BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Skate elettrico bergamasco è realtà: raccolti 50mila dollari, produzione al via fotogallery

Bolt, il più piccolo veicolo elettrico al mondo progettato dal 21enne bergamasco Lorenzo Cella, ha raccolto in appena 17 giorni su Indiegogo i 50mila dollari necessari per iniziare la produzione: ne sono già stati ordinati 75, soprattutto dagli Stati Uniti.

Più informazioni su

Trasformare la propria idea innovativa in un prodotto in appena 17 giorni, con il supporto di circa 150 persone che hanno investito nel progetto oltre 50mila dollari: Lorenzo Cella, 21enne bergamasco studente di Ingegneria Robotica al Politecnico di Milano, ce l’ha fatta e potrà realizzare il veicolo elettrico più piccolo del mondo.
Bolt, questo il nome dello skateboard elettrico da lui progettato, aveva bisogno di 50mila dollari per passare da semplice intuizione alla produzione vera e propria: cifra che Lorenzo ha raccolto, grazie alla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, in poco più di due settimane. Le armi vincenti sono state le dimensioni e il peso ridotto, l’autonomia di 10 chilometri con una velocità massima di 21 orari e la possibilità di caricare il proprio smartphone fino a 20 volte.

“Visto come erano stati accolti prodotti simili, sinceramente speravo di farcela anche io – commenta emozionato Lorenzo – L’interesse per la mobilità elettrica c’era da subito ma non potevo immaginare che la campagna andasse così bene. L’inizio è stato un po’ al rilento, avevo dei dubbi relativi alla novità che proponevo, poi pian piano la voce ha iniziato a circolare e sempre più persone hanno deciso di investire nel progetto. La spinta decisiva me l’ha data Indiegogo che ha inserito Bolt nella sua newsletter di sabato 11 aprile: nel weekend c’è stato un vero e proprio boom di investimenti”.
L’obiettivo iniziale, fissato a 50mila dollari, è stato raggiunto e superato nel pomeriggio di martedì 14 aprile grazie ad oltre 150 donazioni: dalla cifra simbolica di un dollaro fino ai 769 dollari.

We jus hit the goal! 50k!Thanks to everyone who contribute or share the project!And with 18 days to go!

Posted by Bolt Motion on Martedì 14 aprile 2015

“Attualmente ho ricevuto 75 ordini per Bolt, da tutto il mondo: il primo mercato sono gli Stati Uniti, poi Australia, Italia, Inghilterra, Germania e tanti paesi asiatici”.
La cifra raccolta dovrebbe consentire a Lorenzo di coprire per intero i costi di produzione: “Ora inizia il lavoro vero e proprio – ammette – Ottobre è la data indicativa entro la quale dovrebbero essere consegnati i primi Bolt: i contatti con i fornitori sono già intensissimi. Sono davvero contentissimo, quando ti rendi conto di cosa hai ottenuto è emozionante”.
Il lavoro che Lorenzo ha di fronte è tanto ma nella sua testa ci sono già i prossimi passi: alla chiusura della sua campagna su Indiegogo mancano ancora 18 giorni, duranti i quali potrebbero essere raggiunti altri obiettivi opzionali fissati in fase di lancio, quali l’aggiunta di luci per l’utilizzo notturno o le funzionalità bluetooth o ancora lo sviluppo di un’applicazione per smartphone.
“Un po’ festeggerò – conclude Lorenzo – ma per questo traguardo raggiunto più avanti vorrei regalarmi un bel viaggio in Cina: mi permetterebbe di rilassarmi e al tempo stesso sarebbe anche un viaggio di lavoro”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Bravo Lorenzo: l’idea è interessante e le prospettive di mercato pure.
    Ma visto che siamo in Italia, mi aspetto che salti fuori qualche normativa che li vieta o che limiti l’impiego.

  2. Scritto da VALEN

    Sei un grande! fiero di te

  3. Scritto da Silvio

    Mah…così su due piedi mi sembra di un’inutilitá assoluta. Con le strade che abbiamo ti ritrovi faccia a terra ogni due metri. Provate a pensare a usarlo a Bergamo. Dico Bergamo, non a Costa Imagna.

    1. Scritto da guarda

      guarda che c’è tutto un mondo fuori dalla provincia di bergamo…

      1. Scritto da Silvio

        E ne ho visitato una discreta parte…e buona parte dell’europa su strada, simpatia.
        E ti assicuro che le strade al di fuori della provincia di Bergamo, soprattutto in zone urbane, non sono messe molto meglio. Il concetto,quindi, è valido ovunque.