BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cresce il numero dei papà che si prendono un congedo per accudire i figli

In cinque anni la quota di padri che ha optato per il congedo parentale per stare a casa col proprio bimbo è cresciuta del 5 per cento secondo l'indagine dell'Associazione lombarda dei dirigenti delle aziende industriali (Anldai)

Più informazioni su

In Lombardia comincia a piccoli passi a prendere piede il congedo parentale coniugato al maschile, vale a dire il perodo in cui i papà si staccano dal lavoro per accudire i figli.

In cinque anni la quota di padri che ha optato per il congedo parentale per stare a casa col proprio bimbo è cresciuta del 5 per cento secondo l’indagine dell’Associazione lombarda dei dirigenti delle aziende industriali (Anldai): nel 2013 sono stati infatti 33 mila i papà lombardi che hanno sospeso l’attività professionale per accudire i loro figli contro i 19 mila del 2008.

Va detto che in Italia la cura dei figli – mostra l’indagine Aldai (basata su dati Ue, Ocse e Inps) – penalizza ancora le potenzialità di lavoro e carriera delle donne.

Fra le donne dai 20 ai 49 anni, la presenza di figli piccoli (0-6 anni) riduce il tasso di impiego femminile di circa il 2%.

Il Decreto legislativo sulla conciliazione vita-lavoro approvato il 20 febbraio 2015 dal governo, in materia di congedi di paternità estende a tutte le categorie di lavoratori la possibilita’ di usufruire del congedo da parte del padre nei casi in cui la madre sia impossibilitata a fruirne per motivi naturali o contingenti.

Oggi, l’Italia figura agli ultimi posti in Europa nella spesa per congedi parentali, misurata, per ogni nato, in percentuale del prodotto interno lordo pro-capite In Italia il contributo pubblico si ferma al 19%, rispetto al 29% di Gran Bretagna, 27% di Germania, 24% della Francia e 21 della Spagna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rbs

    purtroppo non c’è più l’uomo di una volta….i tempi cambiano? O cambiamo noi? Ma quanto era bello arrivare a casa, trovare pronto in cucina, lo scettro del potere in mano. …il telecomando! ma soprattutto la moglie senza ma di testa!!!! Che bei momenc…..

  2. Scritto da Kevin

    Perché ci sono più donne in carriera… E il mondo è già migliorato di molto rispetto al passato ;-)