BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incendio al Maguire’s: il mistero della benzina e dei guanti in lattice fotogallery video

Due taniche di benzina, un paio di guanti indossati dalla vittima e il suo motorino parcheggiato in lontananza: si fa largo la pista dell'incendio provocato dal titolare e finito in tragedia per una fuga di gas

Più informazioni su

Due taniche di benzina all’interno del locale, un paio di guanti in lattice indossati dalla vittima e il suo motorino parcheggiato in lontananza. Sono gli elementi principali emersi nel corso dei rilievi da parte della polizia scientifica per fare luce sull’incendio e la conseguente esplosione all’interno del Maguire’s Pub di via Previtali alle 4.30 di martedì 7 aprile, costato la vita al titolare, Gigi Parma, 48 anni. 

Un violento boato nel bel mezzo della notte che ha svegliato e impaurito gli abitanti della zona. In molti sono scesi in strada per capire che cosa fosse successo. E gli appartamenti posti al piano superiore del locale sono stati dichiarati inagibili dopo che i pavimenti si sono sollevati da terra. 

Il procuratore Francesco Dettori ha subito escluso le ipotesi di un attacco terrostico e di una ritorsione da parte di terzi. Non ha invece scartato quella dell’incendio provocato dalla stessa vittima. All’interno del locale, infatti, sarebbero state ritrovate tracce che farebbero pensare a un rogo doloso finito in tragedia.

Come le due taniche di benzina che sarebbero state usate per far divampare le fiamme. O ancora i guanti in lattice che la vittima indossava al momento del ritrovamento, probabilmente per non lasciare tracce della propria azione. Infine il suo scooter, che non era parchegggiato come al solito all’interno del cortile, ma in strada.

Gigi Parma è uscito dal locale intorno alle tre, insieme agli altri dipendenti, e ha abbassato la saracinesca. Stranamente, verso le quattro ha poi fatto ritorno. Non è ancora chiaro se da solo o con una donna, come hanno raccontato alcuni testimoni intervenuti subito dopo il boato.  

Nei giorni scorsi, tra l’altro, alcuni dipendenti del Maguire’s avevano scoperto una piccola fuga di gas dal locale delle cucine. Potrebbe essere questa la causa che ha provocato l’esplosione dopo l’incendio. Che sarebbe divampato nella zona centrale del bar, proprio quella che ha riportato più danni.

Gigi Parma ha perso la vita nel giro di pochi minuti a causa delle gravi ustioni riportate nell’incendio. Sempre secondo i testimoni accorsi sul posto avrebbe anche chiesto aiuto, invano. Il pubblico ministero Fabio Pelosi, che non ha disposto l’autopsia sul cadavere, ha aperto un fascicolo per incendio. Nel frattempo sono state tutte dimesse dall’ospedale le persone rimaste ferite o intossicate dall’esplosione.

Il video girato all’interno del locale: 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.