BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiera dei Librai più social Tra gli ospiti Travaglio, Parodi e Mauro Corona

“Facciamo di tutto per piacervi”: con un rinnovato spirito social torna la 56esima edizione della Fiera dei Librai che dal 17 aprile al 3 maggio trasforma il Sentierone in una grande libreria a cielo aperto dove sarà possibile incontrare gli autori e consultare oltre 50mila titoli.

Dal 17 aprile al 3 maggio (tutti i giorni dalle 9 alle 23) il Sentierone si trasforma in una grande libreria a cielo aperto per la 56esima edizione della Fiera dei Librai: la manifestazione, organizzata da Promozione Confesercenti, Sindacato Italiano Librai e librerie indipendenti aderenti all’Associazione Librai Bergamaschi, è la più antica d’Italia nel settore e proporrà oltre 50mila titoli e numerosi incontri con gli autori.

Oltre alla passeggiata sul Sentierone, sono quattro le location che ospiteranno eventi e incontri: la Domus di Piazza Dante, la Fuori Domus del Quadriportico del Sentierone, l’Auditorium di Piazza dela Libertà e il Teatro Donizetti.

“La manifestazione è un tratto identitario della nostra città – commenta il direttore di Confesercenti Bergamo Giacomo Salvi – I veri protagonisti della Fiera sono i librai che vanno sostenuti anche in quanto presidi culturali. La Fiera si è evoluta da appuntamento locale a grande manifestazione che ha preso la ribalta nazionale”.

Sei le aree tematiche in cui si divide la Fiera: narrativa, editoria locale, occasioni, bambini e ragazzi, saggistica e manualistica. Il programma, ricchissimo come sempre, propone le nuove uscite del panorama editoriale nazionale ma tiene sempre un occhio di riguardo per gli autori emergenti e bergamaschi in particolare: tra gli appuntamenti con gli autori da segnalare quelli con Cristina Parodi e Alfonso Signorini (19 aprile a mezzogiorno), Gianni Barbacetto (19 aprile alle 18), Mauro Corona (22 aprile alle 21), Roberto Pelucchi (23 aprile alle 21), Marco Travaglio (2 maggio alle 21) e Giuseppe Remuzzi (3 maggio alle 18).

Il Comune di Bergamo, che patrocina e sostiene la manifestazione, da quest’anno avrà uno spazio tutto suo e gestito dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo: “Sentieri di lettura” è un ciclo di incontri sul tema del 70esimo anniversario della Resistenza.

“Sono quattro incontri e una riflessione finale sul tema – spiega l’assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti – Ci chiederemo se i testi della Resistenza si leggono ancora a scuola e fanno presa sugli studenti. Dentro all’iniziativa ci saranno anche due appuntamenti: una marcia e una biciclettata tra le vie di Bergamo legate alla Resistenza”.

Lo slogan che contraddistingue la 56esima edizione della Fiera è “Facciamo di tutto per piacervi”: l’intenzione, in un rinnovato spirito social, è quella di coinvolgere maggiormente i giovani, sfruttando le figure di Leopardi, Wilde, Woolf e Manzoni intente a farsi dei selfie nelle ambientazioni dei rispettivi capolavori.

“La Fiera è pronta a incontrare i giovani anche sul loro terreno e col loro linguaggio – conferma il sindaco di Bergamo Giorgio Gori – Sarà luogo di rivitalizzazione della città perchè l’amministrazione sostiene con convinzione il ruolo dei librai indipendenti”.

“Abbiamo fatto passi avanti dal punto di vista della comunicazione con un sito tutto dedicato alla manifestazione, una newsletter per tutti gli aggiornamenti e una forte presenza sui social network – conclude il presidente Li.ber Antonio Terzi – E’ un grande orgoglio ospitare nomi importanti che danno lustro alla Fiera ed essere diventati un modello a livello nazionale. Non mancherà come al solito anche un’area dedicata ai più piccoli dove potranno leggere, disegnare e divertirsi”.

Infine c’è una ragione in più per acquistare alla Fiera dei Librai: per ogni 20 euro di spesa si ha diritto a un buono sconto di 3 euro spendibile nelle librerie aderenti all’iniziativa dal 4 maggio al 30 settembre per l’acquisto di libri e testi scolastici.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.