BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Lega chiede il ritorno della pattuglia di alpini “Fondamentale per Bergamo”

La Lega Nord chiede il ripristino dell'operazione “Strade sicure” a Bergamo, con il ritorno di una pattuglia di alpini per garantire sicurezza in città. Il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla ha presentato un ordine del giorno urgente per chiedere al Consiglio comunale di Palafrizzoni di fare pressione sul governo per riportare gli alpini a Bergamo.

Più informazioni su

La Lega Nord chiede il ripristino dell’operazione “Strade sicure” a Bergamo, con il ritorno di una pattuglia di alpini per garantire sicurezza in città. Il capogruppo del Carroccio Alberto Ribolla ha presentato un ordine del giorno urgente per chiedere al Consiglio comunale di Palafrizzoni di fare pressione sul governo per riportare gli alpini a Bergamo. “La nostra città soffre delle cronica carenza di forze dell’ordine – si legge nel documento -, ed ha uno dei più bassi rapporti, a livello nazionale, tra forze dell’ordine ed abitanti. Quando l’Operazione Strade Sicure interessava la nostra città, i militari (gli Alpini, nel nostro caso) affiancavano con successo Polizia e Carabinieri nel controllo del territorio, oggi più che mai necessario, a fronte della criminalità in continua crescita e del costante aumento di furti. Il ministro Alfano aveva garantito il ripristino degli Alpini a Bergamo al fianco delle Forze dell’Ordine, ed un adeguato aumento dell’organico di Polizia e Carabinieri nella nostra Provincia. Il nuovo piano dell’operazione Strade Sicure è stato trasmesso circa 2 settimane fa alla Commissione Difesa della Camera. Il suddetto piano sancisce invece la definitiva cancellazione della provincia di Bergamo dall’elenco delle realtà beneficiate dall’invio di truppe alpine per il rafforzamento della sicurezza pubblica, Bergamo risulterebbe dunque esclusa da un intervento fondamentale per il territorio e per la sicurezza dei nostri concittadini”.

Ribolla chiede al Consiglio comunale di prendere esempio da Monza, che grazie alla compattezza di tutti i partiti politici ha ottenuto la proroga dell’operazione. “Monza, grazie all’intervento compatto di tutte le forze politiche, ha ottenuto il ripristino dell’operazione sul territorio brianzolo. Ritenuto che sia ancora possibile, grazie ad un ordine del giorno presentato dell’onorevole Fontana ed approvato, che il Governo riveda la sua scelta di privare Bergamo del contingente di Alpini, chiediamo al Consiglio comunale di ribadire la fondamentale importanza, per il territorio della città di Bergamo, dell’Operazione Strade Sicure e impegniamo il Sindaco e la Giunta ad esperire urgentemente tutte le azioni ritenute più opportune per raggiungere tale obiettivo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da DOMENICO

    CONSIGLIO LA MARINA MILITARE,PER I FIUMI E LAGHI…

  2. Scritto da planets

    direi che la vera emergenza in italia sono i ladri infilltrati a tutti i livelli, quelli veri. La notizia del giorno è che l’ ufficio legale per la ricostruzione dell’ Aquila sarà quello di Antonio Boschetti, ex assessore regionale alle Attività Produttive del Pd, condannato in primo grado il 22 luglio 2013 a 4 anni per associazione a delinquere e concussione. Queste iniziative della lega sono quantomeno fuori luogo, visti i reali problemi che attanagliano il paese

  3. Scritto da cua de paja

    Visto che in città e provincia una caserma, comando, presidio di Alpini non c’è se proprio è necessario una operazione “Strade sicure” perchè non chiedere l’ntervento della GDF che ha già funzioni di polizia e ed ha una struttura in città ? è forse questione di “simpatia” ?

  4. Scritto da redeyetie

    Visto il livello di corruzione del nostro Paese (che è in grado di fare maggiori danni della microcriminalità sia a livello qualitativo, sia a livello quantitativo) sarebbe il caso si mandare l’esercito presso le istituzioni, gli enti e le amministrazioni pubbliche: molto più utile e con risultati che si potrebbero rivelare molto migliori

  5. Scritto da TT

    Ma per favore… Fateli diventare Poliziotti o Carabinieri,che é quello a cui aspirano da quando hanno firmato per l’Esercito diventando Alpini,e poi mandateli qui!

  6. Scritto da Indignato orobico

    Cosi fondamentale che nessuno si è mai nemmeno accordo che c’erano, Basta balle……

    1. Scritto da Alberto

      Forse non se ne è accorto lei cha magari abita da tutt’altra parte…