcun valore ed è incostituzionale

    1. Scritto da Maria

      E questo lo decidi tu? Penso che è importante che lo Stato riconosca ufficialmente il legame fra due persone. Perché ciò che conto è l’amore che unisce. Il compito della Costituzione è proteggere lo Stato e i suoi abitanti.

      1. Scritto da Oennepi

        Anche da se stessi, quando è necessità!

  6. Scritto da FLAVIO

    Continua ad essere un sacrilegio. Altro che ISIS ,
    ci distruggiamo con le nostre stesse mani.

  7. Scritto da Mildred

    Paparo non c’è più. E con lui le sue penose teorie.

    1. Scritto da vittorio gandolfi

      Paparo non c’è più (in Consiglio), ma ha una bella famiglia e le sue teorie non mi sembrano affatto penose ma foriere di autentica felicità

      1. Scritto da Mildred

        Quindi la teoria che tutto questo porterà alla legalizzazione dell’unione uomo-animale ti va bene.