BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salute

Informazione Pubblicitaria

“Presbiopia: diagnosi e terapia”: esperti a convegno a Presezzo

A una serie di dubbi circa la presbiopia cercherà di rispondere il panel di esperti che interverrà al congresso ECM “Presbiopia: diagnosi e terapia” , promosso dagli Istituti Ospedalieri Bergamaschi, in programma a Presezzo sabato 18 aprile.

A cura dell’ufficio stampa IOB

Quali sono le soluzioni oggi disponibili per trattare problemi di presbiopia?

In quali casi può essere indicato l’intervento di chirurgia refrattiva con il laser?

Può essere un’alternativa all’uso degli occhiali?

A queste e a molte altre domande cercherà di rispondere il panel di esperti che interverrà al congresso ECM “Presbiopia: diagnosi e terapia” , promosso dagli Istituti Ospedalieri Bergamaschi, in programma a Presezzo (BG) sabato 18 aprile.

“Nel panorama delle iniziative congressuali programmate in Italia in questi ultimi 2 o 3 anni si è molto lavorato sugli interventi di cataratta con fine refrattivo o sui trattamenti laser correggenti i difetti refrattivi tradizionali, quali miopia, astigmatismo ed ipermetropia. Mancava però un evento che ponesse l’accento sulla correzione della presbiopia, difetto sì refrattivo, ma non in senso stretto, essendo legato all’invecchiamento dell’occhio (i presbiti rappresentano la maggioranza della popolazione dei Paesi industrializzati, divenendo tali tutti coloro che superano i 44 – 45 anni d’età). Quindi affronteremo la correzione della presbiopia con mezzi diottrici tradizionali (lenti da occhiale progressive con tutte le tecnologie di ultima generazione e lenti a contatto multifocali)” spiega Giulio Leopardi, Responsabile dell’Unità Operativa di Oculistica del Policlinico San Pietro e dell’attività ambulatoriale del Policlinico San Marco, organizzatore dell’evento.

“Si parlerà poi di correzione della presbiopia nel corso dell’intervento di cataratta, con l’adozione delle lenti intraoculari multifocali o accomodative. Gli interventi di cataratta presentati saranno condotti sia in facoemulsificazione tradizionale, sia con tecnica femtolaser assistita, tecnica quest’ultima che si pone l’obiettivo di collocare al meglio il cristallino artificiale. Gli interventi con laser ad eccimeri da anni si pongono l’obiettivo di correggere la presbiopia. Ad oggi non possiamo affermare di aver raggiunto tale risultato, ma di avere a disposizione programmi computerizzati a guida degli strumenti laser che aiutano, sia con trattamenti bilaterali sia con tecniche monolaterali, i soggetti interessati ad utilizzare gli occhiali da lettura solo in particolari circostanze, lasciandoli liberi nella maggior parte della giornata e delle occupazioni abituali dai fastidiosi occhiali per vicino. La seconda sessione presenterà un excursus di interventi di vitrectomia con relatori di grande esperienza in chirurgia vitreoretinica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.