BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovani imprenditori e “Gli 8 valori che fanno volare” il territorio

Il Coordinamento Giovani - che raggruppa i giovani di Ance, Ascom, Confartigianato e Confindustria Bergamo - propongono per giovedì 16 aprile alle 21 al teatro sociale "Gli 8 valori che fanno volare". I quattro giovani presidenti salgono in scena con il coach live Paolo Manocchi per contribuire allo sviluppo del territorio e del tessuto imprenditoriale bergamasco.

Insieme per conoscersi e contribuire allo sviluppo del territorio e del tessuto imprenditoriale bergamasco. Si pone questo obiettivo il coordinamento Giovani Imprenditori Bergamo, che, in rappresentanza di circa 10 mila imprese, riunisce i Gruppi Giovani di Ance, Ascom, Confartigianato e Confindustria. Dal 2013 ad oggi il Coordinamento Giovani, mosso dal desiderio di fare sinergia e sviluppare una progettualità sui temi inerenti il fare impresa, il lavoro e la formazione, ha realizzato progetti formativi dedicati al cambio generazionale e alla internazionalizzazione, valorizzando anche la diversità dei settori rappresentati.

Ora il Coordinamento è pronto a mettersi in gioco, farsi conoscere, mostrarsi al territorio, attraverso una serie di proposte che si sviluppano lungo tutto l’anno.

Il primo appuntamento per il 2015 è in programma per giovedì 16 aprile al Teatro Sociale di Bergamo con “Gli otto valori che fanno volare”, un evento-spettacolo dal format molto particolare che vuole indagare su quello che muove l’uomo nell’agire di ogni giorno, dal fare impresa alla vita Le altre iniziative, che sono in via di definizione, vedono il coinvolgimento del Coordinamento con diverse realtà associative del territorio, come Unibergamorete e Bergamo Incontra. 

L’iniziativa, che si propone dentro un contesto affascinante e importante per la città, nasce in collaborazione con l’Associazione Bergamo Incontra e il life coah Paolo Manocchi; ed ha patrocino di Comune di Bergamo e Provincia di Bergamo.

La serata, che ha un approccio esperienziale, vede, nella prima parte, protagonisti i quattro giovani presidenti – Luca Bonicelli di Ascom, Francesco Fiumi di Ance, Daniele Lo Sasso di Confartigianato e Marco Manzoni di Confindustria – che raccontano che cosa li muove, sostiene e rende uniti nel loro fare impresa; nella seconda parte il coach live Paolo Manocchi, che attraverso un format – immagine, verbale, musica, luci, video – originato da 20 anni di esperienza in ambito formazione professionale, aiuta a riscoprire alcuni valori fondamentali non solo dal punto di vista della creatività imprenditoriale.

Con “Gli 8 valori che fanno volare” i Gruppo Giovani delle quattro realtà associative più significative del territorio vogliono comunicare alle proprie organizzazione imprenditoriali, alle autorità e alle istituzioni presenti la volontà di coltivare una “Rete di Valore Imprenditoriale” a favore del territorio, che trova terreno fertile in persone, prima che imprenditori, appassionate, curiose e desiderose di apprendere, conoscere e innovare.

IL COORDINAMENTO GIOVANI BERGAMO

Il Coordinamento Giovani Bergamo, nato nel marzo 2013, si compone dei Gruppi Giovani di Ance Bergamo, Ascom Bergamo, Confartigianato Bergamo e Confindustria Bergamo. Esso non prevede in alcun modo la fusione tra le associazioni coinvolte, ma nasce con l’idea di promuovere e coordinare progetti condivisi, nel rispetto degli specifici scopi già perseguiti da ciascun Gruppo aderente, favorendone l’attuazione e la massima divulgazione; punta inoltre anche ad attivare relazioni di natura internazionale finalizzate alla crescita e allo sviluppo di vere e proprie reti e a promuovere forme di economia nuove ed efficienti, che rendano possibile l’incremento del tasso occupazionale, la valorizzazione dell’ambiente e del territorio.

Mission del Coordinamento è Fare sinergia e Collaborare per sviluppare nuove progettualità da condividere con le Istituzioni sui temi del Lavoro, dell’Impresa e del Futuro della Comunità, favorendo così lo sviluppo di politiche economiche e sociali per la Bergamo che verrà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.