BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ospedale, Violi (M5S): “Responsabilità politiche, la Regione faccia chiarezza”

Il Movimento 5 Stelle rilancia la richiesta di una commissione di inchiesta sul nuovo ospedale. Lo fa attraverso il capogruppo Dario Violi, consigliere regionale bergamasco, che ha depositato la documentazione ufficiale al Consiglio regionale. L'esponente pentastellato ha deciso di riproporre la richiesta, presentata già due volte negli ultimi anni, in seguito alle parole del procuratore capo di Cremona Roberto Di Martino.

Il Movimento 5 Stelle rilancia la richiesta di una commissione di inchiesta sul nuovo ospedale. Lo fa attraverso il capogruppo Dario Violi, consigliere regionale bergamasco, che ha depositato la documentazione ufficiale al Consiglio regionale. L’esponente pentastellato ha deciso di riproporre la richiesta, presentata già due volte negli ultimi anni, in seguito alle parole del procuratore capo di Cremona Roberto Di Martino in merito all’inchiesta della questura di Cremona e Brescia che all’alba di lunedì 13 aprile ha eseguito 16 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti elementi facenti parte di un’associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta al riciclaggio, all’estorsione, alla truffa e appropriazione indebita. Dalle intercettazioni emerge un commercio in nero di cemento armato depontenziato: "C’è anche il sospetto che ci siano degli edifici costruiti con materiali scadenti – ha spiegato Martino ai microfoni dei giornalisti – grazie all’intervento in nero di questi personaggi e che la loro struttura non sia solida. Si parla anche dell’ospedale di Bergamo, per esempio".

Violi ora vuole risposte dal governatore Maroni e da Infrastrutture Lombarde. “In due occasioni abbiamo chiesto chiarezza sulla costruzione, sui costi, sulle imprese non pagate – spiega Violi -. Ora altri fatti si aggiungono a darci ragione. A questo punto vogliamo rassicurazioni sul fatto che la struttura sia sicura. La politica deve dare risposte, visto che ha fatto scelte e ha messo persone a controllare. Rilanciamo la richiesta al Consiglio regionale”.

ECCO LA RICHIESTA UFFICIALE DI COMMISSIONE D’INCHIESTA PRESENTATA DA VIOLI

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da memoria!!!!!

    Violi, il procuratore di Cremona avrà visto qualcosa che non quadrava, ma vada tranquillo ne mafia ne n’drangheta han messo piede in lombardia, parola del presidente Maroni……………..Se lo faccia riconfermare in assemblea………..

  2. Scritto da esse

    cemento armato depotenziato? al limite cemento depotenziato nelle sue qualita’ leganti, ma armato resta armato….

    1. Scritto da dori

      Comunque disonestà è!

      1. Scritto da Tom

        Appunto,e poi bisogna vedere anche come é stato armato il Cemento depotenziato… Bene fa il M5S,ad esigere risposte in merito.