BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Esplosione al Maguire’s: muore Gigi Parma Esclusi racket e terrorismo fotogallery video

Alle 4.30 martedì notte 7 aprile esplosione a Bergamo all'interno del Maguire's Pub di via Previtali. Morto il titolare, Gigi Parma, 48 anni, dieci intossicati. Giallo sulle cause del botto.

Più informazioni su

Alle 4.30 martedì notte 7 aprile un’esplosione è avvenuta a Bergamo al Maguire’s Pub di via Previtali. 

Una persona è morta, Gigi Parma, titolare del locale, mentre una decina sono gli intossicati – che non erano all’interno del pub ma sono gli inquilini dei piani superiori – tra queste un bimbo di 3 anni. Ci sarebbero anche una ragazza di 16 anni, due donne, una di 48 e una di 68, un uomo di 78 anni e un giovane di 28. Nessuno è grave.

L’esplosione è avvenuta all’interno del locale: secondo un vicino, verso le 4 Gigi Parma, 48 anni, conosciutissimo gestore di uno dei locali molto frequentato a Bergamo e tra l’altro vice segretario dell’associazione "Rete Impresa a Bergamo" avrebbe fatto uscire tutti i clienti dal locale, e sarebbe rientrato un’ora dopo. Il suo corpo senza vita si trovava nella zona cucina del pub.

Il locale bar di via Previtali (all’angolo con via Tintoretto) è in gran parte distrutto, il piano superiore è stato fatto sgomberare ed è inagibile. Invece gli altri piani dalle 7 sono tornati agibili.

Un giovane che transitava a bordo della proria auto davanti al locale proprio nel momento dello scoppio perché andava in aeroporto al lavoro ha visto frantumarsi i vetri della vettura: lui non ha riportato ferite. 

"Ho sentito uno scoppio, come un terremoto. Il letto sobbalzava – il racconto di uno degli abitanti della zona – . I vigili del fuoco mi hanno fatto uscire e sono rimasto per strada fino alle 7 della mattina, quindi ho potuto far ritorno al mio appartamento". 

La testimonianza di quattro giovani, probabilmente i primi ad accorrere sul posto: "Abbiamo sentito l’esplosione e un fortissimo odore di gas, siamo arrivati davanti al pub e abbiamo chiamato. Abbiamo avuto delle risposte: una voce di uomo e una di donna. Poi più niente". Anche se altri smentiscono che ci fossero altre persone oltre a Gigi Parma dentro il locale.

Sul posto ambulanze e le auto mediche del 118 a prestare i primi soccorsi, insieme ai tecnici dell’Asl, carabinieri e polizia di Bergamo, anche la polizia scientifica. Tra i primi le guardie giurate della sorveglianza.

I rilievi degli inquirenti sono terminati intorno alle 13. Non è ancora stata fornita una versione ufficiale su cosa sia successo, ma è stata esclusa la possibilità di un attacco terroristico e di una ritorsione da parte di terzi. L’ipotesi più probabile è quella di un incendio provocato dalla vittima stessa, che sarebbe poi finito in tragedia. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.