BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fino a giovedì tanto sole e massime fino a 25 gradi Weekend più incerto previsioni

Il robusto anticiclone che staziona tra Europa centrale ed area mediterranea favorirà una serie di giorni con bel tempo e clima pienamente primaverile sulla Lombardia: si attendono infatti valori massimi fino a 24 gradi con il bel tempo che durerà almeno fino a mercoledì, poi da giovedì graduale aumento delle nubi in vista di un possibile peggioramento a partire da venerdì.

Il robusto anticiclone che staziona tra Europa centrale ed area mediterranea favorirà una serie di giorni con bel tempo e clima pienamente primaverile sulla Lombardia; si attendono infatti valori massimi fino a 24 gradi. Martedì 14 potrebbe transitare un po’ di nuvolosità alta e stratificata, in un contesto comunque stabile e asciutto. Il bel tempo durerà almeno fino a mercoledì, poi da giovedì graduale aumento delle nubi in vista di un possibile peggioramento a partire da venerdì.

La settimana si è aperta con l’alta pressione ben salda sull’Italia che favorisce una giornata stabile e soleggiata su tutta la Lombardia, con cieli sereni ovunque, salvo lievi velature di passaggio dal pomeriggio-sera sulle zone alpine e prealpine.

“Tanto sole e clima molto mite per diversi giorni sull’Italia grazie all’alta pressione” – lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega – “almeno fino a giovedì prevarranno condizioni di bel tempo su tutta la Penisola con cieli sereni o al più a tratti parzialmente nuvolosi per il passaggio di nubi alte del tutto innocue. Solo sull’Appennino si potranno avere isolati rovesci in formazione durante il pomeriggio, in particolare sui massicci abruzzesi e sulla dorsale meridionale, ma si tratterà comunque di fenomeni di breve durata e assai localizzati”.

“Le temperature sono in ulteriore aumento e su alcune zone si sperimenteranno i primi ‘caldi’ di stagione– prosegue l’esperto – “punte di 24-25°C sono attese al Nordovest, sui fondovalle alpini e sulle centrali tirreniche; tra le città più calde Torino, Milano, Bologna, Firenze, Perugia, Roma. Qualche grado in meno invece lungo i versanti adriatici ed in generale lungo le coste, dove complici anche le brezze marine il clima si manterrà più fresco. Di notte e al primo mattino le temperature minime potranno ancora scendere sotto i 10°C, quindi le escursioni termiche con il giorno potranno essere marcate; il consiglio in questi casi è dunque sempre quello di vestirsi a strati”.

“Tra venerdì e sabato si intravedono però segnali di cambiamento” – conclude Ferrara – “a causa dell’indebolimento dell’alta pressione e dell’arrivo di più freschi venti dal Nord Europa. Il tempo potrebbe così tornare a farsi più instabile con qualche pioggia o temporale sparso dapprima al Nord, poi al Centrosud, specie lungo i versanti adriatici. Il tutto naturalmente accompagnato da un rinforzo del vento e da un generale calo delle temperature, che si riporterebbero sulle medie del periodo. Nei prossimi aggiornamenti avremo modo di confermare questa evoluzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.