BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Annunciate le aperture delle cascate del Serio Lo spettacolo è servito

Un appuntamento suggestivo e imperdibile che ogni anno richiama in alta Valseriana migliaia di persone: sono state annunciate le date di apertura delle cascate del Serio per l'estate 2015. Le buone precipitazioni invernali garantiscono una discreta riserva d'acqua, sufficiente ad assicurare la buona riuscita di ciascuna delle aperture.

Un appuntamento suggestivo e imperdibile che ogni anno richiama in alta Valseriana migliaia di persone: sono state annunciate le date di apertura delle cascate del Serio per l’estate 2015. Le buone precipitazioni invernali garantiscono una discreta riserva d’acqua, sufficiente ad assicurare la buona riuscita di ciascuna delle aperture. Saranno cinque le occasioni disponibili per godere di uno spettacolo mozzafiato: la natura che si scatena in tutta la sua forza, rovesciando a valle circa 10.000 metri cubi d’acqua.

Ecco il calendario delle date di apertura delle cascate del Serio previste per l’estate 2015:

Domenica 21 Giugno 2015 – dalle 11:00 alle 11:30

Sabato 18 Luglio 2015 – dalle 22:00 alle 22:30, apertura notturna

Domenica 23 Agosto 2015 – dalle 11:00 alle 11:30

Domenica 20 Settembre 2015 – dalle 11:00 alle 11:30

Domenica 11 Ottobre 2015 – dalle 11:00 alle 11:30.

Nei primi chilometri del suo percorso, il Fiume Serio forma i Laghi di Barbellino (Superiore e Inferiore) e attraversa la località turistica di Valbondione, nel cui territorio sono localizzate le cascate del Serio: si tratta di un triplice salto per complessivi 315 metri, il più alto d’Italia e il secondo in Europa.  Nel 1931 nel luogo in cui sorgeva un piccolo lago naturale venne edificata una diga per la produzione di energia elettrica che ha interrotto il corso del fiume. Nel 1969 la diga aprì le sue barriere per far rivivere nuovamente la bellezza delle cascate.

Da allora, con un accordo con l’ENEL, l’evento viene ripetuto cinque volte nell’arco dell’intera stagione estiva.  Ogni anno migliaia di persone salgono a Valbondione, distribuendosi nelle zone strategiche da cui è possibile godersi al meglio lo spettacolo offerto dai 10.000 metri cubi d’acqua che precipitano a valle. Queste aree sono la zona dei grandi macigni, a monte della contrada Maslana, e la strada militare che porta al Curò.

GUARDA IL VIDEO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GL76

    In ogni modo NON SONO le cascate più alte d’Italia, e NEMMENO le seconde più alte d’Europa…

    1. Scritto da fabiù

      Sulle seconde d’Europa ha ragione, ma il fatto che siano le più alte d’Italia è Verissimo! ;-)

  2. Scritto da ren

    Il pagamento di 5 euro per il parcheggio lo trovo giusto, visto che questo tipo di turismo porta solo quintali di spazzatura che il comune deve ripulire. Tutti si portano cibi da casa ma non si portano via nulla!

  3. Scritto da G. Lebowski

    “Il bussiness”di panini Mortadella qualche bottiglietta d’acqua,e non ultimo i parcheggi a pagamento. É più l’inquinamento causato dal via vai di auto che tutto il resto… Il bussiness!

  4. Scritto da GL76

    Mah… veramente il lago d’Iseo è già in secca proprio a causa delle scarse precipitazioni di quest’inverno, il livello è vicino ai minimi e cala di mezzo centimetro al giorno e le autorità sono abbastanza allarmate. Comunque, per 5 aperture di mezzora, di acqua non ne serve moltissima…

    1. Scritto da Manuel

      Ma secondo lei, è prioritario il livello dell’acqua o il business?

      1. Scritto da GL76

        Il commento era dovuto a quanto veniva detto nell’articolo in merito alle abbondanti (?) precipitazioni di quest’Inverno. Il business delle cascate sarà sicuramente importante anch’esso (nel suo piccolo), per le realtà locali dell’alta valle Seriana, per i soli 5 giorni di apertura.

        1. Scritto da Timogn

          Piccolo molto piccolo. Ma si sa,ormai meglio di niente é sufficiente poco pochino…!