BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incontro ravvicinato con Gaetano Liguori, tra jazz e vita

Domenica 19 aprile alle 18 al ristorante Il Pianone in Città alta, il cavaliere Giallo, per celebrare i 15 anni dalla nascita, ha invitato Gaetano Liguori per un "incontro ravvicinato" tra jazz, politica, mondo e... vita.

Domenica 19 aprile alle 18.30 al ristorante Il Pianone in Città alta, il Cavaliere Giallo, per celebrare i 15 anni dalla nascita, ha invitato Gaetano Liguori per un "incontro ravvicinato" tra jazz, politica, mondo e… vita.

Dario Guerini, primo presidente del Cavaliere Giallo e Marco Giovannetti tra i soci fondatori, Gaetano Liguori (socio onorario)  ad un’intervista incrociata partendo dalla sua autobiografia "Confesso che ho suonato".

L’autobiografia di Gaetano Liguori, uno dei più noti pianisti jazz italiani, percorre gli anni che hanno contraddistinto una generazione: dall’amore per la musica alla passione per la politica, ai viaggi di solidarietà in Eritrea, Senegal, Sahara, Nicaragua, a Gerusalemme, Sarajevo, Beirut, Damasco.

Il racconto di un’esistenza dedicata non solo all’impegno politico, ma anche alla ricerca costante di una spiritualità che, lontana dai pregiudizi ideologici, ha saputo nel corso degli anni mettersi in discussione senza mai tradire i propri valori. Un libro che non parla soltanto di musica, ma racconta – tra aneddoti, amori, incontri indimenticabili – l’avventura di una vita.

Liguori suonerà anche alcuni brani del suo repertorio.

Quello di Gaetano Liguori è un ritorno al Cavaliere Giallo, dopo quindici anni. Fu nominato “Socio onorario” il 21 febbraio 2001, nel corso di un suo indimenticabile concerto all’Auditorium del vecchio Gleno. Quella serata venne battezzata “Beat generation” e le note jazz di Liguori e del suo storico trio si intrecciarono con i testi di Gregory Corso, recitati da Tiziano Mancini. Ospiti d’eccezione erano Fernanda Pivano, Giorgio Gaslini e Laura Escalada Piazzolla.

Liguori allora scrisse e registrò un brano che battezzò “ Il Cavaliere Giallo”. Il pezzo fa parte del CD “Il Comandante” e in un certo senso è la colonna sonora dell’Associazione di Bergamo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.