BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Shopping francese per Tesmec Spa: sua Marais Technologies fotogallery

L’operazione - circa 14 milioni di euro - riveste un’importanza strategica per il Gruppo Tesmec in quanto gli consente di ampliare il proprio portafoglio prodotti, di entrare in nuovi mercati, oltre che di avvalersi dell’expertise di Marais Technologies nei servizi complementari.

La chiusura dell’operazione era prevista per metà aprile, ma con qualche giorno di anticipo il Gruppo Tesmec ha concluso nella giornata di mercoledì 8 l’acquisizione del 100% della società francese Marais Technologies Sas, a capo di un gruppo internazionale leader nei servizi di noleggio e costruzione di macchinari per infrastrutture nei settori telecomunicazioni, elettrico e gas.

L’operazione di acquisizione riveste un’importanza strategica per Tesmec in quanto consentirà al Gruppo di avvalersi delle competenze tecnologiche sviluppate da Marais nell’ambito delle attività di servizio nei settori delle telecomunicazioni e della posa di fibra ottica e di cavi elettrici interrati e di utilizzarle in mercati dove il Gruppo Tesmec ha già acquisito un posizionamento commerciale di rilievo.

L’acquisizione, inoltre, consentirà a Tesmec di entrare nel mercato francese e, più in generale, in tutti i mercati in cui Marais è leader (Africa, Australia, Nuova Zelanda, etc.) con l’obiettivo di espandere ulteriormente la propria attività nel campo delle telecomunicazioni, in cui sono previsti importanti investimenti nel corso dei prossimi anni. Infine, l’operazione permetterà al Gruppo Tesmec di avvalersi dell’expertise di Marais nel noleggio di macchinari e nei servizi complementari.

UN’OPERAZIONE DA 14 MILIONI DI EURO

In dettaglio, l’Operazione prevede l’acquisto delle n.1.093.005 azioni di Marais (corrispondenti al 100% del relativo capitale sociale), delle n.1.160.534 obbligazioni convertibili emesse da Marais (corrispondenti al 100% delle obbligazioni esistenti) e dei n.215.384 warrants emessi da Marais (corrispondenti al 100% dei warrants esistenti) ad un enterprise value del Gruppo Marais di circa 14 milioni di euro, che tiene conto dei debiti netti stimati alla data di esecuzione del Contratto.

Tesmec prevede una successiva ricapitalizzazione di Marais per 5 milioni di euro da versare alla data di chiusura dell’operazione per rilanciare l’attività del Gruppo. Tesmec a tal fine utilizzerà mezzi propri e una linea di credito dedicata concessa dal Gruppo Cariparma Crédit Agricole.

I DATI DEL GRUPPO MARAIS

Al 31 dicembre 2014 il bilancio consolidato pre-audit del Gruppo Marais registra Ricavi pari a circa 27 milioni di euro, che derivano per più del 70% da attività di servizio, un Ebitda superiore a 3 milioni di euro e debiti netti nei confronti di terzi che ammontano a circa 14 milioni di euro. L’operazione avverrà con la partecipazione di Daniel Rivard, attuale azionista di Marais e Presidente della stessa fino al 2011, a cui Tesmec cederà una quota pari al 20% delle azioni possedute e che assumerà il ruolo di Presidente non operativo di Marais.

L’A.D. AMBROGIO CACCIA DOMINIONI

Ambrogio Caccia Dominioni, presidente ed amministratore delegato di Tesmec Spa, ha commentato: “L’operazione assume per noi una rilevanza strategica in quanto ci permetterà, da un lato, di avvalerci del know-how tecnologico di Marais nei servizi e nel noleggio di macchinari in mercati in cui possiamo già contare su un posizionamento commerciale di rilievo, e, dall’altro, ci consentirà di entrare in nuove aree geografiche in cui Marais può vantare una posizione di assoluta leadership. Sono, pertanto, convinto che questa acquisizione ci consentirà di sviluppare ulteriori iniziative a livello internazionale, grazie soprattutto alle importanti sinergie e alle competenze complementari nei rispettivi mercati di riferimento su cui potremo far leva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.