BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Open your eyes: rassegna che coniuga cinema, ambiente e sostenibilità

La rassegna cinematografica vuole portare sullo schermo film e docufilm per formare una sensibilità sempre più vicina ai temi dell'ecologia, dell'inquinamento e della sostenibilità ed educare a nuovi stili di vita.

Torna anche quest’anno Open your eyes, la rassegna del cinema Teatro del Borgo di Bergamo in cui cinema, sostenibilità e ambiente si uniscono grazie a quattro proiezioni che si svolgeranno nei mesi di aprile e maggio. Il filo conduttore di questa iniziativa è portare sullo schermo film e docufilm per formare una sensibilità sempre più vicina ai temi dell’ecologia, dell’inquinamento e della sostenibilità.

Open your eyes, apri gli occhi, ha proprio questo significato: osservare il mondo che ci circonda, ammirarne le bellezze e rendersi consapevoli dei rischi che si possono procurare a causa delle disattenzioni quotidiane e dell’uso poco responsabile delle risorse. Il cinema, attraverso occhi, mente ed emozioni vuole arricchire il pubblico e contemporaneamente educare a nuovi stili di vita.

Gli enti che hanno collaborato all’iniziativa promossa da Cinema Teatro del Borgo sono stati Cittadinanza sostenibile, InfoSOStenibile, Gente di Montagna e Brescia Winter film. Alle proiezioni seguirà un breve momento di presentazione delle iniziative della rete di Cittadinanza Sostenibile accompagnata da degustazioni: parteciperanno tra le altre Legambiente, Commercio equo e solidale, Mercato e Cittadinanza, retegas Bergamo, Slow Food con la media partnership del nostro mensile infoSOStenibile Bergamo.

Dopo il successo della prima serata, ecco il programma delle restanti tre:

Un mondo in pericolo: More than honey

Secondo appuntamento, giovedì 16 aprile alle 21, con “Un mondo in pericolo” di Markus Imhoof. Il film racconta di un viaggio intorno al mondo delle api, dal quale emerge l’importanza di questi insetti, del loro ruolo come produttrici di miele e una riflessione sul rischio della loro scomparsa.

Alpsummer

Terzo appuntamento, giovedì 23 aprile ore 21, proiezione del film “Alpsummer” di Thomas Horat. Un documentario in cui si narra di quattro famiglie di diverse generazioni che hanno deciso di vivere sulle alpi svizzere. In un mondo sempre più legato al consumismo notiamo uno stile di vita modesto e semplice legato ai ritmi della natura.

Minuscule – La valle delle formiche perdute

Ultimo appuntamento, sabato 2 maggio alle ore 16, con il film d’animazione “Minuscule – la valle delle formiche perdute” di Hellen Giraud. Un viaggio nel microcosmo degli insetti dove un gruppo di formiche nere fa amicizia con una neonata coccinella curiosa del mondo.

Il costo del biglietto intero è di 5 € e il ridotto 4,50 €. Ogni proiezione è disponibile su prenotazione anche per le scuole in giorni e orari da concordare. Informazioni su www.sas.bg.it

www.infosostenibile.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.